Libreria

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Una libreria a Buenos Aires (Argentina).

Citazioni sulla libreria.

Citazioni[modifica]

  • Buttar via i soldi per: impastatrici, gelatiere o altri marchingegni da cucina che non userò mai; libri di autori illeggibili da mettere in libreria per fare scena; biancheria sexy, inutile in quanto sfidanzata. (Helen Fielding)
  • Gli editori credono ciecamente, con apriorismo razzistico, che la poesia sia tabù per la libreria. E lo credono anche i librai. (Alberto Bevilacqua)
  • Il romanzo non aveva ancora fatto in tempo ad essere pubblicato interamente in rivista che le librerie cominciarono ad essere assediate dalle persone che volevano acquistarne l'edizione in volume. E in un sol giorno, quando Anna Karenina comparve in tale edizione a Pietroburgo, la libreria Wolf ne vendette più di cinquecento copie, fatto assolutamente inaudito. (Sigizmund Feliksovič Librovič)
  • La libreria della prima infanzia ti accompagna per tutta la vita. La disposizione dei ripiani, la scelta dei libri, il colore delle rilegature, li percepisci come colore, altezza e disposizione della letteratura universale. (Osip Ėmil'evič Mandel'štam)
  • Nella sua casa di Milano le librerie di Maria erano basse: non voleva arrampicarsi sulle scale, mi disse un giorno. I libri dovevano essere a portata di mano, vicini, afferrabili. (Maurizio Dardano)
  • Una buona libreria non è altro che un buco nero distinto e istruito. (Terry Pratchett)
  • Una casa senza libreria è una casa senza dignità, — ha qualcosa della locanda, — è come una città senza librai, — un villaggio senza scuole, — una lettera senza ortografia. (Edmondo De Amicis)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]