Alfonso Salvini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Alfonso Salvini (–), scrittore e religioso italiano.

Sant'Antonio da Padova[modifica]

Incipit[modifica]

Sette secoli separano dall'età che vide la mirabile vita di S. Antonio; e questo lasso di tempo ha tale importanza, che potrebbe da solo giustificare questo primo capitolo, anche la distanza materiale non fosse la distanza morale tra il secolo XIII ed il XX a darne la più completa giustificazione.
Siamo in pieno Medio-Evo; quando sono ancora in fermento i popoli che devono formare le attuali nazioni.

Citazioni[modifica]

  • La via del sapere se non è oggi cosparsa di fiori, specialmente nei suoi principii, tanto meno lo era in quei tempi, nei quali mancando od essendo molto scarsi i libri, tutto il profitto doveva essere frutto di un'attenzione assidua e di sforzi di memoria. (p. 26)
  • Lavorare per la gloria di Dio nel chiostro di Coimbra, forse fra le acclamazioni di una città, sembrava al Santo ben poca cosa. Il sacrificio gli sarebbe stato così lieve, che si sarebbe ancora dato la taccia di ozioso nella mistica vigna. (p. 50)
  • Vero seguace del Serafico di Assisi, lo imitava fin dagli inizii della conversione e come Francesco alla presenza dei suoi concittadini e davanti al Vescovo d'Assisi avea deposto le sue vesti, per non avere più alcun legame col passato, così anche Don Fernando depose i suoi abiti onorevoli di Canonico Regolare per essere più spedito a correre nel nuovo arrigo. (67)

Bibliografia[modifica]

  • Alfonso Salvini, Sant'Antonio da Padova, Pia Società San Paolo, 1931.