Divano

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Una lettura tranquilla (W. K. Blacklock, 1900)

Citazioni sul divano.

  • Credo che il divano si sia fuso per sempre con le mie vertebre. (Numb3rs)
  • Hai visto quel bel divano in pelle là fuori? L'ho pagato molto caro per far star comode le persone come te mentre aspettano. (Lie to me)
  • I nostri corpi entrano nei divani su cui ci sediamo, e i divani entrano in noi. (Manifesti futuristi)
  • Il «divano» di Freud aveva fatto testo e così anche nello studio del giovane Reich i pazienti, in genere ricche borghesi nevrotiche di Vienna, raccontavano sdraiati i loro sogni; venivano interrogati secondo il metodo psicoanalitico fino a quel momento considerato per lo meno rivoluzionario. (Lodovico De Cesare)
  • L'ignoranza è la cosa più comoda che conosca dopo il divano del soggiorno di casa mia. (Alessandro D'Avenia)
  • – Lester, verserai la birra sul divano! [interrompendo bruscamente le avance sensuali di Lester]
    – E con questo?! È solo un divano!
    – Questo è il sofà da 4.000 $ sonanti tappezzato con seta italiana... Questo non è solo un divano!
    – È – solo – un – divano! Non è la vita... Questa è solo roba. E per te è diventato più importante che vivere: bè, tesoro, la cosa è pazzesca! (American Beauty)
  • – Sei uno psicologo devi avere un divano non un'arma!
    – Io ho un divano ma non sono psicologa! (Bones)
  • Sono sposato da 20 anni: conosco la differenza tra un battibecco e dormire sul divano. Sono scomodi i divani. (Mad Men)
  • Una volta usavo le poltrone, ma il divano è decisamente più adatto per riprendersi dalla fatica di essere il migliore. (Robert Crais)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]