Niccolò Ghedini

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Niccolò Ghedini

Niccolò Ghedini (1959 – vivente), avvocato e politico italiano.

Citazioni di Niccolò Ghedini[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Non è casuale che l'avvocato che difende Zappadu[1] sia un eurodeputato dell'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro. C'è una doppia veste – avvocato e parlamentare – che non si dovrebbe confondere. Voglio dire: se la vittima è il presidente del Consiglio e l'accusato è difeso da un deputato di un partito d'opposizione... beh... è come se io mi costituissi parte civile in un qualsiasi processo nei confronti chessò di D'Alema, di Fassino o di Prodi.[2]
  • Ancorché fossero vere le indicazioni di questa ragazza[3], e vere non sono, il premier sarebbe, secondo la ricostruzione, l'utilizzatore finale e quindi mai penalmente punibile.[4]
  • La Lega aspira a un mondo frammentato, quasi feudale e di città-stato, e va­gheggia una sorta di autarchia: con il sì alla polenta e il no al­l'ananas, come se questo fosse un problema del futuro...[5]
  • La legge è uguale per tutti, ma non necessariamente lo è la sua applicazione.[6]
  • Le dichiarazioni di Ciancimino su Milano 2 sono del tutto prive di ogni fondamento fattuale e di ogni logica, e sono smentibili documentalmente in ogni momento. Tutti i flussi finanziari di Milano 2, operazione immobiliare che ancor oggi è da considerarsi una delle migliori realizzazioni nel nostro paese, sono più che trasparenti e sono stati più volte oggetto di accurati controlli e verifiche. [...] Tutte le risultanze hanno dimostrato la provenienza assolutamente lecita di tutto il denaro impiegato.[7]
  • Santoro è un grande professionista, lo apprezzo, è uno che fa molto bene il suo mestiere. Sarà pure fazioso, ma lo fa con chiarezza. Non inganna il telespettatore. [«Ci andava volentieri, Ghedini?»] Era una battaglia faticosissima, ma bella. La preferivo a tante trasmissioni farisaiche.[8]
  • Mi innervosisce [Santoro] perché combatte un mio amico. Ma apprezzo la sua professionalità. È fazioso ma in maniera palese. [Preferisce Vespa o Santoro?] Da Santoro mi diverto di più.[9]
  • Non mi piace andare lì [ad Annozero] a rivestire quel ruolo, e non mi piace quel ring dove ti chiamano solo perché vogliono sbranarti. Ci vado, è un mio dovere, ma sento che soffia l'alito dell'odio, e in qualche modo anch'io lo alimento, certo.[10]
  • [Su un'intercettazione di Giuseppe Graviano] Nessuno ci ha mostrato questa conversazione. Se esistesse bisognerebbe ascoltarla per verificare le reali parole di Graviano. Comunque lui sapeva di essere registrato e potrebbe avere depistato. A me non risulta nessun incontro di Berlusconi con Graviano o con qualcuno legato direttamente o indirettamente a lui. Tanto meno con un suo cugino noto.[11]

Da "Il premier? Non ha mai pagato le donne"

Intervista di Dino Martirano, Corriere.it, 18 giugno 2009.

  • La situazione è ri­sibile: il presidente Berlusconi, che è dedicato al lavoro h24, è uomo ricco di denari e ricco di simpatia e di voglia di vivere... Certamente non ha bisogno che qualcuno gli porti le donne.
  • Pensare che Berlusconi abbia biso­gno di pagare 2.000 euro una ragaz­za, perché vada con lui, mi sembra un po' troppo. Penso che potrebbe averne grandi quantitativi, gratis.
  • Berlusconi ha grande rispet­to per il mondo femminile e nessu­na attitudine a pagare una donna per avere rapporti con lui.

Da Ghedini: il Cavaliere spiegherà che non è impotente

Intervista di Fabrizio Roncone, Corriere.it, 4 settembre 2009.

  • Stavolta ci siamo mossi per una pura questione di principio. Un giornale, vale a dire l'Unità, non può scrivere che una persona è impotente, è un maiale, senza aspettarsi che poi la persona accusata si dispiaccia, e reagisca.
  • Berlusconi è pronto ad andare in aula a spiegare che non solo non è un gran porco, ma nemmeno impotente.
  • Vede, non tutto è frutto di astuzia politica. Ci sono anche mosse dettate dal puntiglio, dall'orgoglio. E perché mai [...] Berlusconi non dovrebbe poter spiegare a venti milioni di italiani, suoi affezionati elettori, che è perfettamente funzionante?

Note[modifica]

  1. Antonello Zappadu è il fotoreporter autore di centinaia di foto di Silvio Berlusconi e dei suoi ospiti a Villa Certosa, alcune delle quali pubblicate dal quotidiano spagnolo El Pais il 4 giugno 2009.
  2. Citato in Paolo Berizzi, Da Ghedini esposto-bis per Villa Certosa "Sequestrare le altre cinquemila foto", Repubblica.it, 13 giugno 2009.
  3. Patrizia D'Addario, la donna che in un'intervista al Corriere della sera ha raccontato, sostenendo di avere delle registrazioni come prova, di aver ottenuto denaro e una candidatura alle elezioni baresi dopo due feste a palazzo Grazioli, la dimora romana di Silvio Berlusconi.
  4. Citato in Ugo Magri, Il premier: tutta spazzatura, La Stampa.it, 18 giugno 2009.
  5. Citato in Dino Martirano, Ghedini, arringa sulla Lega: ha idee autarchiche e feudali, Corriere.it, 21 settembre 2009.
  6. Citato in Lodo Alfano, seduta sospesa aggiornata la camera di consiglio, Repubblica.it, 6 ottobre 2009.
  7. Citato in Umberto Lucentini, "Milano 2 per noi fu un affare", Espresso.Repubblica.it, 17 novembre 2010.
  8. Citato in Monica Guerzoni, Travaglio stupito: fulmine a ciel sereno. E il «nemico» Ghedini: con lui belle sfide, Corriere.it, 19 maggio 2010.
  9. Dall'intervista di Claudio Sabelli Fioretti, Ghedini: "Berlusconi sotto processo fa comodo anche a qualche amico", La Stampa.it, 2 agosto 2010.
  10. Citato in Antonello Caporale, La confessione di Ghedini "Mezza Italia mi odia la colpa è anche mia", Repubblica.it, 30 settembre 2010.
  11. https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/05/19/giuseppe-graviano-cita-berlusconi-nel-colloquio-in-carcere-con-fiammetta-borsellino-esclusiva-sekret-video/4367795/

Altri progetti[modifica]