La meteora infernale

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

La meteora infernale

Immagine The Monolith Monsters.jpg.
Titolo originale

The Monolith Monsters

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1957
Genere fantascienza
Regia John Sherwood
Soggetto Jack Arnold, Robert M. Fresco
Sceneggiatura Norman Jolley, Robert M. Fresco
Produttore Howard Christie
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La meteora infernale, film statunitense del 1957, regia di John Sherwood.

Incipit[modifica]

Da tempi immemorabili la Terra è bombardata da misteriosi corpi astrali: frammenti dell'universo infinito attraversano la nostra atmosfera in un'invasione che non ha fine. Sono le meteore, le stelle cadenti tanto care ai cuori dei nostri poeti. Delle migliaia che si dirigono verso la Terra, moltissime vengono distrutte da una grande fiammata appena penetrano negli strati d'aria che la circondano. Solo una piccola percentuale di esse sopravvive e di queste la maggior parte cade nelle acque che ricoprono due terzi del nostro pianeta. Tuttavia, fin dalla notte dei tempi, qualche meteora colpisce la crosta terrestre aprendovi immensi crateri, crateri d'ogni forma, cercati e studiati dagli specialisti perché in essi si cela un segreto scientifico d'inestimabile importanza. Le meteore possono giungere in qualsiasi momento di qualsiasi giorno da pianeti appartenenti a costellazioni la cui luce morente è troppo lontana per essere vista da noi. Esse giungono dall'infinito, arcano segno di vita dalle illimitate vastità dello spazio. La loro natura è sconosciuta, il loro segreto inesplorato. Esse giacciono inerti nella notte e aspettano... (narratore) [voce fuori campo]

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ma cosa credete di poter scrivere sull'argomento?! "Un geologo si è trasformato in roccia"?! L'autopsia è incapace di spiegarne le cause? Getterete il panico in città, dove crederanno l'esistenza di un'orrenda malattia! (Dan) [a Martin]
  • Sono silicati ordinari, la materia più comune che esista, eppure, dovunque si trovi di questa roba, muore qualcuno... (Dave)
  • Sapete, questo caffè è il maggior responsabile del mio mancato matrimonio finora. Cathy ne bevve una tazza una volta e disse che chiunque beveva del veleno del genere per tutto il giorno doveva essere troppo nervoso per viverci insieme. (Dave) [a Flanders]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ben [riferito ai frammenti di roccia]: Strana, vero?
    Martin: Già. Come si chiama?
    Ben: E chi lo sa. Non riesco neanche a capire che roba sia!
    Martin: Da dove viene?
    Ben: Dalla vecchia strada di San Angelo. Ce n'è una quantità laggiù.
    Martin: Forse sarà lava.
    Ben: No, non direi, da vicino se ne vedono gli strati. Non ce l'hanno mai mostrata all'Università.
    Martin: Be', o avete ragione oppure a quelle lezioni dormivate.
    Ben: Già. È probabile che sia un qualsiasi aggregato, qualcosa di semplice ma poco conosciuto. Strano davvero. Io ci trovo qualcosa di misterioso. E voi?
    Martin: Il deserto è una miniera di cose misteriose. Guardate quelle saline, laggiù, dove un tempo c'era un oceano. Un giorno l'oceano scoprì che il centro di un deserto era un posto molto sciocco per un oceano, allora si prosciugò e si ritirò.
    Ben: Sì, ma senza quell'oceano oggi lì non ci sarebbe una miniera di sale, senza di che non ci sarebbe neanche una città.
    Martin: E allora guardate me.
    Ben: Voi?
    Martin: Anch'io sono fuori luogo qui, sono un estraneo. A San Angelo occorre un giornalista come a quel deserto occorre un altro pugno di sale. Che cosa ci sta a fare un giornalista come me in un posto come questo dove non succede mai niente che possa interessare il pubblico? Non so... forse dovrei fare il geologo come voi e Dave, eh? È ormai tanto che sto fra queste rocce che se facessi un corso d'aggiornamento... chissà... scommetto che sarei in gamba.
    Ben: Ecco, può darsi che abbia trovato qualcosa di nuovo e che possiate scrivere un articolo di risonanza mondiale.
    Martin: Dubito che esista qualcosa di nuovo, Ben. Ci sono cose non abbiamo ancora capito, ma niente che sia veramente nuovo.
  • Reynolds: Ho chiamato l'Istituto di Ricerche Mediche. Spedirò loro, domattina, il corpo di Ben.
    Dan: Perché, dottore?
    Reynolds: Forse loro potranno spiegare cosa gli è capitato, io non ci riesco. Al principio credevo si trattasse di una forma di scleroderma, un totale irrigidimento della pelle, ma è l'intero corpo: organi, pelle, masse muscolari – ogni cosa! – che si è come mutata in solida pietra.
    Dave: E non avete trovato proprio nulla?
    Reynolds: Che ne spieghi le cause?
    Dave: Sì.
    Reynolds: Niente, David. Non si sa dove iniziare, non è come se fosse stato malato, con dei sintomi... Uno studente potrebbe dirvi esattamente quanto vi posso dire io. Ci vuole uno specialista per dire di più, mi spiace.
  • Dave: Hai visto il laboratorio? Ogni cosa ridotta in pezzi, un mucchio di rovine.
    Dan: È stata un'esplosione, vero?
    Reynolds: Se c'è stata, non ha nulla a che fare con la morte di Ben: non vi sono tracce di ustioni sul suo corpo. né segni di esplosioni o di scoppi di nessun genere... ma può essere avvenuto prima, o anche dopo.
    Dave: Non credo che ci siano state esplosioni.
    Martin: A cosa vuoi arrivare?
    Dave: Guarda questa: era sparsa in tutto l'ufficio, ma io non so cosa sia.
    Martin: Be', è la roccia che, come ti ho detto, Ben ha portato ieri sera... o una uguale...
    Dave: Sì, ma tu ne hai visto un solo pezzo!
    Martin: Già...
    Dan: Ehi, un momento, il laboratorio ne era pieno, ce n'erano centinaia di libbre... Come ci sono entrate?
  • [Ginny viene medicata]
    Dave: Molto violento lo shock, vero?
    Reynolds: Questo sarebbe normale, ma...
    Cathy: E la temperatura?
    Reynolds: A una ragazzina della sua età un nonnulla può dare la febbre, invece la sua temperatura è molto bassa... e io preferirei uno shock violento a questa inerzia.
  • Dave: C'è un fattore negativo in ciascuno dei minerali trovati.
    Martin: Un fattore negativo?
    Dave: Già, guarda tu stesso. Neanche un punto di estinzione positivo, in nessuno di loro.
    Martin: Ah, davvero? Mh, che strano.
    Dave: E guarda questo: ho fatto un'analisi della roccia trovata in laboratorio. Ad eccezione di una traccia di fosfato di ferro, in quantità minima, sono tutti silicati: quarzo, feldspato, pirosseni... appartengono tutti al gruppo silice, cioè ai silicati solidi, ma sono combinati in un modo che non esiste neanche allo stato di natura!
  • Flanders: È incredibile, è come se uno avesse fuso tutti i silicati in un unico impasto!
    Dave: Un unico impasto?! Un impasto che ci è completamente ignoto, nulla del genere è stato mai conosciuto.
    Flanders: Forse è qui la risposta. Non è stato mai conosciuto perché non è stato mai visto prima d'ora.
    Dave: Che volete dire?
    Flanders: Che è una meteorite.
    Dave: Scherzate?
    Flanders: Niente affatto. Il suo contenuto concorda con la composizione di un aerolito, una meteorite composta di silicati.
    Dave: No, non può essere una meteorite. Non è stata trovata solo una roccia, ce n'è a tonnellate nel laboratorio, centinaia di blocchi! E la fattoria dei Simpson ne è sommersa!
    Flanders: Be', non si possono risolvere tutti i misteri in una volta sola.
    Dave: Professore, quello che è urgente è trovare il segreto del suo processo di contaminazione: essa ha ucciso o colpito chiunque vi sia venuto in contatto e quella piccola morirà, se non troviamo una risposta.
    Flanders: Dave, se si troatta di una meteorite non è escluso che abbia ruotato attorno al nostro universo per secoli e che la risposta al nostro quesito giace sepolta nella notte dei tempi. Non sarà una ricerca tanto facile.
  • Flanders: Dave? Vieni qui. Vedi nessuna differenza? [mostra due campioni di terreno]
    Dave: Una differenza di colore, questa è più chiara.
    Flanders: Ora guarda là. Vedi una leggera decolorazione intorno al mucchio di rocce?
    Dave: Certo, lo vedo. Strano che non l'avessi notato prima.
    Flanders: Sembra che vi sia solo intorno ai punti di contatto, là dove la roccia deve essersi moltiplicata.
    Dave: Già.
    Flanders: Ora guarda la differenza, Dave, non è solo nel colore.
    Dave [riferendosi al campione più chiaro]: Questa… sembra... senza vita.
  • Dan: Ha lo stesso aspetto della polvere di relitti.
    Dave: Entrambe sono causate dalla moltiplicazione della roccia silicea.
    Dan: Sì, ma è possibile che ci sia qualcosa nella terra che assomigli a relitti di oggetti?
    Reynolds: Cosa possono avere in comune?
    Flanders: Mancano di qualcosa in comune: di silice.
    Reynolds: Mancano di silice?
    Dave: Sì, questo campione è terra ordinaria, niente di più. I relitti sono esattamente quel che erano, legno, cemento, metallo... ma nei relitti e nel campione di terra la silice è assente.
    Flanders: Questo può spiegare qualcosa: noi sappiamo che la roccia silicea si moltiplica, può darsi che parte del processo sia lìassorbimento di silice da qualche sostanza con la quale venga a contatto, come terra, o legno o...
    Reynolds: ...corpo umano.
    Dan: Non credevo si trovasse della silice nel corpo umano.
    Flanders: Soltanto del silicio, un corpo semplice come il ferro, il rame, l'alluminio... solo che ce n'è meno degli altri.
    Dave: Dottore, se il silicio contenuto in una persona dovesse a un tratto scomparire?
    Reynolds: A contatto con la roccia?
    Dave: Non importa come... Cosa succederebbe?
    Reynolds: Un momento... non si conosce con sicurezza la funzione del silicio nel corpo umano, ma c'è una teoria secondo cui è l'elemento che mantiene la pelle flessibile.
    Dave: Flessibile... E se lo si toglie!? Ginny! Dottore, avvertite il dottor Hendricks! Andiamo!
    Dan: Ehi, dove andate?
    Dave: A caccia di meteore!
  • Flanders: Pensa... pensa al segreto nascosto in quel frammento.
    Dave: Solo una cosa voglio sapere adesso: cosa la fa moltiplicare, come comincia?
    Flanders: Non devi dimenticare, Dave, che quando essa entra nell'atmosfera, brucia a una così fantastica temperatura che i suoi componenti metallici potrebbero perfino alterarsi, ritornare attivi, crescere. Chi sa dire quello che accade nel suo essere... esso racchiude in se stesso i segreti del tempo e dello spazio da milioni di secoli.
    Dave: Milioni di secoli... a noi quanto tempo resta per conoscere il suo più importante segreto? Tre ore, tre minuti?
  • Flanders: Ecco che cos'è: l'acqua! Quando non c'è più acqua, si ferma.
    Dave: Ma fintanto che c'è dell'acqua si moltiplica e cresce, cresce... Acqua... È semplice come... [vede che fuori sta piovendo] Professore! La meteorite!
  • [Chiamata telefonica all'ufficio meteorologico di Rivers Eye]
    Dave: Sentite, potrebbe darci almeno un'idea di quando potrebbe terminare questo temporale?
    Meteorologo: Ecco, le precipitazioni atmosferiche nella vostra area sembrano avere cominciatoa diminuire sotto l'influsso di correnti dall'alto in coincidenza con il mutare dei venti. Di consueto ciò riduce alquanto la durata delle precipitazioni. Tuttavia la gran massa di aria tropicale proveniente appunto dal sud, incontrandosi con le masse polari provenienti dal Canada potrebbe presumibilmente formare un'area di estrema ciclogenesi dal quale a sua volta potrebbe svilupparsi in una...
    Dave [impaziente]: Amico!
    Meteorologo: Uhm, sì?
    Dave: Quando smetterà di piovere?!
    Meteorologo: [guarda fuori dalla finestra] Ehm... oggi... ehm... stamattina.
  • Dave: Dottore, qui è Dave Miller, passo.
    Hendricks: Dave, volevo comunicare con voi al più presto, la vostra teoria è esatta, Ginny è completamente fuori pericolo, passo.
    Dave: Questa è una grande notizia, Dottore, e per varie ragioni: credo che ci sia qualcosa nel preparato che avete usato per Ginny che ci potrebbe aiutare. La sua azione ha arrestato la solidificazione, no? Allora perché non supporre che un suo elemento sia capace di agire sulla roccia, un elemento con potere di blocco, se si riesce ad isolarlo. Che ne dite? Passo.
    Hendricks: È un'idea interessante e credo sia anche logica. Vale la pena di tentare. Ecco la formula, siete pronto? Passo.
    Dave: Un momento. Sono pronto, dottore, avanti.
    Hendricks: Ho usato una base di Acido Silicico puro, CMC, glucosio, DB e acido monocloracetico, nient'altro, passo.
    Dave: Capito. Come li avete combinati?
    Hendricks: Con normale soluzione salina.
  • Cathy: Ma avete detto che la soluzione salina non serviva ad altro che a tenere insieme gli altri elementi.
    Dave: Sì, è questo che ho detto.
    Cathy: Allora è impossibile che abbia una sua azione, no?
    Dave: Hai assolutamente ragione, è ridicolo. Ma dissero lo stesso anche della ruota quando qualcuno ci pensò la prima volta.

Explicit[modifica]

Dan: Il governatore si era fermato per conferire con i direttori del genio civile dei lavori pubblici, ecco perché è arrivato in ritardo all'aeroporto.
Cathy: Ma che importa questo? Cos'ha detto circa la diga?
Dan: Be', ha detto "Non fate saltare la diga... salvo che non siate assolutamente certi del successo".
Dave: Cochrane, dicevate che quell'oceano asciutto era una distrazione della natura. Pare che sapesse quello che faceva, eh?

Citazioni su La meteora infernale[modifica]

Frasi promozionali[modifica]

  • Grattacieli viventi di pietra tuonano per tutta la Terra! ...schiacciando tutto ciò che si staglia sul loro cammino! Vedrete: una meteora incandescente sfrecciare dallo spazio profondo! Vedrete: persone tramutate in pietra! Vedrete: mostri che si nutrono di acqua!
Living skyscrapers of stone thundering across the earth! ...crushing all that stand in their path! See: a fiery meteor hurtle from outer space! See: people turned to stone! See: the monsters feeding upon water![1]
  • Mastodontici grattacieli pietra tuonano per tutta la Terra!
Mammoth skyscrapers of stone thundering across the earth![2]
  • Una meteora infuocata gela gli esseri umani trasformandoli in pietra!
Fiery meteor freezes humans to stone![3]

Note[modifica]

  1. Dalla locandina in inglese. Cfr. Poster 2, WrongSideOftHeart.com
  2. Dalla locandina in inglese. Cfr. Poster, WrongSideOftHeart.com
  3. Dalla locandina in inglese. Cfr. La meteora infernale (1957), IMDb.com

Altri progetti[modifica]