Il pianeta delle scimmie (film 1968)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Il pianeta delle scimmie

Immagine Planet of the Apes (logo).svg.
Titolo originale

Planet of the Apes

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1968
Genere fantascienza
Regia Franklin J. Schaffner
Soggetto Pierre Boulle (romanzo)
Sceneggiatura Michael Wilson, Rod Serling
Produttore Arthur P. Jacobs
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note

Il pianeta delle scimmie, film di fantascienza del 1968, regia di Franklin J. Schaffner, basato sul romanzo La planète des singes (Il pianeta delle scimmie) di Pierre Boulle.

Incipit[modifica]

...E questo completa il mio ultimo rapporto prima di toccare la meta. Ora la navigazione è totalmente automatica: siamo nelle mani dei calcolatori. Ho sprofondato l'equipaggio in un lungo sonno in cui li raggiungerò presto. Fra meno di un'ora saranno sei mesi che abbiamo lasciato Cape Kennedy. Sei mesi nei profondi spazi. Questo secondo il nostro tempo, secondo la teoria del tempo del professor Hasslein, dato che viaggiamo quasi alla velocità della luce, la Terra è invecchiata di settecento anni da quando siamo partiti... Invece noi, giusto di sei mesi! ...Sarà così. Certo è che, se la teoria è esatta, gli uomini che ci hanno spediti quassù sono morti e sepolti da un pezzo, voi che mi state ascoltando ora siete una razza diversa... E spero che sia migliore! Io lascio il ventesimo secolo senza alcun rimpianto. Ma un'altra cosa, sempre che qualcuno mi stia ascoltando, non è niente di scientifico, è puramente personale... Visto di qui... Tutto sembra così diverso. Il tempo, lo spazio qui perdono... Di significato. L'individualità è annientata. Io... Mi sento solo... Ecco fatto. Però ditemi: l'uomo, quella meraviglia dell'universo, l'ineffabile paradosso che ha spedito me fra le stelle, fa ancora la guerra contro i suoi fratelli? Lascia morire di fame i figli del suo vicino? (George Taylor) [Prima di ibernarsi con il resto dell'equipaggio]

Frasi[modifica]

  • Per me la questione non è tanto dove siamo, ma in che epoca siamo. (Dodge)
  • Anch'io cerco qualcosa... Ma i miei sogni non sono come i tuoi, non posso fare a meno di pensare che da qualche parte nell'universo deve esserci qualcosa migliore dell'uomo! Deve esserci. (George Taylor)
  • Procuriamo di essere ottimisti, Landon. Guarda il lato più roseo: se questo è il meglio della popolazione, entro sei mesi noi qui saremo al Governo... (George Taylor) [Mentre osservano il branco di uomini selvaggi]
  • Sì, divertente... Un uomo che si comporta come una scimmia! (Prof. Zaius) [Rivolto a Taylor]
  • Dottoressa, lei è molto giovane, la neurochirurgia sperimentale su questi animali è una cosa e ne riconosco pienamente la validità. Ma i suoi studi sul loro comportamento sono tutt'altra cosa! Abbinare che noi possiamo apprendere qualche cosa sulla natura delle scimmie dallo studio dell'uomo è un'assurdità! Inoltre l'uomo è dannoso... Quando non riesce a trovare il suo sostentamento nella foresta si riunisce in branchi e invade le nostre campagne e devasta le nostre colture! ...Più presto l'uomo sarà sterminato e meglio sarà. È un problema di sopravvivenza per le scimmie! (Prof. Zaius)
  • Cornelius, un consiglio amichevole: mentre scavi le antichità sta' attento a non seppellire la tua reputazione! (Prof. Zaius)
  • È un manicomio! Un manicomio!! (George Taylor)
  • Pensa, io che ho bisogno di qualcuno! Sulla Terra non era mai successo. Oh, c'erano donne, tante donne per... Fare l'amore, ma senza amore... Era quello il mondo da noi costruito. Perciò me ne andai. Perché non c'era nessuno per cui restare. Ti ho raccontato della Stewart? Avevamo con noi una bella ragazza, il carico più prezioso che ci eravamo portato... Lei doveva essere la nuova Eva, col nostro focoso e appassionato aiuto, è chiaro. Forse anche se non moriva, non sarebbe arrivata fin qui. Io mi domando... Se mi ami. Puoi amare, mi domando? Sì... Non sei intelligente quanto la Stewart, ma... Sei la sola ragazza! (George Taylor) [Parlando a Nova]
  • Dotti giudici, il mio compito è facile. Si basa sul nostro primo articolo della fede: "L'Onnipotente creò la scimmia a sua immagine e somiglianza. Le dette un'anima e una mente, e la volle separata dalle bestie della foresta. E la fece padrona del pianeta." Sacre verità che sono di per sé manifeste. Lo studio che si addice alle scimmie è quello della scimmia. Ma alcuni giovani cinici hanno scelto lo studio dell'uomo. Sì... Scienziati perversi che avanzano un'insidiosa teoria chiamata... "Evoluzione"! (Dr. Honorious)
  • Sei stato tu... Gli hai strappato il cervello, maledetto babbuino!! (George Taylor) [Rivolto a Zaius, quando scopre Landon lobotomizzato]
  • Guardati dalla bestia-uomo, poiché egli è l'artiglio del demonio. Egli è il solo fra i primati di Dio che uccida per passatempo, o lussuria, o avidità. Sì, egli uccide il suo fratello per possedere la terra del suo fratello. Non permettere che egli si moltiplichi, perché egli farà il deserto della sua casa e della tua. Sfuggilo, ricaccialo nella sua tana nella foresta, perché egli è il messaggero della morte. [Il Legislatore, XXIX Pergamena, 6° versetto] (Cornelius) [Letto su richiesta del Prof. Zaius]

Dialoghi[modifica]

  • George Taylor: Landon! Ehi, Landon! Vuoi unirti alla spedizione?
    Landon: Scusa, pensavo alla Stewart... Che cosa sarà successo?
    George Taylor: Fuga d'aria. È morta nel sonno!
    Landon: Non ne sembri molto rattristato.
    George Taylor: È un po' tardi per piangerla, è morta un anno fa!
    Landon: Questo significa che siamo lontani dalla Terra da diciotto mesi?
    George Taylor: Nel nostro tempo. [ridacchia] Sei diventato grigio! A parte questo, sei piuttosto vivace per un uomo di duemilatrentuno anni.
  • Zira: Questo posto è sporco, dottore!
    Galeno: Dottoressa, questi animali sono sporchi! Puzzano, sono portatori di germi patogeni, perché non li puliscono prima di portarli qui?
    Zira: Non sembra soddisfatto del suo lavoro!
    Galeno: Sono poco più di un veterinario in questo laboratorio... Aveva promesso di parlare di me al Professor Zaius.
    Zira: L'ho fatto, ma sa quanto lui sia prevenuto contro noi scimpanzé!
    Galeno: ...Ma allora dov'è l'integrazione razziale?! Lei si è piazzata, perché io no?
    Zira: Ma che dice "piazzata"?! Sono una semplice psicologa veterinaria, non abbiamo nessuna autorità!
    Galeno: Comunque non si lamenti, voi avete ottenuto spazio e apparecchiature!
    Zira: Questo solo perché il Professor Zaius si rende conto che il nostro lavoro è importante! Le basi tecniche delle chirurgia scientifica del cervello sono state poste proprio qui, attraverso studi sulle funzioni cerebrali di questi animali.
    Galeno: ...Questo non toglie che siano sporchi!
  • Prof. Zaius: Cornelius! Cornelius, se oggi hai un momento libero vorrei discutere con te nei più minuti particolari questa tua spedizione.
    Cornelius: Oh, certo! Ora prendo i miei appunti e vengo subito!
    Gorilla: Io proprio non capisco questi veterinari psicologi, che tenta di provare la Dottoressa Zira?
    Prof. Zaius: Che l'uomo può essere addomesticato! [scoppiano a ridere]
  • Cornelius [guardando i messaggi scritti da Taylor]: Haha! Pura destrezza... Nah, gli uomini non possono scrivere!
    Zira: Caro, tu sei uno scienziato, non credi neanche ai tuoi occhi?!
    Cornelius [rivolto a Taylor]: Dove hai imparato a far questo? [Taylor scrive su un foglio] ..."Scuola pubblica Jefferson di Fort Wayne, nell'Indiana"? Ah, in quel pianeta da cui dici di essere venuto? [Taylor annuisce] ...Ha! Hihihihi! Sì, sì, può darsi che sia intelligente... Però è anche pazzo!
    Zira: Cornelius..! Cornelius, ti prego. [Taylor scrive un altro messaggio] "Dodge fu ucciso nella caccia, che ne è stato di Landon?" Non lo so!
    Cornelius: ...Caduti giù dal cielo insieme a te?
    Zira: [Taylor passa un altro foglio] ..."Non caduti, volati"?!
    Cornelius: Volare è scientificamente inammissibile!
    Zira: E anche se non lo fosse, perché volare? A che ci porterebbe? [Taylor costruisce un aereo di carta e lo lancia, lasciando stupefatti Zira e Cornelius]
    Cornelius [legge un altro messaggio]: "Avete carte geografiche?" [Tira fuori una cartina] Noi siamo qui, tu fosti catturato lì. [Taylor indica il lago]
    Zira: Cadesti nell'acqua qui? Andaste a riva... Camminaste attraverso il deserto... Le montagne... Per molti giorni e notti e raggiungeste la giungla?
    Cornelius: Assolutamente impossibile!
    Zira: Cornelius, ma perché insisti nel provocarlo?!
    Cornelius: Nessuno può sopravvivere nella Zona Proibita, lo so, ci sono stato, l'ho vista!
    Zira [legge un altro messaggio di Taylor]: "E allora come spiega che io esisto?"
    Cornelius: ...Non me lo spiego. E non cercherò di spiegarmelo!
    Zira: Ma... Ma allora la tua teoria, Cornelius? L'esistenza di qualcuno come Taylor potrebbe provarla!
    Cornelius: Zira, vuoi che mi faccia tagliare la testa?!
    Zira: Non essere sciocco, se è giusta l'accetteranno per forza!
    Cornelius: Ohohohoho! No davvero!
    Zira [rivolta a Taylor]: Cornelius ha prospettato un'arditissima ipotesi!
    Cornelius: M-Ma forse è sbagliata!
    Zira: Che la scimmia è l'evoluzione di una specie inferiore di primati, probabilmente l'uomo! Nel suo viaggio nella Zona Proibita Cornelius ha scoperto tracce di una civiltà molto più antica della nostra!
    Cornelius: Ma le prove erano molto scarse!
    Zira: Le ritenevi sufficienti!
    Cornelius: Sì, ma prima che Zaius e mezza accademia trovassero eretica la mia teoria!
    Zira: Come può essere eretica una verità scientifica?! E se Taylor fosse esattamente la prova che ti occorreva? Una mutazione, l'anello mancante fra i tuoi primati non evoluti e la scimmia? [legge il nuovo messaggio di Taylor] Hmpf, "Io non sono un anello mancate!"
    Cornelius: Be', se lo fosse davvero le Sacre Pergamene sarebbero tutte una favola.
    Zira: Be'... Può darsi che lo siano!
    Cornelius: Ahahaha! No grazie, non mi ci metto in certe battaglie!
    Zira: Cornelius, sii scimmia!
    Cornelius: Zira, ascoltami! Noi abbiamo davanti un bel avvenire: il matrimonio, brillantissima carriera, sto per avere un aumento... [improvvisamente irrompono nella stanza dei gorilla guidati da Zaius] Il professor Zaius!!!
    Prof. Zaius: Hai dimenticato il nostro appuntamento, Cornelius?
  • Zira: Taylor! Ma perché sei sfuggito?!
    Gorilla: Si allontani!
    Zira: Quest'uomo è affidato a me!
    Gorilla: Non più, ora ne ha la custodia il Ministro della Scienza.
    George Taylor: Toglimi quelle zampacce di dosso, maledetto sporco gorilla![1]
  • Dr. Honorious: Occhi Vivi, spiega alla corte il senso del secondo articolo della Fede.
    George Taylor: Non so niente della vostra religione, io questo lo ammetto.
    Dr. Honorious: Certo, non sa niente della nostra religione perché non può capirla! Vuoi dirci perché tutte le scimmie furono create uguali?
    George Taylor: Certe scimmie sembrano più scimmie delle altre![2]
  • Prof. Zaius: Be', abbiamo il verdetto. Per il momento i tuoi due sviscerati amici e paladini sono liberi sotto cauzione, ma presto saranno gettati in giudizio per eresia...
    George Taylor: Che farete di me?
    Prof. Zaius: Oh, la tua sorte era già stata decisa... Ad ogni modo, sei stato d'aiuto alla legge in quanto hai reso possibile per noi smascherare Zira e Cornelius. Ora il tribunale ti ha affidato la mia piena custodia per i provvedimenti del caso... Ti rendi conto di che significa?
    George Taylor: No.
    Prof. Zaius: Per cominciare, la castrazione. Poi chirurgia sperimentale sui centri celebrali della parola, dopodiché sarai più vegetale che animale. Comunque... è in mio potere risparmiarti tale esperienza, ed è per questo che ti ho fatto venire qui, ora. Dimmi chi e cosa realmente sei e da dove realmente sei venuto e nessun veterinario ti toccherà!
    George Taylor: Ma vi ho già detto tutto a quel vostro processo...
    Prof. Zaius: Hai mentito! Dov'è la tua tribù?
    George Taylor: La mia "tribù"... Vivono in un altro pianeta, in un altro sistema solare!
    Prof. Zaius: Perfino nelle tue menzogne trapela un po' di verità... Quella mitica comunità da cui pretendi d'essere venuto, "Fort Wayne"...
    George Taylor: Be', che cos'ha?
    Prof. Zaius: Un forte! Inconsciamente hai inventato un nome di risonanza guerriera. Dove sei stato allevato?
    George Taylor: Allora... Lei non crede alla tesi dell'accusa secondo cui sarei un mostro creato dalla dottoressa Zira?
    Prof. Zaius: Certo che no... Ah, tu sei una mutazione...
    George Taylor: Ma è quello che sostengono Zira e Cornelius, allora è un eretico anche lei!
    Prof. Zaius: Eh? Ma certo.
    George Taylor: Mettiamo che sia una mutazione; come può l'apparire di una mutazione gettarvi tutti nel panico?
    Prof. Zaius: Perché tu non sei l'unica! C'è anche l'altra, Landon!
    George Taylor: Ah, allora lo ammette!
    Prof. Zaius: Ammetto che se c'è una mutazione probabilmente ce n'è un'altra, e un'altra, e un'altra, tutta una covata! Dov'è il vostro covo, Taylor? Dove sono le vostre donne?
    George Taylor: Grazie... Grazie per avermi chiamato "Taylor", professore. Io chi sono lo so... Ma voi chi siete? Come diavolo ha potuto avere inizio questa vostra civiltà alla rovescia?
    Prof. Zaius: Huh! Hai ragione a chiamarla civiltà alla rovescia, dato che voi ne occupate il livello più basso e meritatamente! Il nostro deserto orientale non è mai stato esplorato perché abbiamo sempre ritenuto che non potesse esistere vita, là... Taylor, salvati! Dimmi, esiste forse un'altra giungla oltre la Zona Proibita?
    George Taylor: Ah, non lo so...
    Prof. Zaius: Se cerchi di proteggere gli altri della tua specie, bada che ti costerà la ragione!
    George Taylor: Io non proteggo nessuno... Tutto questo è una pazzia! Ma che cosa ho fatto?!
    Prof. Zaius: ...Tu sei una minaccia. Una peste ambulante. Io non so altro di te, Taylor. Ti do sei ore di tempo per rendere una piena confessione. Dopodiché mi gioverò della chirurgia per ottenerla. Guardiani! [entrano due gorilla]
    George Taylor: Va bene, può anche farmi a pezzi, ne ha il potere...
    Prof. Zaius: Riportate questo animale nella sua gabbia!
    George Taylor: Ma non lo faccia in omaggio alla paura, se lo ricordi! [mentre è scortato via] Perché lei ha paura di me! Di che cosa ha paura, professore?!?
  • Cornelius: Be', Taylor, adesso siamo tutti fuggitivi.
    George Taylor: Avete qualche arma, dei fucili?
    Cornelius: I migliori, ma non ci serviranno.
    George Taylor: Spero che vada così, però io ne prendo uno.
    Cornelius: Senti, Taylor, sono io che comando questa spedizione!
    George Taylor: Buon per te. [carica un fucile] Però non comandi me! Ora basta, non ho intenzione di farmi prendere.
    Cornelius [rabbiosamente]: Come vuoi..!
    George Taylor: Il professor Zaius ritiene che ci sia un'altra giungla oltre la Zona Proibita. Vado a cercarla, voi che fate?
    Zira: Cornelius e io siamo stati incriminati per eresia, se non riusciamo a provare le nostre teorie non abbiamo speranza di salvezza.
    George Taylor: Così tornate nella Zona Proibita?
    Cornelius: Torneremo sugli scavi a cui ho lavorato circa un anno fa, sono tre giorni a cavallo attraverso il deserto. Sono vicini al lago in cui mi dici di essere caduto da quel tuo pianeta.
    George Taylor: Tu ancora non mi credi, eh?
    Cornelius: Andarci comporterebbe una deviazione, che troveremmo?
    George Taylor: Ah, non molto... Un canotto di salvataggio, forse... Una bandierina... L'emblema dei miei connazionali!
    Cornelius: Il terreno intorno al lago è venefico, non c'è acqua fresca, né vegetazione, niente!
    George Taylor: Be', comunque devo ringraziarvi per avermi salvato, passerete dei guai...
    Zira: Siamo stati nei guai dal momento in cui ti abbiamo incontrato!
  • George Taylor: Dove porta questo fiume?
    Cornelius: Si getta nel mare a qualche miglio da qui, è là che troveremo gli scavi.
    George Taylor: Che c'è oltre?
    Cornelius: Non lo so, non si può cavalcare lungo la riva con l'alta marea, e non avevamo barche nella nostra ultima spedizione.
    George Taylor: Non me l'hai mai detto, perché questa è chiamata la "Zona Proibita"?
    Cornelius: Nessuno lo sa, è un antico veto decretato dalle Sacre Pergamene. Colui che fece la legge indicò tutta questa regione come mortale.
    Lucius: Ma... Non potremo proseguire?
    George Taylor: Come no!
  • Lucius [mentre Taylor si taglia la barba]: Perché ti fai questo?! Perché ti raschi i peli?
    George Taylor: Nel mio mondo, quando lo lascai, solo i ragazzi della tua età portavano la barba.
    Lucuis: "Barba"? Ah, non sono per certe stranezze!
    Cornelius: In qualche modo... Ti fa sembrare meno intelligente...
  • Prof. Zaius: Vedo che hai portato con te una femmina della tua specie! [riferito a Nova] Non mi ero reso conto che l'uomo potesse essere monogamo.
    George Taylor: Su questo pianeta è piuttosto facile!
    Prof. Zaius [a Zira e Cornelius]: Io vi invito a riflettere sul colpo di testa che avete fatto: se sarete condannati per eresia, al massimo prenderete due anni, ma se persisterete a puntare le armi nella mia direzione, sarete impiccati per alto tradimento!
    Cornelius: Noi non abbiamo mai inteso tradire, professore! Ma lassù, sul fronte della scogliera, c'è una vasta caverna e in quella caverna c'è un favoloso tesoro di fossili e di utensili!
    Prof. Zaius: Ho visto alcuni dei tuoi fossili e dei tuoi utensili senza valore!
    George Taylor: E bravo il vostro "Ministro della Scienza", tutto teso ad allargare le frontiere della conoscenza...
    Zira: Taylor, ti prego!
    George Taylor: ...solo che è anche capo e difensore della fede!
    Prof. Zaius: Non c'è nessuna contraddizione tra la fede e la scienza! La vera scienza!
    George Taylor: Vuole mettere alla prova questa affermazione?
    Cornelius: Taylor, preferirei che...
    George Taylor: Sta' tranquillo, tu mi hai salvato da questo fanatico e forse posso renderti il favore!
    Prof. Zaius: Qual è la tua proposta?
    George Taylor: Quando furono scritte quelle vostre Sacre Pergamene?
    Prof. Zaius: Milleduecento anni fa.
    George Taylor: Va bene... Se loro proveranno che le Pergamene non dicono la verità sulle vostre origini, se potranno mostrare qualche valida traccia di una civiltà, di un passato più remoto, li lascerete andare?
    Prof. Zaius: Ma certo.
    George Taylor: Andiamo su alla cava. [a Lucius] Mi dispiace, tu dovrai restare di guardia al campo...
    Lucius: Sempre a darmi ordini! Come ogni altro adulto-scimmia!
    George Taylor: Sta' buono, vedrai più tardi quella caverna.
  • Prof. Zaius: Vediamo queste tue prove, Cornelius...
    Cornelius: Fu a questo livello che io scoprii le tracce di una remota creatura scimmiesca vissuta a uno stadio di primitiva barbaria e che risaliva ad almeno milletrecento anni fa, professore. Fu a questo livello che io scoprii arnesi taglienti, punte di frecce di quarzo e le ossa fossilizzate di gorilla carnivori. I prodotti lavorati che vedete qui furono trovati a questo livello... Sono ancora più vecchi di settecento anni e qui è il paradosso: perché la civiltà più antica è la più progredita! Ora ammetto che gran parte di questi oggetti non sono identificabili, ma è evidente che furono lavorati da esseri esperti nella metallurgia. E certo che il fatto che molti di questi oggetti ci siano sconosciuti implica una civiltà... Diciamo così... Pari alla nostra! Parte di queste prove sono incontestabili!
    Prof. Zaius: Non parlare per assoluto con me! Le tue prove sono contestabili!
    Cornelius: ...Le chiedo scusa, professore.
    Prof. Zaius: Per cominciare, il tuo metodo di datare il passato è a voler dir poco rozzo. Ci sono geologi del mio gruppo che riderebbero delle tue speculazioni!
    Zira: Ma c'è una bambola, professore!
    Cornelius: Ah, ehm... Ecco là, vede? Una bambola umana!
    Prof. Zaius: E questo che prova? Anche la mia nipotina giuoca con bambole umane.
    Cornelius: La bambola fu rinvenuta vicino alla mandibola di un uomo! E nessuna traccia di fossile scimmiesco è stata trovata in questo deposito!
    Prof. Zaius: Le tue conclusioni sono premature! Hai dimenticato le Pergamene? XIII Pergamena: "E Proteo condusse la bestia bipede nel suo giardino, la incatenò ad un albero e i fanciulli se ne facevano beffe."
    Cornelius: No, professore, non l'ho dimenticata...
    Prof. Zaius: Be', ci fu un tempo che gli antichi tenevano con loro gli umani come animali domestici finché colui che dettò la legge non provò che l'uomo non è addomesticabile. Continua a scavare, Cornelius, e troverai certamente i resti del padrone di questa casa... Una scimmia!
  • Cornelius [nota che Taylor sta rimettendo a posto i denti di una dentiera]: Che cosa fai?
    George Taylor: Ricostruisco una vita del passato... Dici che queste cose furono trovate allo stesso livello della bambola? [Cornelius annuisce] Chi le ha possedute doveva essere in pessima forma: aveva i denti falsi... E portava gli occhiali... Era malato di cuore, tant'è vero che gli fu applicata questa valvola artificiale. Non dico che fosse un uomo come quelli del mio pianeta, ma doveva essere un parente stretto perché ne aveva gli stessi acciacchi. Era un animale debole e fragile... Però era qui, prima di voi. Ed era certo migliore di voi!
    Prof. Zaius: Questa è follia pura! Io potrei darti un'interpretazione diversa di ognuno di questi oggetti e sarebbe dialettica ingegnosa quanto la tua! Ma sarebbero congetture, non prove! [improvvisamente la bambola, che Nova stava maneggiando, emette: "Mama!"]
    George Taylor: ...Professore... Una scimmia avrebbe fatto una bambola umana... Che parla?!
  • Cornelius: Lucius! Sei ferito?!
    Lucius: Mi hanno preso di sorpresa... Mi sono saltati addosso prendendomi alle spalle! Dov'è finita la lealtà?
  • George Taylor [brandendo un fucile]: Non cercate di seguirci, so usarlo bene, questo!
    Prof. Zaius: Oh, non ne dubito! Per tutta la mia vita io ho aspettato la tua venuta e l'ho paventata come la morte stessa!
    George Taylor: Perché? Ha avuto terrore di me fino dal principio e anche adesso. Lei ha paura di me e mi odia. Perché?
    Prof. Zaius: Perché sei un uomo! ...E hai ragione. Io ho sempre saputo dell'esistenza dell'uomo... E per quanto ne so credo che la sua "saggezza" cammini di pari passo con la sua idiozia! E che le passioni guidino il suo cervello e che sia un essere bellicoso che dà battaglia a tutto ciò che lo circonda, perfino a se stesso!
    George Taylor: Cosa lo prova? Non c'erano armi in quella caverna.
    Prof. Zaius: La Zona Proibita un tempo era un paradiso... E la tua genia l'ha trasformata in un deserto, millenni fa!
    George Taylor: Ancora non mi dice il perché. Un pianeta dove le scimmie discendono dagli uomini; ci dev'essere un perché.
    Prof. Zaius: Non lo cercare, Taylor! ...Quello che potresti trovare non ti piacerebbe.
  • George Taylor: Dottoressa, io... Vorrei darti un bacio d'addio!
    Zira: Oh! Ehm... Va bene..! Ma sei talmente brutto...
  • Prof. Zaius [dopo la fuga di Taylor e Nova]: Slegatemi! [giungono i gorilla che si mettono a seguire la coppia] No, no, NO! Aspettate! Lasciatelo andare... Tenente, prendete l'esplosivo! Faremo saltare quella caverna!
    Tenente Gorilla: Subito!
    Cornelius: Farla saltare?!
    Prof. Zaius: Precisamente, e voi due sarete processati per eresia!
    Zira: Ma la prova..! La bambola!
    Prof. Zaius: Fra qualche minuto non ci sarà più nessuna bambola! Non può esserci, mi dispiace.
    Cornelius: Professore! Professore, non deve! Ha promesso!
    Prof. Zaius: Non è con piacere che faccio quello che faccio, fatelo tacere! [due gorilla allontanano Cornelius con la forza]
    Lucius: Professore! Professore, questo non ha nessuna giustificazione! Perché la scienza deve arrestarsi? ...Quale avvenire avremo?!
    Prof. Zaius: ...Forse l'ho salvato, il tuo avvenire!
    Zira [guardando la direzione nella quale Taylor e Nova sono scappati]: Che cosa troverà là fuori, professore?
    Prof. Zaius: Il suo destino.

Explicit[modifica]

Oh, Dio mio... Sono a casa... Sono a casa. L'astronave... È ricaduta sulla Terra sconvolta dalle esplosioni atomiche. Voi, Uomini... L'avete distrutta! Maledetti, maledetti per l'eternità! Tutti! (George Taylor) [Di fronte ai resti della Statua della Libertà]

Note[modifica]

  1. In lingua originale: «Get your stinking paws off me, you damned dirty ape!» Dopo un sondaggio tenuto negli USA nel 2005 dall'American Film Institute, che è andato a comporre l'AFI's 100 Years... 100 Movie Quotes, questa citazione è stata inserita al 66° posto nella classifica AFI delle cento battute più celebri della storia del cinema.
  2. Citazione della frase «Tutti gli animali sono uguali. (ma alcuni sono più uguali degli altri)» da La fattoria degli animali di George Orwell.

Altri progetti[modifica]