Festival della Canzone Italiana di Sanremo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Il Teatro Ariston di Sanremo, sede della manifestazione annuale

Citazioni sul Festival di Sanremo.

Citazioni[modifica]

  • Chi partecipa a Sanremo, per esempio, in quattro minuti deve raccontarti un po' il suo mondo. (Mango)
  • È il circo Barnum degli impresari. (Edoardo Bennato)
  • È il quarto anno che mi invitano a Sanremo | e che rifiuto una somma che per metà avresti offerto la vista. (Fabri Fibra)
  • Oggi a Sanremo dico no perché sicuramente l'intenzione è quella di scatenare la polemica con quello che canto. Quando, invece, è importante raccontare una storia e spiegare le origini del rap. Insomma oltre a una motivazione economica, andare lì mi farebbe perdere un bel po' di copie vendute perché i fan non capirebbero, non c'è una preparazione culturale adeguata per accogliere l'hip hop o il rap su quel palco. Magari le cose cambieranno e mai dire mai. Un giorno chissà... (Fabri Fibra)
  • [Nel 2017] Perché, ancora lo fanno? (Gigliola Cinquetti)
  • Pippo è Sanremo, Sanremo è Pippo. Nessuno come lui sa interpretare lo spirito del Festival, scegliere le canzoni adatte al Festival, rappresentare il pubblico che segue il Festival. (Aldo Grasso)
  • Sanremo è diventato un luogo topico dell'autobiografia della nazione, non riusciamo a scandire il ritmo della vita italiana senza quei due tre appuntamenti che sono il campionato di calcio, miss Italia, il festival di Sanremo. Possono marcire tradizioni antiche e più consolidate, possiamo perfino scoprire che l'Italia cattolica non va più a messa e se ne frega dei comandamenti, manda all'aria perfino la famiglia, sua architrave allo sbando. Ma le piccole abitudini, i piccoli appuntamenti leggeri, quelli restano. (Marcello Veneziani)
  • Sanremo non è mai del tutto autonomo. Altrimenti non si giustificano certe presenze e certe esclusioni. E non rappresenta la musica italiana. (Claudia Mori)
  • Sanremo o ti apre le porte del mondo, o ti chiude anche quella di casa. (Gigi D'Alessio)
  • Sanremo si chiama "festival della canzone italiana" ma la canzone italiana non c'è più. (Mara Maionchi)
  • Se c'è una partita di calcio, il Moro [America's Cup], Sanremo, non c'è Samarcanda che tenga. (Michele Santoro)
  • Se si trattasse ancora di una gara di ugole, [...] si trattasse cioè di un fatto di corde vocali, la si potrebbe ancora considerare una competizione quasi sportiva, perché le corde vocali sono pure sempre dei muscoli. Nel caso mio, dovrei andare ad esprimere i miei sentimenti, o la tecnica attraverso i quali io riesco ad esprimerli, e credo che questo non possa essere argomento di competizione. (Fabrizio De André)
  • Sono vent'anni che vengo a Sanremo, e sono vent'anni che mi caco sotto! (FF.SS. - Cioè: "...che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene!")

Rino Gaetano[modifica]

  • [Al Festival del 1978] Io penso che Luigi Tenco dieci anni fa sia morto di noia perché da ventotto anni Sanremo è sempre uguale, perché non c'è la buona intenzione di cambiarlo davvero.
  • Ma il festival resta una passerella e come tutte le passerelle ti offre tre minuti per fare un discorso che normalmente fai in uno spettacolo di due ore. Così devi trovare un sistema. Da parte mia, ho scelto la strada del paradosso un po' alla Carmelo Bene.
  • Sanremo non significa niente e non a caso ho partecipato con Gianna che non significa niente.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]