Hieronymus Bosch

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Il Giardino delle delizie di Bosch, Museo del Prado

Hieronymus Bosch nome d'arte di Jeroen Anthoniszoon van Aken (1453 – 1516), pittore olandese.

Citazioni su Hieronymus Bosch[modifica]

  • Altri provano a dipingere l'uomo per come è fuori, mentre solo lui ebbe l'audacia di dipingerlo per come è dentro. (José de Sigüenza)
  • Che cosa vede, o Geronimo Bosch, quel tuo occhio attonito? che cosa, quel pallore steso sul volto? Scorgi forse dinanzi a te i mostri e i fantasmi volanti dell'Erebo? Si direbbe che tu abbia affrontato il varco dell'avaro Dite e le dimore del Tartaro, sì bene ha dipinto la tua destra tutto ciò che esiste nei recessi del profondo Averno. (Dominicus Lampsonius)
  • [Hieronymus Bosch, arte come profezia] La profezia consiste nella sua conoscenza dei più profondi valori, in cui si specchiano e si ritrovano i secoli; come oggi il mondo della tecnica con i suoi particolari. Infatti, da queste tavole si possono presagire le forme delle bombe degli aerei e le forme dei sottomarini e in una di esse, mi pare nel Giardino delle libidini, si trova anche il pauroso pendolo di E. A. Poe, uno dei grandi simboli del ritmico mondo della morte. Bosch è il veggente di un aeon, come Poe lo è di un saeculum. (Ernst Jünger)
  • Riuscì a conferire... forma tangibile alle paure che avevano perseguitato la mente dell'uomo nel Medioevo. (Ernst Gombrich)
  • Se mai ci fossero delle assurdità, sono le nostre, non le sue... sono satire dipinte sul peccato e il delirio dell'uomo. (José de Sigüenza)

Altri progetti[modifica]