Mara Maionchi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Mara Maionchi

Mara Maionchi (1941 – vivente), produttrice discografica e personaggio televisivo italiano.

Citazioni di Mara Maionchi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • [Su Mango] Aveva una vocalità celeste, mondiale: se fosse nato in un Paese che non era l'Italia poteva avere ancora più successo. Ma lui stava bene a casa sua, a Lagonegro. Era un ragazzo quieto [...] La musica italiana perde qualcosa di molto importante, che forse non ha mai capito in pieno. Non è mai stata colta tutta la sua potenza.[1]
  • Sanremo si chiama "festival della canzone italiana" ma la canzone italiana non c'è più.[2]

Da Cattivissima Mara Maionchi: "Volevo essere Brigitte Bardot ma da vecchia ho il mio perché"

Intervista di Silvia Fumarola, la Repubblica, 21 settembre 2017.

  • Il rapporto con Dio mi dà forza e comprensione. Lo ammetto, forse sono un filo opportunista ma ci credo. Ci sono stati momenti nella vita in cui mi ha davvero aiutato.
  • Io non penso di aver "scoperto" nessuno. Le persone sono venute da me con un talento loro, io ho saputo riconoscerlo. È diverso. Col talento da solo non ci fai niente, devi lavorare.
  • Io sono sempre stata libera: libera di testa, voglio dire, un po' anarchica. Sono me stessa. Quando hai vissuto un po' capisci che è importante fregarsene e divertirsi.
  • La natura non ripaga mai nella stessa maniera, la salute è tutto.
  • Le vecchie hanno il loro perché, non lo sa?
  • Tiziano Ferro: non se lo filava nessuno ma io sentivo che c'era qualcosa, e abbiamo insistito, insistito. Quando è entrato in classifica è stata felicità pura.

Note[modifica]

  1. Citato in Mango, il ricordo di Mara Maionchi: una voce tra cielo e terra, Ilgiornale.it, 17 dicembre 2014.
  2. Citato in Raffaella Serini, Sanremo 2017: le pagelle di Mara Maionchi, Vanityfair.it, 11 febbraio 2017.

Film[modifica]

Altri progetti[modifica]