La mummia (film 1932)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

La mummia

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Boris Karloff in una scena del film

Titolo originale

The Mummy

Lingua originale inglese, arabo, francese
Paese USA
Anno 1932
Genere horror
Regia Karl Freund
Soggetto Nina Wilcox Putnam e Richard Schayer
Sceneggiatura John L. Balderston
Produttore Carl Laemmle Jr.
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Doppiaggio originale del 1933:

Doppiaggio del 2002:

La mummia, film del 1932, regia di Karl Freund.

Incipit[modifica]

Antiche leggende e superstizioni popolari dell'Egitto vogliono che i profanatori delle sacre tombe irritino pericolosamente gli dei e che le maledizioni di questi perseguitino i colpevoli per generazioni. Questa credenza, come le altre forze occulte nella reincarnazione, non ha mai trovato alcuna conferma nella realtà. Tuttavia ha suggerito a romanzieri e scrittori opere d'arte di cui questo film, La mummia, è uno degli esempi più caratteristici, come il romanzo al quale si ispira. (Voce narrante)

Questo è il Papiro di Thoth. Qui sono scritte le parole magiche con cui Iside ha riportato Osiride in vita.
Oh! Amon-Ra--Oh! Dio di tutti i dei--La morte non è che la porta per una nuova vita---Viviamo oggi--Vivremo ancora--In molte forme ritorneremo-Oh, potente!

This is the Scroll of Thoth. Herein are set down the magic words by which Isis raised Osiris from the dead.
Oh! Amon-Ra--Oh! God of Gods--Death is but the doorway to new life---We live today-We shall live again--In many forms shall we return-Oh, mighty one.
(Testo in sovrimpressione)

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • La scienza ha più da imparare da questi pezzi di terracotta che non da scoperte sensazionali! (Sir Joseph Whemple) [catalogando reperti egizi]
  • "Morte: punizione eterna per chiunque osi aprire questo scrigno. Nel nome di Amon-Ra, re degli dei." Questa è una maledizione tremenda! (Sir Joseph Whemple)
  • [ridendo in modo delirante dopo che la mummia ha ripreso vita] È andata a fare due passi! Doveva vedere che faccia che aveva! (Ralph Norton)
  • Perdonatemi, non amo essere toccato. è un nostro pregiudizio. (Imhotep/Ardath Bey) [a Sir Joseph Whemple]
  • Tuo padre non vuole che si sappia della mia morte e con me seppelliscono lo scritto perché mai più il sacrilegio si ripeta. E perché mai nessuno possa un giorno ritrovarmi nella mia sepoltura uccidono i servi che m'hanno scavato la tomba e i soldati che li hanno uccisi devono morire anch'essi perché nessun'amico possa pregare per la redenzione del mio spirito. (Imhotep/Ardath Bey)
  • Anck-es-en-Amon, il mio amore ha resistito più a lungo del tempio degli dei. Nessun uomo ha mai sofferto come me e potrò dirti di più soltanto quando avrai vissuto la grande notte del terrore e del trionfo, quando saprai affrontare un momento di angoscia per un'eternità d'amore. Solo allora io ti ridarò quello spirito che ha vagato in tante forme e per tanti anni. Prima però gli Dei collideranno ancora con la morte. Il ragazzo per il quale sta nascendo amore nel tuo cuore, amore che ti terrebbe lontano da me, amore che potrebbe recarti malattia o anche morte. Svegliati. (Imhotep/Ardath Bey) [a Helen]
  • Gli dei riavranno nel loro mondo lo spirito di Anck-es-en-Amon, ma non per molto. Osiris riscatterà la sua anima. Abbandonerai la vita come il sole tramonta ad occidente, ma sorgerai di nuovo ad oriente quando i primi raggi di Amon-Ra disperderanno le ombre. (Imhotep/Ardath Bey) [a Helen]
  • O Isis, aiutami tu! Ascolta la preghiera della tua vestale! Ascolta, ti prego, la mia supplica! Insegnami gli antichi comandi, i sacri incanti che ho dimenticato! Mi rivolgo a te come una volta! (Helen)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Frank: Saprete certo della scoperta.
    Helen: Siete stato voi?
    Frank: Sì. È stato dal principio un seguito di forti emozioni, ma poi quando dovemmo liberare il suo corpor dalle vesti, dai gioielli e da tutti gli altri oggetti che erano stati suoi, allora sciolte le fasce che la tenevano stretta...
    Helen: Come avete potuto?
    Frank: Dovevamo, per la scienza! A trovarmi tra le cose sue mi è sembrato di averla già conosciuta e quando più tardi, alla luce, l'ho vista in viso – datemi dello stupido – ma me ne sono innamorato.
    Helen: In una tomba avete trovato una donna degna del vostro amore.[1]

Explicit[modifica]

Frank: Helen!
Dr. Muller: Inizia già a rivivere l'Antico Egitto. Chiamatela, il suo amore per voi la riporterà al presente.
Frank: Helen, Helen, ritorna. Sono Frank. Ascolta...
[Helen si risveglia]

Citazioni su La mummia[modifica]

Frasi promozionali[modifica]

«It comes to life!» («Ritorna in vita!»)
  • Karloff – lo sconcertante... nel suo ruolo più sorprendenti!
Karloff – the uncanny.... in his most startling role![2]
  • Ritorna in vita!
It comes to life![3]
  • Un amore che ha sfidato il tempo spinge una bella ragazza al suo destino!
A love that defied time drives a beautiful girl to her doom![4]

Note[modifica]

  1. La battuta originale è più irriverente. «Do you have to open graves to find girls to fall in love with?» («Dovevate proprio aprire una tomba per trovare una ragazza di cui innamorarvi?»).
  2. Dalla locandina in inglese. Cfr. La mummia (1932), Movieplayer.it.
  3. Dalla locandina in inglese.
  4. Dalla locandina in inglese. Cfr. The Mummy (1932), Altervista.org.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]