World War Z

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

World War Z

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

World War Z

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito, Stati Uniti d'America
Anno 2013
Genere azione, fantascienza, thriller, drammatico, horror
Regia Marc Forster
Soggetto Max Brooks (romanzo World War Z. La guerra mondiale degli zombi)
Sceneggiatura Damon Lindelof, Matthew Michael Carnahan, Drew Goddard, J. Michael Straczynski
Produttore Brad Pitt, Dede Gardner, Ian Bryce, Jeremy Kleiner
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

World War Z, film statunitense del 2013 con Brad Pitt e Mireille Enos, regia di Marc Forster.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Dicono che con gli anni l'asma passi. (Venditore)
  • Madre natura è un serial killer. Il migliore al mondo. E il più creativo. Ma come ogni serial killer non riesce a reprimere il desiderio di farsi catturare. Perché compiere dei crimini perfetti se non puoi prenderti il merito? Perciò lei lascia delle briciole. Ma la parte difficile, e il motivo per cui ho studiato, è riconoscere le briciole per indizi che sono. E a volte la cosa che pensavi fosse l'aspetto più brutale del virus, finisce per essere il suo tallone d'Achille. E lei ama celare le sue debolezze dietro i punti forti. È una vera stronza. (Fassbach)
  • Ogni essere umano che salviamo è uno zombie in meno da combattere. (Mossad Warmbrunn)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Rachel: Papà, cos'è la legge marziale?
    Gerry Lane: È... La legge marziale è le regole di casa nostra che valgono anche fuori.
  • Gerry Lane: Da quelle parti costruiscono muri da due millenni.
    Gunther Haffner: Umh. Giusto. Si, ma hanno finito tutto quelle migliaia di anni di lavoro una settimana fa. Il tempismo è tutto nella vita.
  • Jurgen Warmbrunn: Il problema è che molti non credono che qualcosa possa avvenire finché non è già avvenuta. Non è stupidità o debolezza, è solo la natura umana.
    Gerry Lane: Come l'ha capito?
    Jurgen Warmbrunn: Gerald Lane; scrittore di una controproducente geremiade sul suo datore di lavoro per le Nazioni Unite nel 2010, causando qualche malumore. Ha rinunciato alla sua carriera. Credevo che avrebbe scritto un libro di stampo moralizzatore.
    Gerry Lane: Non ho il fiuto per gli affari. Israele come faceva a saperlo?
    Jurgen Warmbrunn: Abbiamo intercettato un comunicato di un generale indiano, che affermava di combattere i "Rakshasa"; tradotto: "zombie". Tecnicamente, "non morti".
    Gerry Lane: Jurgen Warmbrunn; ufficiale di alto rango del Mossad. Definito una persona razionale, efficiente e tutt'altro che suggestionabile, eppure.... costruisce un muro perché legge un comunicato in cui è presente la parola "zombie"?
    Jurgen Warmbrunn: Be'... messa in questo modo sarei stato scettico anch'io.

Explicit[modifica]

Questa non è la fine. Neanche per sogno. Abbiamo perso intere città. Non sappiamo come sia cominciata. Abbiamo guadagnato tempo. Ma ci ha dato una possibilità. Alcuni hanno iniziato a combattere. Se potete combattere, fatelo. Aiutate gli altri. Siate pronti a tutto. La guerra è appena iniziata. (Gerry Lane)

Altri progetti[modifica]