Dizionario dei telefilm

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dizionario dei telefilm, dizionario enciclopedico dei telefilm.

Citazioni[modifica]

  • [...] serie-evento degli ultimi anni, chiamata (ed evocata) dai media per rimpiazzare il vuoto lasciato da Sex and the City nel 2004. [...] Il primo dettaglio imperdibile è il prologo, con la voce fuori campo di Mary Alice (Brenda Strong) che dopo esser passata a miglior vita diventa l'osser­vatrice e l'anima-guida di tutte le vi­cende ambientate a Wisteria Lane. (Desperate Housewives, p. 238)
  • La medicina come indagine, come viaggio all'interno, prima che del cor­po, dell'animo umano. Il telefilm post E.R. – Medici in prima linea (1994) è una sorta di remake zen del film Viaggio allucinante (1966), filtrato attra­ verso il grandangolo visionario di C.S.I. – Scena del crimine (2000). Non per niente il burbero e schivo dottor Gregory House (Hugh Laurie) asso­miglia vagamente a Gil Grissom: no­nostante i suoi comportamenti antiso­ciali e le sue maniere talvolta brutali, è dotato di un intuito così spiccato da es­sersi conquistato il rispetto di tutti, compreso quello dei pazienti ai quali raramente rivolge la parola. (Dr. House - Medical Division, p. 279)
  • Il DNA del telefilm reca tracce sia di C.S.I.: Scena del crimine (2000) che di J.A.G. – Avvocati in divisa (1995). Dal primo mutua l'indagine al microsco­pio, dal secondo i soggetti e le vittime al centro delle vicende, ovvero gli uo­mini e le donne della Marina statuni­tense. (NCIS - Unità anticrimine, p. 598)
  • Con il passare delle puntate la serie diventa un intrigante labirinto di doppigiochi, obiettivi, alleanze, strategie sotterranee, sacrifici; più la ragnatela s'infittisce, più si dipana la relazione segreta tra Michael e Nikita, con chiaroscuri e tradimenti che spiazzano ad arte il telespettatore. (Nikita (serie televisiva 1997), p. 610)

Bibliografia[modifica]

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]