Yvonne Sanson

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Yvonne Sanson nel film Catene (1949)

Yvonne Sanson (1925 – 2003), attrice greca naturalizzata italiana.

Citazioni di Yvonne Sanson[modifica]

  • [Riguardo al suo declino cinematografico] Fu una sensazione così violenta, così schiacciante che ne fui annichilita […]. Le altre corsero ai ripari. Io non riuscii ad evadere dal mio modulo. Mi guardavo allo specchio e mi sembrava di sfogliare un vecchio album di ricordi. […] Non credo ci sia mai stato, nella storia della donna, un salto così repentino. Ne fui travolta. Il telefono, che prima non dava tregua, rimase improvvisamente muto, come se una fata cattiva avesse tagliato i fili.[1]

Citazioni su Yvonne Sanson[modifica]

  • La regina del melodramma italiano degli anni '50. (il Morandini)
  • Regina del melodramma, dall'anatomia vistosa e dal volto addolorato. (il Morandini)

Filmografia[modifica]

Note[modifica]

  1. Dall'intervista di G. Franchi, Yvonne Sanson: il ritorno dopo tanti guai, Il Resto del Carlino, 11 dicembre 1971, p. 9; citato in Yvonne Sanson. Misura e dismisura, arabeschi.it.

Altri progetti[modifica]

donne Portale Donne: accedi alle voci di Wikiquote che trattano di donne