Affari di famiglia (film 2014)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Affari di famiglia

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Bad Country

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2014
Genere Azione
Regia Chris Brinker
Soggetto Jonathan Hirschbein
Produttore Chris Brinker, Kevin Chapman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Affari di famiglia, film statunitense del 2014 con Willem Dafoe e Matt Dillon, regia di Chris Brinker.

Frasi[modifica]

  • Sant'Agostino ha scritto: «Odiare è come bere veleno sperando che un altro muoia.»[1] Non sono sicuro che Jesse abbia vissuto odiando ma certo è morto odiando. E come per tutti, per chi ci è stato prima di noi e per chi invece è ancora qui, non sempre è facile fare ciò che è giusto, ma è giusto. (Bud) [voce fuori campo]

Note[modifica]

  1. [Citazione errata] La massima non sembra trovare riscontro negli scritti di Agostino. La citazione esiste anche in altre varianti (in alcune ad esempio si parla di risentimento e non di odio) e viene anche attribuita a Gautama Buddha, Nelson Mandela ed altri. A quanto pare, questo concetto venne espresso per la prima volta da Emmet Fox in The Sermon on the Mount (1938), un testo molto famoso tra gli Alcolisti Anonimi: «Un cristiano non può considerare "giustificabili" l'odio o l'esecrazione in nessuna occasione e qualunque sia la tua opinione in merito, non ci sono dubbi sulle conseguenze pratiche che la cosa avrebbe su di te. Potresti ingoiare una dose di acido prussico in due sorsi e pensare di proteggerti dicendo: "Questo è per Robespierre, quest'altro è per l'assassino di Bristol", ma sarà difficile avere dubbi su chi beneficerà del veleno.» La massima, nelle sue diverse varianti, pare essersi diffusa successivamente.

Altri progetti[modifica]