Doctor Who (nuova serie) (prima stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Doctor Who.

Doctor Who (nuova serie), prima stagione.

Episodio 1, Rose[modifica]

  • [Afferrando la mano di Rose] Corri! (Dottore)
  • Dottore: Io sono il Dottore. Posso sapere il tuo nome?
    Rose: Rose.
    Dottore: Piacere di conoscerti, Rose. Ora mettiti in salvo!
  • Rose: A parte gli scherzi, Dottore... dimmi, tu chi sei?
    Dottore: Ti ricordi quando dicevamo del mondo che gira attorno a noi? E' come quando si è bambini; la prima volta che ti dicono che il mondo gira, tu non riesci a crederci, perché sembra che tutto rimanga fermo.
    Io posso sentirlo. Il mondo che gira... Il terreno sotto ai nostri piedi sta girando a duemila chilometri all'ora; l'intero pianeta sta ruotando attorno al sole a 110mila chilometri all'ora... e io posso sentirlo. Proprio ora, io e te stiamo precipitando nello spazio. Aggrappati alla crosta di questo minuscolo mondo; e se solo ci lasciassimo andare...
    Ecco chi sono. Adesso dimenticami, Rose Tyler.
  • Dottore: Da dove vuoi iniziare?
    Rose: L'interno è più grande dell'esterno?
    Dottore: Si.
    Rose: E'... è aliena.
    Dottore: Si.
    Rose: Tu sei un alieno?
    Dottore: Si. Ti va bene?
    Rose: Si.
    Dottore: Si chiama T.A.R.D.I.S, questa cosa. T-A-R-D-I-S, ovvero Tempo Assoluto e Relativismo Dimensionale Iper-Spaziale.
  • Dottore: Pensaci. Plastica. In tutto il mondo, ogni oggetto artificiale sta per animarsi. I manichini nelle vetrine, i telefoni, i fili ed i cavi...
    Rose: ...i seni artificiali...
  • [Ultime parole] È vero! Tutte le storie che ho letto... erano vere! (Clive)

Episodio 2, La fine del mondo[modifica]

  • Si ricorda agli ospiti che sulla Piattaforma Uno è proibito l'uso delle armi, del teletrasporto e della religione. (Voce fuori campo)
  • Dottore: Qui i grandi ed i potenti si riuniranno per vedere il pianeta bruciare.
    Rose: Perché?
    Dottore: Per divertimento.
  • Jabe: Un dono in segno di pace. [Porge al Dottore una pianta in vaso]
    Dottore: Oh, molto gentile... io le offro... aria dai miei polmoni. [Espira]
    Jabe: Davvero... intimo.
    Dottore: [Compiaciuto] Ne ho molta altra!
  • Dottore: Sono un Signore del Tempo; l'ultimo dei Signori del Tempo. Sono tutti morti, sono l'unico sopravvissuto. Mi ritrovo a viaggiare da solo perché non mi è rimasto più nessuno.
    Rose: Ci sono io.
  • Voi pensate che durerà per sempre: le persone, le macchine, tutto ciò che vedi, ma non è così. Un giorno tutto sparirà, perfino il cielo… (Nono Dottore)

Episodio 3, I morti inquieti[modifica]

  • Il tempo è un flusso, cambia ogni secondo e il tuo piccolo mondo potrebbe essere riscritto con uno schiocco di dita. Niente è sicuro, ricordalo. Niente. (Nono Dottore)

Episodio 4, Alieni a Londra (prima parte)[modifica]

  • Rose: Mia madre è qui.
    Dottore: Oh, giusto quello di cui abbiamo bisogno. Non azzardarti a farla diventare un questione familiare, capito?
    Mickey: Tu mi hai rovinato la vita, Dottore! Pensavano che [Rose] fosse morta e sono stato accusato di omicidio a causa tua!
    Dottore: [Rivolto a Rose] Visto che ti avevo detto? Familiare!
  • Mickey: Scommetto che non ti ricordi neanche il mio nome!
    Dottore: Ricky.
    Mickey: E' Mickey!
    Dottore: No, è Ricky.
    Mickey: Credo di conoscere il mio nome!
    Dottore: Tu credi di conoscere il tuo nome? Ma quanto sei stupido?

Episodio 5, Alieni a Londra (seconda parte)[modifica]

  • Primo Ministro/Slitheen: E' stato come un lampo, si sono tutti accasciati... [...] [indica il Dottore] è stato lui, è uno degli alieni!
    Dottore: Signori, devo informarvi che il Primo Ministro è stato sostituito da un alieno mutaforma. [guardando il militare lì vicino] Non è molto credibile, vero?
    Militare: [Scuote la testa] No.
  • Dottore: Questa è la mia vita, Jackie. Non è divertente, non è emozionante. Devo solo prendere delle decisioni, perché nessun altro lo farà.
    Rose: E allora cosa stai aspettando?
    Dottore: Potrei salvare il mondo, ma perdere te.
  • Rose: Mia madre è sui fornelli...
    Dottore: Bene, abbassa il fuoco e lasciala sobbollire!

Episodio 6, Dalek[modifica]

  • A che cosa ti servono le emozioni se al momento giusto non salvi la donna che ami, Dottore?! (Dalek)
  • Dottore: La tua razza è morta! Siete bruciati tutti! Dieci milioni di astronavi in fiamme... L'intera razza Dalek distrutta in un secondo!
    Dalek: Tu menti!
    Dottore: Io l'ho visto accadere! L'ho fatto accadere io!
    Dalek: Tu... ci hai distrutti?!
    Dottore: Non ho avuto scelta.
    Dalek: E che ne è stato dei Signori del Tempo?
    Dottore: Tutti morti... Sono bruciati con voi. La fine dell'Ultima Grande Guerra del Tempo.
    Dalek: Ma il codardo è sopravvissuto...
  • Dalek: Io sono solo nell'universo?
    Dottore: Sì.
    Dalek: Come te. Noi due siamo uguali...
    Dottore: Noi non siamo uguali! Io non... no, aspetta. Forse sì. Forse hai ragione. [...] Ora so cosa fare. Ora so cosa ti meriti! Sterminare!
  • [Rivolto al Dottore] Tu saresti un ottimo Dalek. (Dalek)

Episodio 7, La lunga partita[modifica]

  • Uno schiavo è uno schiavo se non sa di essere schiavo? (Il Redattore)

Episodio 8, Il padre di Rose[modifica]

  • Rose, ora c’è un uomo nuovo in vita che prima non era vivo e qualunque uomo è immensamente importante nel creato. Tutto il mondo è diverso perché lui ora è vivo. (Nono Dottore)

Episodio 9, Il bambino vuoto (prima parte)[modifica]

  • Rose: Che allarme è?
    Dottore: È malva!
    Rose: Malva?
    Dottore: Universalmente riconosciuto come colore del pericolo.
    Rose: Non era il rosso?
    Dottore: Oh, solo per gli umani. Ma per chiunque altro, il rosso è divertimento. Oh, quanti fraintendimenti, tutti quegli allarmi rossi, tutti che ballavano...
  • Sei la mia mamma? (Jaimie)
  • Dottor Constantine: Prima che questa guerra cominciasse ero un padre e un nonno. Ora non lo sono più, ma rimango un dottore.
    Dottore: So come ci si sente...

Episodio 10, Il bambino vuoto (seconda parte)[modifica]

  • [Il Dottore, Rose e Jack sono circondati dai bambini vuoti] Torna in camera tua! Torna in camera tua! Sono molto, molto arrabbiato con te. Sono molto arrabbiato! Torna! Nella! Tua! Stanza! [I bambini obbediscono e si disperdono] Sono molto felice che abbia funzionato; sarebbero state delle orribili ultime parole. (Dottore)
  • Jack: Okay, questo può funzionare da blaster sonico, cannone sonico e distruttore sonico. Dottore, tu cos'hai?
    Dottore: Io ho un... uhm, mh, non importa...
    Jack: Cosa?!
    Dottore: È sonico, ok?
    Jack: Un distruttore? Un cannone? Cosa?!
    Dottore: È sonico! Totalmente sonico! Anche io sono un po' sonico!
    Jack: Cos'hai di sonico?!
    Dottore: Un cacciavite!

Episodio 11, Città esplosiva[modifica]

  • [Parlando del TARDIS, parcheggiato in piena Cardiff] Mickey: Non potete lasciarlo qui, lo noteranno!
    Jack: Ha ragione, cosa c'entra una vecchia cabina della polizia?
    Rose: È un camuffamento.
    Dottore: Esatto, è un circuito camaleonte. Il TARDIS è progettato per mimetizzarsi: se fossimo nell'antica Roma, sarebbe una statua su di un piedistallo. Durante un viaggio negli anni sessanta il circuito si bloccò e rimase una cabina...
  • Mickey, lascia che ti insegni una cosa sugli esseri umani... Se tu parcheggi una misteriosa cabina blu nel bel mezzo della loro città, cosa faranno? Assolutamente niente, passeranno oltre. (Dottore)
  • Dottore: Di tanto in tanto qualche vittima viene risparmiata; perché ha sorriso, perché ha le lentiggini, perché ha implorato. Ed è così che riuscite a conviverci, è così che ne uccidete milioni. Perché di tanto in tanto, per un capriccio, se il vento soffia nella direzione giusta… anche i peggiori sono gentili.
    Blon: Solo un assassino potrebbe saperlo. Non è vero? Da quanto ho visto, la tua piccola spensierata vita si lascia dietro una scia di devastazione. Ti lanci in avventure sempre nuove perché non osi guardarti indietro. Giochi con la vita di così tante persone che potresti anche essere un dio.

Episodio 12, Padroni dell'universo (prima parte)[modifica]

  • Dalek: Il nostro piano si avvicina al compimento e tu non potrai intervenire...
    Dottore: Ah, sì? E perché mai?
    Dalek: Perché abbiamo la tua compagna, Dottore: tu obbedirai, altrimenti sarà sterminata!
    Dottore: No.
    Dalek: Spiegati, Dottore...
    Dottore: Ho detto "no".
    Dalek: Cosa significa questa negazione? Spiegare!
    Dottore: Significa "no".
    Dalek: Ma lei sarà distrutta!
    Dottore: NO! Perché sapete cosa farò? Io verrò a salvarla. Salverò Rose Tyler dalla prigionia dei Dalek, dopodiché sarà la volta della Terra e poi, giusto per rifarmi la bocca, spazzerò via ogni singolo Dalek dalla faccia dell'universo! [...] Preparati Rose, vengo a prenderti!

Episodio 13, Padroni dell'universo (seconda parte)[modifica]

  • Rose: Ce l'hai fatta! Mi sento come se non ti vedessi da anni!
    Dottore: Ho detto che sarei venuto.
    Rose: Non ne ho mai dubitato.
    Dottore: Io sì. Stai bene?
  • [Rose abbraccia il Dottore] Jack: A me niente abbraccio?
    Rose: Oh, vieni qui!
    Jack: Parlavo con lui!
  • Jack: E' stato divertente. Ma credo che questo sia un addio.
    Rose: Non dire così! Il Dottore ce la farà, fidati di lui.
    Jack: Rose... vale la pena combattere per te.
  • Dottore: Se sono intelligente – ed io sono molto più che intelligente, sono geniale – potrei salvare il mondo. O squarciarlo in due.
    Rose: Sceglierei la prima.
    Dottore: Anche io!
  • Questo è il programma di Emergenza 1. Ora ascoltami Rose, è importante… Se questo messaggio si è attivato, allora significa una cosa sola: siamo tutti in pericolo e intendo letale. Sono morto o sto per morire da un momento all’altro, non ho via di scampo… ma non importa, spero sia una buona morte. Ma ho promesso di badare a te ed è quello che sto facendo. Il Tardis sta portandoti a casa… scommetto che ti stai agitando e brontolando, è tipico! Ora ascolta quello che devo dirti. Il Tardis non potrà tornare a prendermi; il programma di Emergenza 1 significa che sto affrontando un nemico che non dovrà mettere le mani su questa macchina. Allora ecco cosa devi fare: lascia morire il Tardis. Fa accumulare la polvere su questa vecchia cabina; nessuno potrà aprirla e nessuno la noterà… lascia che diventi una buffa e dimenticata cosa all’angolo di una strada. Nel corso degli anni il tuo mondo progredirà e la cabina verrà sepolta. Se vuoi farmi felice, dovrai fare una cosa sola. Solo una. Un’unica cosa. Vivi la tua vita… fallo per me, Rose. Io ti auguro una vita fantastica. (Dottore)
  • Era una vita migliore. E non intendo per tutti quei viaggi e vedere alieni, astronavi e cose del genere, quello non c'entra. Il Dottore mi ha mostrato un modo migliore di vivere la vita e l'ha fatto anche con te, tu l'hai visto. Non ci si ferma così, mamma. Non si lascia che le cose accadano! Bisogna reagire, dire di no! Si deve avere il fegato di fare la cosa giusta quando tutti gli altri scappano via! (Rose)
  • Rose Tyler, ti avrei portata in così tanti posti... Barcellona. Non la città, il pianeta. L'avresti adorato. Un posto fantastico! Là hanno i cani senza naso! (Dottore)
  • Dottore: Ho assorbito l'energia del vortice del tempo, e nessuno dovrebbe farlo. Ogni mia cellula sta morendo...
    Rose: E non puoi fare qualcosa?
    Dottore: Sì, e lo sto facendo ora. I Signori del Tempo conoscono un piccolo trucchetto. E' un modo per ingannare la morte. Però... vuol dire che cambierò. E non ti vedrò mai più. Non così. Non con questa sciocca, vecchia faccia. E, prima di andarmene...
    Rose: Non dirlo!
    Dottore: Rose, prima di andarmene, volevo solo dirti che sei stata fantastica. Assolutamente fantastica. E sai una cosa? Lo sono stato anch'io! [Il Dottore si rigenera] Ciao! Okay... [Si interrompe, disgustato] Nuovi denti: che strana sensazione... Dov'ero rimasto? Ah, sì: Barcellona!

Altri progetti[modifica]