Leonida I

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Statua di Leonida I

Leonida I (540 a.C. – 480 a.C.), re di Sparta.

Citazioni su Leonida I[modifica]

Plutarco[modifica]

  • Quando gli Efori gli facero notare che portava con sé pochi uomini alle Termopili, rispose: 'Anche troppi, per l'impresa che ci aspetta'.
  • Gli Efori gli chiesero anche: 'Quali sono i tuoi piani? Vuoi sbarrare il passo ai Barbari?'. Lui rispose: 'L'unica cosa che certamente faremo sarà di morire per i Greci'.
  • Alle Termopili, parlò così ai suoi uomini: 'Dicono che i Barbari si sono avvicinati [...] e che noi stiamo perdendo tempo. Sarà: adesso però o li ammazziamo oppure teniamoci pronti a morire'.
  • Uno disse: 'Ci sono addosso'. Ed egli rispose: 'Anche noi siamo addosso a loro'.
  • Uno gli chiese: 'Leonida, sei venuto con così pochi uomini a combattere contro un'armata?'. Ed egli rispose: 'Se pensate che è il numero quello che conta, allora neppure l'intera Grecia basterebbe, perché è poca cosa in confronto alla loro massa. Se invece conta il coraggio, allora anche questi pochi uomini sono sufficienti'.
  • A un altro che gli faceva la stessa domanda rispose: 'Sono comunque molti, visto che li ho portati qui a morire'.
  • Serse gli scrisse: 'Hai la possibilità di regnare su tutta la Grecia, se smetti di opporti agli dei e ti schieri con me'. Egli mandò questa risposta: 'Se tu sapessi che cosa è una condotta di vita onorevole, rinunceresti a desiderare i beni altrui: per me è preferibile morire per la Grecia piuttosto che regnare sui miei compatrioti'.
  • Quando Serse gli mandò un'altra lettera, intimandogli di consegnare le armi, gli rispose: 'Vieni a prenderle'.

Voci correlate[modifica]

  • 300 – fumetto
  • 300 – film 2007

Altri progetti[modifica]