Mario Marenco

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Mario Marenco al centro, a sinistra Renzo Arbore, a destra Gianni Boncompagni

Mario Marenco (1933 – vivente), attore e umorista italiano.

Da "Alto gradimento"? Che tradimento!

Intervista di Paolo Di Stefano, Corriere.it, 5 luglio 2010.

  • Il clamore e il consenso degli anni passati erano confortanti, ora stai a ristagnare in una vita noiosa e io tendo a isolarmi. Se stai per i fatti tuoi e nessuno ti chiama non è divertente.
  • [Sulla città di Roma] Questa è una città mediocre, che dimentica tutto, un po' amorfa, mancano i grandi entusiasmi e i grandi temi.
  • [Sulla trasmissione radiofonica Alto gradimento] Non era un gruppo ma un agglomerato casuale, un modo di rendersi utili a vicenda. Ci vediamo ancora occasionalmente, ma manca l'intento deliberato di fare cose in squadra. Il tempo non ci aspetta, passa e via.
  • [Sui quarant'anni della trasmissione Alto gradimento] Vedo che si celebra con interviste questo quarantennale. Parlano Arbore e Boncompagni: "Abbiamo fatto, abbiamo fatto, abbiamo fatto". Beh, i veri autori, invece eravamo Bracardi e io, ma nessuno ce lo riconosce. E i diritti della Siae sono andati alla Patria.
  • [Sulla comicità contemporanea] Quella in tv, manco ci sorrido sopra: la comicità deve far ridere veramente e si vedono solo cose che fanno e rifanno il verso a qualcuno. Preferisco guardare il tennis. Guzzanti l'avrò visto due volte. Grillo mi sembra più efficace con il suo sbraitare, si fa certe sudate.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]