Vai al contenuto

Gabriel Tarde

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Gabriel Tarde

Gabriel Tarde (1843 – 1904), criminologo, sociologo e filosofo francese.

Citazioni di Gabriel Tarde[modifica]

  • La lingua è, per così dire, lo spazio sociale delle idee.[1]

Citazioni su Gabriel Tarde[modifica]

  • Egli gode in Francia una fama che gareggia con quella dei più noti artisti del romanzo e, in genere, della grande letteratura. Pochissimi scrittori si son fatti e si fanno leggere quanto lui; pochissimi scrittori hanno così felicemente affermato la virtù di una penna che sa le vie dell'interesse, del gusto e persino il segreto arduo del titolo dei libri, intieramente posseduto dal pensatore francese di cui oggi ci occupiamo. (Paolo Orano)
  • Gabriel Tarde non è un sociologo che possa venir confuso con altri, con alcuno dei molti che occupano il campo della celebrità o almeno della rinomanza oggidì. Egli è lo psicologo della sociologia. Sin da quando nell'agosto del 1880, egli pubblicava sulla Revue philosophique il saggio su La Croyance et le Désir, il Tarde aveva già quei convincimenti di psicologismo sociologico che le sue opere successive hanno poi diffuso ampiamente nel mondo degli studiosi. (Paolo Orano)
  • Il nome di Gustave Le Bon richiama quello di Gabriel de Tarde che nel 1890 pubblica Le leggi dell'imitazione e sostiene che il fenomeno psicologico dell'imitazione è in grado di spiegare ogni forma di legame sociale e tutti i segreti della vita delle società. Con Tarde è già viva la disputa sociologica. Fu proprio questo autore, in contrasto con il sociologo dominante del tempo Emile Durkheim, ad affermare che l'èra della sociologia non psicologica (di Durkheim appunto) è morta. Se Auguste Comte è il fondatore della sociologia, a Tarde spetta il merito di aver fondato la psicologia sociale. (Vittorino Andreoli)

Note[modifica]

  1. Da La logique sociale. Citato in Dizionario delle citazioni, a cura di Italo Sordi, BUR, 1992. ISBN 88-17-14603-X

Altri progetti[modifica]