I Soprano

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

I Soprano

Serie TV

Immagine SopranosKuwaitUSO.jpg.
Titolo originale

The Sopranos

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno

1999 - 2007

Genere drammatico
Stagioni 6
Episodi 86
Ideatore David Chase
Rete televisiva HBO
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

I Soprano, serie televisiva statunitense trasmessa dal 1999 al 2007.

Frasi[modifica]

  • Che razza di essere umano sono, se anche mia madre mi vuole morto? (Tony Soprano)
  • Io sono in ritardo oggi! Tu sarai stupido sempre! (Ralph Cifaretto)
  • La mattina del giorno in cui sono stato male ero pieno di pensieri. È bello lanciarsi nelle cose quando sono ancora agli inizi. E io sono arrivato un po' troppo tardi, questo è chiaro... Ma da un po' di tempo ho la sensazione di arrivare quando tutto sta finendo... e il meglio è già passato. (Tony Soprano)
  • La psichiatria è così: apparentemente quello che senti non è ciò che senti e quello che non senti è in realtà la tua vera agenda. (Tony Soprano)
  • Lo sai che per fare una cosa, anche la più piccola, Dio ci ha messo secoli? (Tony Soprano)
  • Mi fa incazzare rubare qualcosa che non funziona! (Paulie Gualtieri)
  • Noi siamo soldati. I soldati non vanno all'inferno. Questa è guerra. I soldati uccidono altri soldati. Noi siamo in una situazione dove chi è coinvolto conosce le regole e se le accetti devi fare certe cose. E' il mondo degli affari. (Tony Soprano)
  • Perfino un orologio rotto fa l'ora giusta due volte al giorno. (Tony Soprano)
  • Sai cosa ho imparato? Quando la gente ti dà un'etichetta, spesso lo fa per sentirsi più fica di te, etichettati da solo. (Christopher Moltisanti)
  • Se conosci le regole, puoi anche rispettarle. (Tony Soprano)
  • Sono il Re Mida al rovescio, tutto quello che tocco si tramuta in merda. (Tony Soprano)
  • Tutto richiede rispetto. Non hai la minima fottuta idea che cosa significa essere il Numero Uno. Ogni decisione che prendi riguarda ogni aspetto di ogni fottuta cosa. È un sacco di roba con cui avere a che fare. È troppo per chiunque. E sei solo di fronte a tutto questo. (Tony Soprano)
  • Una cattiva decisione è meglio di nessuna decisione. (Tony Soprano)

Dialoghi[modifica]

  • [La figlia di Tony Soprano si vede con un ragazzo di colore della sua età, Noah. Tony se lo ritrova in casa. Mentre Meadow, la figlia di Tony, è in camera sua, Tony parla con Noah.]
    Tony: Da dove vieni, Nathan?
    Noah: Noah! Sono di Los Angeles, zona est.
    Tony: No, quello che intendo è...
    Noah: La mia famiglia lavora nel cinema, il famoso show business, lo chiamano così.
    Tony: Ah! I film di Tarzan!
    Noah: No no! Mio padre fa l'avvocato dei divi.
    Tony: Volevo dire che noi siamo di origine italiana.
    Noah: Ah! Se è per questo: mio padre è ebreo e mia madre è afroamericana.
    Tony: Certo! Ma sul modulo dell'università non c'è scritto che sei ebreo.
    Noah: No, non sono ammesse domande di quel genere.
    Tony: Oh, certo, naturalmente! E che hai messo?
    Noah: Afroamericano!
    Tony: Quindi ci capiamo noi due! Sei un tizzone!
    Noah: Mi scusi?
    Tony: La carbonella! Faccetta nera!
    Noah: Qual è il problema?
    Tony: Io penso che hai capito benissimo! La tua amichetta là sopra non ti ha fatto un gran regalo a portarti qua. Io non so che cazzo pensava, poi ce lo dirà! Vedi, tengo molti soci di colore, però non mandano le figlie con mio figlio e io non mando con i loro la mia.
    Noah: Vada a farsi fottere!
    Tony: È proprio quello che cerco di evitare faccetta nera. Così, quando mia figlia scende le scale, le dici che ti sono molto simpatico. Poi quando sarete usciti di casa, la lasci per sempre!
  • [A Casa Soprano suonano alla porta mentre Carmela, Tony ed il figlio A.J. cenano]
    Tony: Anthony, vai a vedere chi è.
    A.J.: Sto mangiando.
    Tony: Sì, ma dovrai imparare a mangiare senza denti se non vai subito a vedere chi ha suonato.
  • Tony: Una salsiccia, Janice? Ah già, le salsicce non ti piacciono...
    Janice: No.
    Tony: ... non in quel senso.
    Anthony jr: Ah-ah! L'ho capita!
    Tony: Hai capito che? È vegetariana!
  • Dott.ssa Jennifer Melfi: Di cosa si occupa?
    Tony: Gestione del riciclo dei rifiuti. Lo faceva mio padre. Lo faceva mio zio. Forse sono stato troppo pigro per pensare a qualcosa solo per me.

Stagione 1[modifica]

Episodio 1, Affari di famiglia[modifica]

  • Le posso dire una cosa. Oggigiorno tutti hanno bisogno dello psicologo, dello specialista e tutti vanno nei talk show a parlare dei loro problemi. Ma insomma che fine ha fatto Gary Cooper? L'uomo forte, silenzioso, intrepido. Quello era un americano. Lui non dava retta alle emozioni, faceva quello che andava fatto, e basta. La gente non si rende conto che se si costringe Gary Cooper a dar retta alle emozioni dopo non la finirà più di parlare! E la nevrosi di qua, la nevrosi di là e la nevrosi dei miei coglioni! (Tony Soprano)
  • Christopher Moltisanti: Tieni. è tutta tua, E-mail.
    Emil Kollar: Emil.

Episodio 2, Lo sgarro[modifica]

  • Silvio Dante: [Imitando Il Padrino] Tutte le volte che esco, me ce buttano dentro!
    Paulie Gualtieri: è o non è il padrino?
  • Christopher Moltisanti: Si è opposto?
    Brendan Filone: Si è opposto.
    Christopher Moltisanti: Apposto!
  • Un altro giorno così e schiatto. (Tony Soprano)
  • Paulie Gualtieri: Si approfittano tutti di noi italiani. Dovremmo essere i padroni.
    Pussy Bonpensiero:Perché?
    Paulie Gualtieri: Guarda. fanno la fila per l'espresso, per il cappuccino. è roba che abbiamo inventato noi, e questi zappaterra ci si arricchiscono sopra.
    Pussy Bonpensiero:Eh, non ci si può credere.
  • Ragazzo Gay: Se non chiamate il mio avvocato non vi dico niente!
    Pussy Bonpensiero: [Puntandogli una pistola alla testa] Certo, ciò ca Perry Mason!

Episodio 3, Un rifiuto inaccettabile[modifica]

  • [Parlando di Mickey Palmice] Finalmente se nè andato. Le un bravo uaione, ma che uccellaccio del malaugurio! Non ha fatto che parlare de cancro, me sono grattato tutto il tempo i maroni! (Jackie Aprile)
  • Tony Soprano: La merda va sempre in basso.
    Artie Bucco: Ma sempre puzza!
  • Christopher Moltisanti: Ma ti pare che un poliziotto chiama un tizio qualunque signore se non davanti ad una telecamera? Ah, che stronzata.
    Brendan Filone: Allora chiama Tony.
    Christopher Moltisanti: E perché?
    Brendan Filone: Così chiama Junior e cambia il programma.
  • Christopher Moltisanti: Cosa vuoi, Meadow?
    Brendan Filone: Lei vuole qualcosa da me!
    Meadow Soprano: Nei tuoi sogni, Brendan.
  • Tu sei na forza della natura, Livia. (Junior Soprano)
  • Brendan Filone: Oh, no...
    Mickey Palmice: Ciao Brendan. Addio Brendan. [Spara a Brendan uccidendolo]

Episodio 4, Addio Jackie[modifica]

  • Sei russa, no? Continua a russare. (Tony Soprano)
  • Tony Soprano: Mia mi ha insegnato a rispondere alle domande.
    Jennifer Melfi: Vede? Almeno sua madre le ha insegnato le buone maniere.
  • Chirstopher Moltisanti: Facciamo come quando eri piccola: ti compro un Happy Meal e facciamo pace.
    Adriana Lacerva: Si, e la sorpresa omaggio te la ficchi dove ti dico io.
  • Tony Soprano: Vuoi smettere di vivere?
    Vin Makazian: Eh, quasi quasi. Non sarebbe male, visto che mi occupo di tossici e puttane e mantengo due ex mogli con uno stipendi di quarantamila dollari l'anno.
  • [Malmenando Mickey Palmice] Hai il vestito strappato. Aspetta, te lo aggiusto io. (Tony Soprano)
  • Vattini: La prossima volta vieni armato o non venire affatto. (Junior Soprano)
  • Tony Soprano: A un grande uomo. A un grande capo. A un grande amico. A Jackie. Buonanima.
    Silvio, Pussy e Paulie in coro: Buonanima.
  • Christopher Moltisanti: Tony, ci sono pure i federali.
    Tony Soprano: Lasciali stare. L'importante è che se fotografano Junior gli prendano il profilo migliore.

Episodio 5, Un conto da saldare[modifica]

  • Meadow Soprano: Tu sei della mala?
    Tony Soprano: Come?
    Meadow Soprano: Ma si, hai capito, del crimine organizzato.
    Tony Soprano: E chi te l'ha detta questa stronzata?
  • Queste russe... (Tony Soprano)
  • Tony Soprano: Cos'hai?
    Christopher Moltisanti: Ho le scarpe bagnate e piene di merda.
    Tony Soprano:Dovevi fare un'altra vita, la prossima volta fatti ingaggiare dagli Yankees.
  • Sapevi che se raccogli tutto quello che dice Gesù ottieni un discorso di a malapena due ore? (Padre Phil)
  • Fabian Petrulio:Ti prego, Tony, ti prego!
    Tony Soprano: Jimmy ti saluta dall'inferno, sorcio!

Episodio 6, Confessioni[modifica]

  • Tieni. Comprati un vestito nuovo. (Tony Soprano)
  • Sammy: Junior cosa dice? [Viene picchiato da Mickey]
    Mickey Palmice: Ecco cosa dice Junior!
  • Che cazzo, mi faccio più regine di Lancillotto oggi! (Pussy Bompensiero)
  • E che cazzo, sono circondato da coglioni! (Tony Soprano)
  • No, no, Mickey aspetta, no! (Rusty Irish)
  • Mickey Palmice: Ehi ragazzi, che avete visto?
    Ragazzo afroamericano: Un suicidio. Quel poveraccio ha detto che non voleva più campare. Si è buttato.
  • Le dispiace avere fiducia in me? (Jennifer Melfi)
  • Allora, vorrei che tutti voi alzaste il calice. Su, servitevi. Dunque, lui mi ha insegnato più di tutti. E anche se non fosse mio zio, io brinderei comunque al nostro nuovo boss. A Junior. (Tony Soprano)

Episodio 7, Padri e figli[modifica]

  • Tony Soprano: Carmela, credi che lo sappiano?
    Carmela Soprano: Lui non so. Lei di sicuro.
  • Jennifer Melfi: Che pensava di lui? Del fatto che esercitava queste attività illegali?
    Tony Soprano: Na, in realtà non lo sapevo.
  • Non ti dico quello che ha detto mia figlia su questo posto: "Eh, trattate le donne come oggetti!". Stronzate femministe. (Silvio Dante)
  • Anthony Jr Soprano: Certi miei compagni dicono delle cose.
    Tony Soprano: Cosa?
    Anthony Jr Soprano: Che sei della malavita.
  • Io non voglio che lui diventi come me. (Tony Soprano)
  • Nella merda ci nasci. Tu sei quello che sei. (Tony Soprano)

Episodio 8, La crisi di Christopher[modifica]

  • Meadow: Chi ha inventato la mafia?
    Tony: Come?
    Meadow: Cosa nostra, chi l'ha inventata? Non è stato Salvatore Lucania, meglio noto come Charlie Lucky Luciano, che organizzò Cinque Famiglie: Lucchese, Gambino, Bonanno e Profaci?
    Tony: Questo è indirizzato a me?
    Meadow: È che mi piace la storia, papà, come a te.

Citazioni su I Soprano[modifica]

  • I Soprano hanno in effetti rappresentato un punto di svolta. Anche se a me hanno deciso di farmi morire dopo una sola stagione! (Steve Buscemi)
  • Un ottimo prodotto che é stato, giustamente, indicato come l'opera di cultura pop piú importante degli ultimi 25 anni. Una curiositá: gli attori che impersonano i mafiosi hanno tutti origine italiana. Singolare e ancora inspiegata la freddezza dell'accoglienza in Italia, unico paese dove gli ascolti della serie non hanno raggiunto i record mirabolanti come nel resto del mondo. (Il Morandini)

Altri progetti[modifica]