Andrea Gasparino

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Andrea Gasparino (1923–2010), presbitero e scrittore di spiritualità italiano, fondatore del Centro Missionario Contemplativo Padre De Foucauld.

Il segreto della gioia[modifica]

  • Ciò che ci teniamo nascosto dentro diventa veleno e ci fa del male: più siamo segreti, più diventiamo malati.
  • Con la gioia tutti i doveri diventano più tollerabili e anche piacevoli: è come un po' di olio che entra negli ingranaggi della macchina.
  • Il perfezionista si porta addosso un male tremendo: la predisposizione alla depressione.
  • Il più grande ostacolo nel comunicare ce lo portiamo dentro, è il nostro orgoglio.
  • Impara a non perdere tempo dietro le mancanze degli altri e non meravigliarti delle tue.
  • La carica di gioia che ci viene dall'essere docili a Dio è capace di eliminare qualunque amarezza della vita.
  • La gioia è sempre insidiata dagli sbarramenti: chi non si attrezza non dà consistenza alla propria gioia.
  • Non confondiamo il piacere con la gioia. Il piacere non ci migliora, la gioia ci migliora sempre.
  • Vestire di gioia un dovere non costa; un dovere vestito di gioia non pesa più.

Richiami del deserto[modifica]

  • Chi prega non può venire a patti con il disordine, sa armonizzare bene ogni cosa.
  • Chi si propone l'amore del prossimo senza l'amore a Dio, cerca se stesso.
  • Com'è bello essere «in comunione» con una Madre che ha portato su di sé il peso della nostra vita, che ha portato il tedio della vita nascosta, monotona, inutile, che è vissuta sempre nella pura fede.
  • Di tanto in tanto mi esercito a dare a Dio qualche gioia?
  • Due carcerati guardavano fuori dalle sbarre della prigione, uno vide solo il fango della strada e si rattristò, l'altro guardò le stelle e si rallegrò.
  • È facile accontentare l'amore di Dio se si tratta di sistemare in noi un po' di preghiera ben fatta: ma è fuori della chiesa che ci aspetta Dio ogni giorno.
  • Il mezzo più semplice per amare Dio è fare fedelmente la sua volontà.
  • Il tormento più grande del nostro amore a Dio dovrebbe essere questo: il non renderci conto del tempo che fugge, e sciupare con tanta incoscienza la vita.
  • Impara a ridere dei tuoi fallimenti e delle tue paure, non ne proverai più paura e sarai stimato dagli altri.
  • L'amore vero è continuità.
  • La difficoltà può diventare gioia solo quando riusciamo a farla diventare gioia per Dio, e avviene quando riusciamo a trasformarla in atto di amore a Lui.
  • La forza di Dio e l'aiuto dei fratelli sono due mezzi potentissimi contro lo scoraggiamento.
  • La gioia è il più bel grazie che si può dare a Dio.
  • La più bella scuola di gioia è aprire gli occhi sui doni che Dio ci fa.
  • La preghiera è lasciare che l'amore di Dio entri in noi e nei fratelli: per questo la preghiera è amore.
  • Le croci sono necessarie come il pane per la nostra vita perché ci ridimensionano, ci portano alla realtà dei nostri limiti, ci mettono faccia a faccia davanti a Dio.
  • Lo scoraggiamento è spesso difetto di obiettività insieme a grave carenza di fede.
  • Lo spirito è sotto stress quando manca un significato alla nostra vita.
  • Non bisogna perdere la pace nelle croci, ma occorre guardare con attenzione alla luce che spunta dietro la croce.
  • Non vive con la Chiesa chi dorme e non vibra.
  • Ogni difficoltà ha le sue ricchezze se le sappiamo sfruttare.
  • Per scatenare un incendio basta una scintilla, per rinnovare un ambiente basta un volto pieno di gioia.
  • Perché non scegliamo tenendo presente il bisogno che gli altri hanno di un po' di gioia?
  • Pregare è anche pesante, perché è comunicare con l' invisibile.
  • Qualche volta il perfezionismo nasce dalla paura di essere presi in giro.
  • Se ci sforziamo di cercare il male in una persona, lo troviamo di sicuro, se ci impegniamo a cercare il bene, il bene salta sempre fuori.
  • Se imparo a comandare alle mie emozioni, imparo a maneggiare una leva importante per la mia formazione alla gioia.
  • Se volete capire la Madonna non rompetevi il campo dietro le astruserie di certi teologi: prima datevi a lei, poi le pagine del Vangelo avranno una luce così abbagliante che non farete più fatica a conoscerla, amarla a farla amare.
  • Si può fare fuoco con tutto, anche con le immondizie; imparerò a santificare tutto se imparo a cambiare la mia giornata in amore.
  • Una mente contorta e uno spirito sofferente possono influenzare il fisico fino a farlo ammalare.

Bibliografia[modifica]

  • Andrea Gasparino, Richiami del deserto, Paoline, 2001.
  • Andrea Gasparino, Il segreto della gioia. Come trovarla e come viverla, Paoline, 2003.

Altri progetti[modifica]