Cristiano Malgioglio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Giuseppe Cristiano Malgioglio (1945 – vivente), cantautore, paroliere e personaggio televisivo italiano.

Citazioni di Cristiano Malgioglio[modifica]

  • Renato Zero è un carissimo amico, gli voglio bene. Certo è un animale da palcoscenico, su questo non si discute, ma le sue canzoni non mi interessano. Penso di aver molto da imparare da un David Bowie, da un Alice Cooper, da un Elton John, non da Renato Zero. Del resto lui è diventato celebre con «Triangolo» ma io, anni prima, avevo già scritto la canzone «Scandalo». molto più choccante di «Triangolo». Ecco, lui ha avuto il coraggio di lanciare per primo l'ambiguità, lo scandalo, anche se, a mio parere, ha un po' tradito il mondo «gay» che lo ha tanto appoggiato agli inizi. Però quando mi vede mi abbraccia, non si comporta da star. Del resto, tra me e lui, non so chi sia più «star»...[1]
  • [Sull'omogenitorialità] L'Italia, rispetto ad altri paesi, non è abituata a questo dibattito: ritengo però che la presenza di una donna, di una mamma, sia fondamentale.[2]
  • [Sui gay pride] Mi sembra una cosa da carnevale, li trovo confusi questi gay e trans in costume da bagno. Vadano a Cuba, dove c'è una marcia diversa senza tutto questo clamore. Bisogna avere anche un po' di pudore.[3]
  • Due uomini che si baciano per strada non va bene, bisogna avere pudore e riservatezza. Anche i bambini camminano per strada. Se noi gay avessimo più pudore potremmo ottenere tantissimi risultati.[3]

Note[modifica]

  1. Dall'intervista di Cristina Maza, Perché vi piace Renato Zero?, 1979, p. 21.
  2. Citato in Beatrice d'Oria, Signorini e Malgioglio: «La famiglia è madre e padre, come vuole la natura», ilsecoloxix.it, 17 marzo 2015.
  3. a b Dalla trasmissione radiofonica La zanzara, Radio24; citato in Malgioglio e pregiudizio - "No a matrimoni e adozioni gay: un bambino deve crescere con una donna. la parola mamma è troppo importante" - "Gay pride? Un carnevale, per strada ci vuole pudore. Sui diritti meglio Cuba dell'Italia", Dagospia.com, 16 ottobre 2014.

Altri progetti[modifica]