Fracchia la belva umana

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Fracchia la belva umana

Immagine Fracchia.gif.
Titolo originale Fracchia la belva umana
Paese Italia
Anno 1981
Genere commedia
Regia Neri Parenti
Sceneggiatura Gianni Manganelli, Leo Benvenuti, Piero De Bernardi, Neri Parenti, Paolo Villaggio
Attori

Fracchia la belva umana, film del 1981 di Neri Parenti, con Paolo Villaggio e Lino Banfi.

Frasi[modifica]

  • Non son rimasto senza nemmeno i soldi del cappuccino... (Fracchia) [Dopo aver pagato la governante]
  • Sì, sì io sono un cialtrone ripugnante, non faccio mai niente! ...Mi son fatto la spia da solo... (Fracchia) [Parlando col proprio datore di lavoro]
  • Sa cosa le dico? Che lei non è un uomo, è una merdaccia! (Sig.na Corvino) [Rivolgendosi a Fracchia al cinema]
  • Chèro De Simone, questa volta ci abbiamo visto molto chiaro! (Commissario Auricchio) [Levandosi due paia di occhiali da sole]
  • Se invece der vitello, | te danno er mulo, | tu magna e sta zitto e vaffanculo! (Cantante) [Presso l'osteria Da Sergio e Bruno Gli incivili]
  • E benvenuti | a sti frocioni, | belli grossi e capoccioni, | e tu che sei | un po' frì frì, | e dimmi un po' che c'hai da dì! (Cantante) [Presso l'osteria Da Sergio e Bruno Gli incivili]
  • Non sono frocione, | non mi chiamo frì frì, | sono commissario | e ti faccio un culo così! (Commissario Auricchio) [Presso l'osteria Da Sergio e Bruno Gli incivili]
  • Ah ma son già rientrato! (Fracchia) [vedendo la Belva Umana in casa]
  • Signor Belva, io ho la penosa sensazione di essermi cagato addosso... (Fracchia)
  • Mi vuoi prendere per il deretano? (Commissario Auricchio)
  • Stai sempre in mezzo, come il giovedì! (Commissario Auricchio)
  • De Simon Camminè! Che fai schifo pure da dietro! (Commissario Auricchio a De Simone)
  • Mortecci mo'! (Commissario Auricchio)
  • De Simone! Maledetto! Da dove esco io? No, esco direttamente dal tubo di scappamento! (Commissario Auricchio) [non riuscendo a uscire dall'auto malamente posteggiata da De Simone]
  • [Dopo avergli fatto provare un fucile] Visto che rinculo capo? (Pera, a Fracchia)
  • Sono contento perché qua sono molto comodo. (Fracchia nell'altro mondo)
  • Il lasciapassare! (San Pietro)
  • Ma come ha mandato solo lui io ce l'ho, ecco qua vede ce l'ho anch'io ma c'è l'ho rosa, è la Gazzetta... Inter-Juve, è la Gazzetta dello Sport... come è giusto lei (3 volte) (Fracchia)
  • È p-p-permesso? Posso, posso entrare? (Fracchia)
  • [Quando gli chiedono di accomodarsi sulla poltrona sacco] S-sulla poltrona? (Fracchia)

Dialoghi[modifica]

  • Sig.na Corvino: Lei di che segno è?
    Fracchia: Io? Io sono topo... sono...
    Sig.na Corvino: Lo sospettavo!
  • Commissario Auricchio: Cara belva umana, adesso per te saranno volatili per diabetici.
    Fracchia: Ma è un quiz?
    Commissario Auricchio: Saranno cazzi amari!
  • Commissario Auricchio: Belva umana, guarda che tu sarai la belva umana, ma se io mi incazzo divento brutto, divento!
    Fracchia: Guardi che veramente è già sulla buona strada, lei...
    Commissario Auricchio: Ti spezzo la carotide, maledetto!
  • Carabiniere: Le riconosci chi sono queste due? guarda! Le riconosci?
    Fracchia: Chi è?!? Sì! queste sono Anne e Babette Brown, le famose due gemelle che facevano lo spogliarello e la danza del ventre, che io ho tagliato a pezzi e acconciamente ho messo in due valige e ho messo i pezzi separandoli per stonare le indagini. Questo invece sono io alla rapina di Düsseldorf, 16 morti ho fatto!
    Carabiniere: Senti, senti... sta vuotando il sacco.
    Fracchia: Ho ammazzato due vecchie e un bambino di quattro anni l'ho strozzato io con le mie mani. Questa invece è Empoli, una rapina ad una banca, molto agghiacciante! Oh questa... que... questa è una faccia molto conosciuta! È una famosa troia maltese di origine napoletana che io...
    Carabiniere: Ma... ma questa è mia moglie!
    Fracchia: C... Come!?! La moglie!?! Sua moglie!?! Ah! Una santa donna, sa! Io son sicuro che è una buona moglie! Non è quella... Mai! Mai! E poi si vede subito dalle gote che è una... una...
  • Belva Umana: E Questo [Il lasciapassare] lo divideremo, a seconda delle esigenze.
    Fracchia: Eh, certo, a seconda delle sue e delle...
    Belva Umana: Mie!
    Fracchia: Delle sue... vabbè... benissimo...
  • Madre della Belva: Figghiu! Lu collu no poco sporco teniamm? Mamma t' lava u collu?
    Belva Umana: No, mamma non mi lava u collu...
    Madre della Belva: Allora mamma t' lava le orecchiuzze?
    Belva Umana: No...
    Madre della Belva: Allora mamma t' lava la camicia?
    Belva Umana: No...
    Madre della Belva: Allora t' stira i pandaloni?
    Belva Umana: No...
    Madre della Belva: Allora t' lucida le scarpe?
    Belva Umana: Noo...
    Madre della Belva: Allora t' cambia le mutande...
    Belva Umana: Basta!
  • Orimbelli: S'accomodi Fracchia... [Si siede sulla poltrona a sacco senza problemi] Fracchia, siccome ormai tutti sappiamo che lei è un mediocre, ma cosa dico mediocre? Lei è la quinta essenza della mediocrità!
    Belva Umana: ...
    Orimbelli: Ehm, no, giusto? Se sbaglio mi corregga! Lei tace, quindi acconsente: lei è un mediocre...
    Belva Umana: ...
    Orimbelli: E siccome dobbiamo lanciare un prodotto, al cioccolato, che soddisfi un po' il gusto del consumatore medio, che vorremmo chiamare "Il Sempliciotto", ecco; lei che è un mediocre, li assaggerà tutti, e ci dirà, quale le piace di più! [Scoprendo un piatto con varie merendine al cioccolato]
    Belva Umana: No grazie! Io odio la cioccolata!
    Orimbelli: Fracchia! Lei qui non si trova ad un party! Dove può rifiutare! Lei assaggia!
    Belva Umana: Le consiglio di non insistere...
    Orimbelli: Io le ordino, di assaggiare il sempliciotto! Glielo ordino! Avanti prenda, apra la bocca! [La Belva Umana scaraventa Orimbelli oltre una parete divisoria] Aaaaaah!

Altri progetti[modifica]

Fracchia
Giandomenico Fracchia - Sogni Proibiti di uno di noi · Fracchia la belva umana · Fracchia contro Dracula