Insidious (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Insidious

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Insidious

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2010
Genere horror, thriller
Regia James Wan
Sceneggiatura Leigh Whannell
Produttore Oren Peli, Steven Schneider, Jason Blum
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Insidious, film statunitense del 2010 con Patrick Wilson e Rose Byrne, regia di James Wan.

TaglineNon è la casa ad essere posseduta

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ho paura di questa casa. C'è qualcosa che non va qui, non me lo sto immaginando, lo sento! È una specie di negatività, da quando siamo venuti a vivere qui... tutto è andato storto. (Renai Lambert)
  • Questa... cosa, che c'era nell'altra casa, ci ha seguiti fino a qui. Ho visto... qualcosa oggi. Pensavo che fosse un bambino, l'ho seguito in camera di Dalton, ma non era affatto un bambino... era qualcos'altro. (Renai Lambert)
  • C'è una persona che può aiutarvi, ma vi dovrete fidare. (Lorraine Lambert)
  • Possiamo chiamare Elise. Adesso! (Tucker)
  • Vostro figlio non è in coma. La caduta dalle scale non c'entra niente. Il suo corpo fisico è qui, ma la sua parte spirituale non lo è, e il motivo per cui queste presenze vi hanno seguito fino qui, è semplicemente che non è la casa che è infestata, è vostro figlio. (Elise)
  • L’altrove è oltre il nostro mondo, eppure tutto intorno a noi. È un posto dove il tempo non esiste. Un regno oscuro affollato dalle anime tormentate dei morti. Un posto dove i vivi non sono ammessi. (Elise)
  • Ricorda, mentre sarai in viaggio, mantieni un contatto con questo mondo. Non attirare l'attenzione su di te. Se si renderanno conto che non sei uno di loro, verrano a cercare il tuo corpo in questo mondo. (Elise)
  • Ascolta solamente il suono del metronomo. Focalizzati sul punto al centro della tua fronte. Il cielo e la terra sono eterni, sono eterni perché non vivono per se stessi, ecco la ragione del loro perenne durare. Per questo il saggio si pone tra gli ultimi, e viene posto tra i primi. (Elise)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Josh Lambert: Pensi che la casa sia infestata?
    Renai Lambert: Non lo penso, ne sono sicura! Le cose si muovono da sole, ogni volta che vado a prendere un bicchiere d'acqua in cucina ho la sensazione che ci sia qualcuno lì a fissarmi!
  • Elise: Però ci sono entità che sono malevole, e hanno obiettivi più insidiosi. E poi... c'è questo, un demone, vuole impossesarsi del suo corpo per un solo motivo: fare del male al prossimo. Lo desidera a tal punto che è riuscito ad avvicinarsi più di tutti gli altri a Dalton.
    Renai Lambert: Che vuol dire più di tutti gli altri?
    Elise: Queste entità non possono entrare nel corpo dei vivi quando vogliono solo perché lo desiderano. Per riuscire a passare da un regno all'altro serve tempo, una grande energia, ma più a lungo il corpo astrale di Dalton sarà separato dal suo corpo fisico, più il legame sarà sottile, e più facile sarà impossessarsene.
  • Elise: Non è un caso che Dalton sia in grado di compiere viaggi astrali. È un'abilità che gli è stata tramandata.
    Lorraine Lambert: Da suo padre.
    Josh Lambert: Da me?!

Altri progetti[modifica]