Dienece

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dienece (VI secolo a.C. – 480 a.C.), soldato spartano.

Citazioni su Dienece[modifica]

  • [Prima della battaglia delle Termopili] Avendo saputo da un tale di Trachis che, non appena i Barbari avessero cominciato a scagliare i loro dardi, per la moltitudine delle frecce avrebbero oscurato il sole (tanto grande era il loro numero), egli, per nulla sbigottito da questa notizia e non facendo alcun conto del numero dei nemici, avrebbe dichiarato che quell'ospite di Trachis riferiva delle notizie che erano del tutto favorevoli per i Greci, dal momento che, se i Medi oscuravano il sole, la battaglia contro di loro si sarebbe svolta all'ombra e non sotto i raggi del sole[1]. (Erodoto)

Note[modifica]

  1. Plutarco (Apophthegmata Laconica, 225 B) attribuisce questa citazione allo stesso re di Sparta Leonida I, che comandava gli Spartani alle Termopili.

Altri progetti[modifica]