Beneficenza

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
visita ai poveri

Citazioni sulla beneficenza.

  • Confesso che nella parola beneficenza non trovo più la sua primitiva bellezza; è stata sciupata dai farisei che l'hanno troppo usata. (Anatole France)
  • Il denaro consacrato alla beneficenza non ha merito se non rappresenta un sacrifizio, una privazione. (Cesare Cantù)
  • La beneficenza appaga in primo luogo lo stesso benefattore. (Joseph Roth)
  • No, io non faccio più beneficenza gratis, è chiaro!? (Stanis La Rochelle, Boris)
  • Non va bene esagerare in beneficenza, perché ad un certo punto non si guadagna più che l'odio del beneficiato. (Cesare Pavese)
  • Sento spesso puzza di truffa quando mi si chiede di dare la somma ormai standard di due euro agli orfani albini sordomuti e con l'acidità di stomaco del Burinistan. Ammesso che esistano e che ricevano l’importo che mi è stato chiesto in uno spot strappalacrime in bianco e nero in cui l’attricetta struccata, con il sottofondo dell’Adagio di Albinoni, sollecita il mio buon cuore. (Tommaso Labranca)
  • – Signore, stiamo raccogliendo offerte per gli indigenti e i bisognosi.
    – Per i chi?
    – Una colletta per i poveri.
    – Oh... Ah, be', vi rendete conto che se date i soldi ai poveri non saranno più poveri? E se non sono più poveri non dovrete più raccogliere soldi per loro...
    – Be', se la mettete così...
    – ...e se non dovrete più raccogliere soldi per loro vi troverete senza lavoro. Oh, vi prego signori, non chiedetemi di farvi perdere il lavoro, non alla vigilia di Natale! (Canto di Natale di Topolino)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]