Nazione

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Citazioni sulla nazione.

  • Ah, come sono vere le grandi, le eterne parole: "Non potrà conservarsi libera nessuna nazione in cui la libertà è un privilegio e non un principio"! (Harriet Beecher Stowe)
  • Al di sopra delle nazioni è l'umanità. (Johann Wolfgang von Goethe)
  • Alla stampa cui non cale corrompere il pensiero e la coscienza che importa corrompere la lingua? Ed alla nazione che non si cura delle idee come può essere sacra la parola? È un doppio sacrilegio che la reciproca ignoranza permette di compiere a chi scrive come a chi legge, senza che né l'uno né l'altro abbiano il fastidio della vergogna e del rimorso. (Giuseppe Guerzoni)
  • Che cos'è nazionale? Il fatto che nessuno capisca una parola della lingua che tu parli. (Johann Nestroy)
  • È difficile che la fiducia di altre Nazioni in un Paese sia superiore a quella che il Paese ha di sé. (Henry Kissinger)
  • Fedeltà, dedizione e silenzio devono essere alla base di una grande nazione. (Adolf Hitler)
  • Fino a tanto che il fuoco sacro dell'amor di patria si conserva, una nazione è libera, attiva e potente. (Louis Philippe de Ségur)
  • I "nazionalismi senza nazione", che separano le nazionalità dalle radici cristiane, portano a una guerra che la morale non riesce a controllare e sono alle radici del rifiuto del cristianesimo, l'attuale "cristofobia" secondo l'espressione coniata dal grande giurista (ebreo ortodosso, non cristiano) Joseph H. H. Weiler, che caratterizza l'Europa. (Massimo Introvigne)
  • Il pro e il contro si trovano in ogni nazione. (Pierre Bayle)
  • Il tesoro di una nazione è la sua onestà. (Ezra Pound)
  • La civiltà di una nazione dovrebbe essere misurata in base alla deferenza verso il sesso debole. (Henry James)
  • La grandezza di una nazione e il suo progresso morale possono essere valutati dal modo in cui vengono trattati i suoi animali. (attribuita al Mahatma Gandhi)
  • La nazione ha quello che merita, e se egli sequestra ogni dì un giornale liberale in nome dell' ordine, e lascia passare impuniti i volumi della Biblioteca nuovissima, galante e dilettevole, illustrata in nome della libertà, non bisogna pigliarsela con lui che sa conciliare con tanta machiavellica arguzia i due termini opposti del suo programma «ordine e libertà», sibbene colla nazione che se ne accontenta e batte le mani. (Giuseppe Guerzoni)
  • La novità [della Rivoluzione] francese fu l'idea della nazione come un ambito di universali diritti umani di cittadinanza. (Nicolao Merker)
  • La voce nazione nel suo peculiare e pieno significato vuol dire unimento e società d'uomini che la natura stessa con le sue mani à fatta e costituita mediante la mescolanza del sangue e la singolarità delle condizioni interiori ed estrinseche; per talché quella società distinguesi da tutte le altre per tutti gli essenziali caratteri che possono diversificare le genti in fra loro, come la schiatta, la lingua, la religione, l'indole, il territorio, le tradizioni, le arti, i costumi. (Terenzio Mamiani)
  • Nazione vuol significare certo novero di genti per comunanza di sangue, conformità di genio, medesimezza di linguaggio atte e preordinate alla massima unione sociale. (Terenzio Mamiani)
  • Non è l'ingegno sottile (l'esprit) quello che forma le nazioni; bensì sono gli austeri e fermi caratteri. (Massimo d'Azeglio)
  • Non vi può essere convivenza umana senza un ethos mondiale delle nazioni; non vi può essere pace tra le nazioni senza la pace tra le religioni [...] (Hans Küng)
  • Ogni nazione è il complemento dell'altra. (Mahatma Gandhi)
  • Prediletta opera delle mani di Dio sono le nazioni. (Terenzio Mamiani)
  • Quando tocchiamo il rapporto fra razza e nazione, e fra entrambe e il concetto di fede religiosa, passiamo dalla politique alla mistique. (Charles Péguy)
  • Se il fil di canapa è marcio, non s'avrà mai corda buona. Se l'oro è di saggio scadente, non s'avrà mai moneta buona. E se l'individuo è dappoco, ignorante e tristo, non s'avrà nazione buona, e non si riuscirà mai a nulla di solido, d'ordinato e di grande. (Massimo d'Azeglio)
  • Servire prima i più sofferenti: questo solo può fare ogni nazione pacifica e che vuole svilupparsi in pace. (Abbé Pierre)
  • Si possono conoscere gli ideali di una nazione attraverso la sua pubblicità. (Norman Douglas)
  • Tutte le nazioni sono sorelle; esse non hanno cupidigie, ambizioni liberticide; ciascuno vuole la sua parte di terra e di sole; ciascuna aiuterà le altre a ottenerla.
    È dovere dei popoli liberi, e che vogliono essere tali, di accorrere dovunque si combatte per i diritti delle nazioni, dovunque s'innalza la bandiera della libertà. (Giuseppe Garibaldi)
  • Una nazione non può essere mai abbastanza matura per una Costituzione sistematicamente elaborata secondo puri principi di ragione. (Wilhelm von Humboldt)
  • Va notato come molte nazioni, economicamente più povere rispetto ad altre, ma più ricche di saggezza, potranno aiutare potentemente le altre. (Gaudium et Spes)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]