Francesco Bagnaia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Francesco Bagnaia nel 2021

Francesco Bagnaia (1997 – vivente), pilota motociclistico italiano.

Citazioni di Francesco Bagnaia[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • In quale epoca avrei voluto correre? A fine anni Novanta, quando non esistevano ancora i social network. Il clima lì è davvero pesante. E poi, certo, sarebbe stato bello sfidare il miglior Valentino Rossi, anche se le avrei prese...[1]
  • Valentino è stato talmente grande, che nessuno sarà mai come lui.[1]

20 anni, 20 segreti: Buon Compleanno Pecco

Intervista a sport.sky.it, 14 gennaio 2017.

  • Quando eravamo piccoli mia sorella non sapeva pronunciare correttamente Francesco, bensì Pecco... e da lì è rimasto questo soprannome!
  • [«La tua prima moto...?»] Una sorta di triciclo a motore che aveva tirato fuori mio nonno, non ricordo di preciso da dove! Tuttavia la mia prima vera moto è stata una Beta 50 monomarcia, ci giravo senza soste nel giardino di casa.
  • [«Quale moto, di tutte le epoche, ti piacerebbe provare?»] La Yamaha M1 MotoGP di Valentino del 2004. Penso sia la moto più bella che abbia mai visto.

«Da quando ho quindici anni amo Domizia. Sono il cuoco ci casa»

Intervista di Giorgio Terruzzi, Corriere della Sera, 22 settembre 2022.

  • Sono caduto l'estate scorsa. Un leggero incidente notturno a Ibiza, durante le vacanze, dopo aver bevuto più del lecito. Un errore che non andrebbe mai commesso. Sono rimasto mortificato a lungo perché sto parlando di una macchia che non rispecchia il mio carattere. È stato il punto più basso che ho toccato. E pensare che quella sera avevo deciso di muovermi in taxi... Mai più. Di solito non sbaglio due volte di fila.
  • [Sui genitori] Ho preso da entrambi. Ha ragione mia madre quando dice che ho la testa dura. Faccio fatica ad accogliere un rimprovero. Poi ci penso e correggo il tiro. Come mio padre, fissato con la puntualità, cerco di arrivare in orario agli appuntamenti, anche se spesso non ce la faccio.
  • [Su Domizia, la compagna con cui convive da tre anni] Suo nonno era un calciatore della Juve, viene da una famiglia estranea al motociclismo. Era amica di mia sorella, mi piaceva da morire, ero completamente perso per lei. Cominciai a farle la corte e ancora oggi quando la vedo sento lo stesso profumo della prima volta. Proprio così. Talvolta mi spiazza con domande specifiche, inattese. Mostra un'attenzione per ciò che riguarda la mia vita addirittura destabilizzante.
  • Anni fa ero veloce ma troppo istintivo. Vale mi ha aiutato a capire che si possono ottenere grandi risutati usando la testa. Cadevo tentando un sorpasso affrettato, sbagliavo l'approccio a qualche curva...
  • [Sulle sue passioni] Mangiare mi piace da matti ma anche preparare e sperimentare. Sono io il cuoco di casa, visto che finisco di allenarmi ben prima dell'ora di cena. Faccio la spesa, provo a inventare qualcosa anche se la mia dieta non è che permetta granché. Scarpe: sì, quasi un'ossessione.

Note[modifica]

  1. a b Dall'intervista di Alessandro Cattelan a Stasera c'è Cattelan, Rai 2, 5 ottobre 2022; citato in Bagnaia: "Avrei voluto sfidare Rossi al top. Quartararo? Super anche con moto inferiore", sport.sky.it, 6 ottobre 2022.

Altri progetti[modifica]