Questa è una voce in vetrina. Clicca qui per maggiori informazioni.

Nikita (serie televisiva 1997, quarta stagione)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Nikita (serie televisiva 1997).

Nikita, quarta stagione.

Episodio 1, Ti salverò dall'oblio[modifica]

  • Michael non significa niente per lei, non più, è diventata una macchina perfetta. (Madeline ad Operations)
  • Nikita: Ci stanno osservando.
    Michael: Sì, lo so.
  • Nikita: Che sei venuto a fare?
    Michael: Voglio delle risposte. Abbiamo due minuti.
  • Michael: Perché?
    Nikita: Stanno cercando di riprogrammarmi, devo lasciar credere che ci sono riusciti.
    Michael: Quando è cominciata?
    Nikita: Alla missione Genefex.
    Michael: Non sei venuta al punto d'incontro.
    Nikita: Birkoff mi ha mandata da Madeline che mi stava aspettando, mi hanno narcotizzata, non so cosa abbiano fatto, ma al mio risveglio... ho capito che mi avevano condizionato la mente, mi vogliono privare di ogni sentimento, nessuna emozione, nessun genere di contatto con nessuno.
    Michael: Perché non hai lasciato che ti aiutassi?
    Nikita: Perché ero troppo sorvegliata. Mi devi credere... mi devi credere... Ora devo andare.

Episodio 2, Non ci sono più missioni[modifica]

  • Nikita: Volete che uccida Michael?
    Madeline: C'è qualche problema?
    Nikita: No.
  • Nikita: Ti vogliono morto.
    Michael: Lo so.
  • Michael: Lo sai chi sei?
    Nikita: Chi sono? Sono io... e ti amo.
    Michael: Davvero? O vuoi solo uccidermi?
    Nikita: Perché stai dicendo questo?
    Michael: Se ti do questa pistola, tu mi sparerai, non hai nessuna ragione per esitare, l'ordine è stato dato.
    Nikita: Michael... Non puoi più restare qui, Michael.
    Michael: Perché stai dicendo questo?
    Nikita: Perché non hai più quello che serve, se così fosse io sarei già morta.

Episodio 3, Il giardino di Adriana[modifica]

  • Michael: Ti hanno cambiata.
    Nikita: In meglio.
    Michael: Pensi questo perché non ricordi com'eri.
    Nikita: So chi ero ma preferisco adesso, nessun bisogno, nessuna paura, nessun dolore. Ho sempre pensato che anche tu fossi così, ma non lo sei vero? Tu sei debole, dovresti lasciare che ti rendano più forte.
    Michael: C'era un tempo in cui ci prendevamo cura l'uno dell'altra.
    Nikita: Quel tempo è passato Michael, non c'è nulla che tu possa fare per cambiare le cose, se pensi il contrario allora sei tu ad aver bisogno d'aiuto.

Episodio 4, Dentro lo specchio[modifica]

  • Madeline: È quello che ho detto anch'io ad Operations, ma non è convinto, nonostante Adriana stia pensando di reintegrare l'ordine della tua cancellazione.
    Michael: Capisco.
    Madeline: Non t'importa di morire, vero Michael?
    Michael: No, me l'avete portata via...
  • Nikita: Non m'importa di te.
    Michael: Sì, hai solo bisogno di tempo per ricordare. Sei sotto l'effetto della droga.
    Nikita: Che droga?
    Michael: La droga del trattamento Gelman.
    Nikita: Perché ti interessa?
    Michael: Bevi questo.
    Nikita: Non voglio. Mi avevi coinvolta emotivamente, Michael, hai fallito. Fa male stare dall'altra parte? Stai soffrendo?
    Michael: Devi bere questo.
    Nikita: Sei morto Michael! Quando scopriranno che sei fuori profilo, sei morto!
  • Michael: Non possiamo rimanere qui.
    Nikita: Lo so.
    Michael: Dobbiamo essere più forti di loro.
    Nikita: Preferisco morire che tornare indietro.
    Michael: Non dirlo.
    Nikita: Perché?
    Michael: Perché non posso vivere senza di te.

Episodio 5, Un uomo di troppo[modifica]

  • Lei fa le domande una volta sola. (Michael allo spacciatore)
  • La fortuna dei principianti. (Michael ad Helmut)
  • Michael: Dove starai stanotte?
    Nikita: Mi hanno assegnato un alloggio temporaneo, finché non elimineranno tutte le tracce del processo Gelman dal mio appartamento. Devo dire che la mia nuova sistemazione è carina quasi come questo posto.
    Michael: Per quanto tempo?
    Nikita: Due settimane.
    Michael: Potresti venire da me.
    Nikita: Mi stai chiedendo di trasferirmi da te?
    Michael: Staresti più comoda.
    Nikita: E... sarebbe per due settimane, o stai pensando a qualcosa di più duraturo?
    Michael: Potremmo avere la nostra intimità.
    Nikita: E perché pensi che ce la faranno passare liscia?
    Michael: Adriana.
    Nikita: Ci devo pensare.
  • Michael: La droga è la sola merce che vendo.
    Helmut: "Freddie"... temo proprio di aver dato di me un'impressione sbagliata, ascolta, se ti ho dato modo di credere che... che avrei potuto comprare questa stupenda creatura, ti chiedo umilmente scusa. Tu più di ogni altro dovresti sapere che una come lei non ha prezzo.
    Michael: Allora considera quanto ti costerebbe se dovessi rompere qualcosa.
    Helmut: Mi stai minacciando? Ho l'impressione che tu cominci a piacermi.
  • Michael: A cosa stai pensando?
    Nikita: All'uomo che sto per sposare. Una cosa è convincere... un altro uomo che lo amo al punto di accettare di sposarlo, un'altra è digerire l'idea di non poterti rivedere ...
    Michael: Devi tenere separata la vita di Anna da quella di Nikita.
    Nikita: È quello che hai fatto con Elena?
    Michael: Ho provato a farlo...
    Nikita: Insomma dopo tutto quello che hai passato, sei ancora convinto... che sia possibile sperare nell'amore?
    Michael: Sì... Troveremo il modo per uscirne fuori.

Episodio 6, Matrimonio d'onore[modifica]

  • Viviamo soli e moriamo soli con le scelte che abbiamo fatto. (Nikita a Helmut)
  • Se vivi per tanto tempo senza qualcosa... potresti non riconoscerla se ti capita di trovarla. (Nikita a Helmut)
  • Nikita: Grazie, era un brav'uomo.
    Michael: I brav'uomini sono difficili da trovare.
    Nikita: Sì è così.

Episodio 7, Patto con il diavolo[modifica]

  • Nikita: Scusa... scusa, Michael adesso non ce la faccio.
    Michael: Non preoccuparti.
    Nikita: Ma tu come ci riesci?
    Michael: A fare cosa?
    Nikita: A tenere sotto controllo i tuoi sentimenti, ad essere sempre razionale, eri sposato con Elena...
    Michael: A volte pensieri e sentimenti ci portano dove non possiamo andare, i sentimenti non si fanno dominare.
    Nikita: Se si potesse fare sarebbe meglio.
    Michael: Non lo so.
    Nikita: Solo un anno fa, avere tutto questo tempo per noi... Michael, sono confusa, non riesco più a capire chi sono.

Episodio 8, Nessuno vive per sempre[modifica]

  • Sono venuto per salutarti. (Michael a Nikita)
  • Michael: Vuole sapere perché mi hai contattato.
    Nikita: Che hai risposto?
    Michael: Non avevo una risposta.
    Nikita: Non voglio la libertà se non posso condividerla con te.
    Michael: Non ci renderanno le cose facili.
    Nikita: Qual è la novità?
  • Madeline: ... Entrambi potreste usare Nikita per uccidere Operations.
    Michael: Perché dovrei farlo?
    Madeline: Perché aspiri al suo posto.
    Michael: Verrà il mio momento.
    Madeline: Certo, ma il punto è quando?

Episodio 9, Un sentiero accidentato[modifica]

  • Fino a che lavorate nella mia sezione, sui miei uomini, farete come vi dico io! (Operations al tecnico)

Episodio 10, Sezione quattro[modifica]

  • Le scuse sono inaccettabili. Si tratta di vite umane, lo capisci? (Madeline a Jerome)

Episodio 11, Il tempo degli eroi[modifica]

  • Una volta entrati da quella porta potrete scegliere due cose, una è l'obbedienza, l'altra si spiega da sola. Non fate errori. Se qualcuno di voi si illude di potersene andare da qui, lo farò fuori immediatamente. (Madeline alle reclute)
  • Possiamo fare qualcosa che nessuno si aspetta da noi... sopravvivere! (Jasmine ai compagni)
  • Nikita: Michael, che cosa sta succedendo?
    Michael: A che ti riferisci?
    Nikita: Perché questa fretta di fare di quei ragazzi degli operativi? Secondo te Operations ha in mente qualche cosa?
    Michael: Non lo so.
    Nikita: Se fosse così, dovremmo restare qui per sempre.
    Michael: Ti dispiacerebbe?
  • Devenport: Ho ordini precisi Michael.
    Michael: Non hanno più valore.

Episodio 12, L'inferno non conosce furia[modifica]

  • No, non ha importanza da quanto sono qui, ora so chi sono, so da dove vengo. Hai idea di cosa... hai idea di cosa vuol dire sapere di esser parte di qualcosa, di qualcuno, avere un contatto? (Birkoff a Walter)
  • Una donna innamorata può dimostrarsi un avversario più temibile dell'uomo che ama. (Michael ad Operations)
  • Walter: Hey, amico tutto bene? Sembri preoccupato, a che stai pensando?
    Birkoff: Sei tu quello che decide della vita e della morte della gente, credevo avessi una risposta per tutto.
    Walter: Ho provato a dirti di lasciar perdere, ma tu no, hai voluto insistere e l'hai scoperto. Sì è vero Birkoff, hai un fratello gemello, sì, lui è libero e tu no, e sono io che ho preso la decisione, ma purtroppo si poteva soltanto tirare una moneta.
    Birkoff: A lui è toccato testa e a me croce.
    Walter: Mmm, lascia perdere adesso.
    Birkoff: Non ci penso proprio.

Episodio 13, Un bacio di addio al passato[modifica]

  • Corliss, se succede qualcosa ad Adam ed Elena sotto la tua sorveglianza, ti uccido. (Michael a Corliss)
  • Operations: Non t'immischiare Michael, se tieni all'incolumità di Elena ed Adam.
    Michael: Neanche tu.

Episodio 16, Una stella cadente[modifica]

  • Nikita: È bellissimo qui.
    Michael: Tu sei bellissima.
    Nikita: Una volta sognavo che esistesse un posto così, un posto accogliente sicuro, caldo... Tu pensi mai a cose del genere?
    Michael: Sì.
    Nikita: Non te l'ho mai sentito dire.
    Michael: È dentro di me. Nessuno può cambiarlo e nessuno me lo potrà portare via.
    Nikita: Esiste un posto simile a questo?
    Michael: Sì, forse c'è... lì ci sei tu...
  • Jason: Ti ho mai detto quanto ti amo?
    Naomi: Solo chiacchiere... A venerdì.
    Jason: Perché non è già venerdì?
  • Nikita: E così Dingman's Hollow's...
    Michael: La Sezione sei.
  • Jason: Naomi? Dolcezza? Ma... come sono stanco...
    Walter: Santa madre di Dio...
    Jason: Quel telefono è isolato, qualcuno sa come si fa a chiamare un cameriere qui?

Episodio 17, A letto con il nemico[modifica]

  • Ho fatto quello in cui credevo. (Michael a Satin)
  • Non ti ricordi com'è combattere con degli amici? Delle persone di cui fidarti? È il momento di fare una scelta. (Satin a Michael)
  • Nikita: Madeline, è morta?
    Michael: Non ci sono sopravvissuti.
    Nikita: Non so cosa provo.
    Michael: Abbiamo distrutto la loro principale base operativa.
    Nikita: So qual è stato il prezzo, ma non riesco a fare a meno di chiedermi se... n'è valsa la pena... sacrificare uno dei nostri.

Episodio 18, Il giocattolo di Henry[modifica]

  • Non abbiamo contatti con lei da sei ore, in base alla procedura è considerata deceduta. (Operations a Michael)
  • Ci sono voluti quattro giorni per trovare Nikita, ne restano ancora undici. (Michael a Operations)
  • Conosci la procedura Michael, ti aspettavi un'eccezione per Nikita? (Operations a Michael)
  • Lascia perdere, quella non si muove neanche con il terremoto, hai presente l'iceberg che ha affondato il Titanic, lei è molto peggio. (Jason a Michael)
  • E va bene, ho dato una mano a Michael, mi ci sono voluti dieci minuti, spero che questo non la faccia piangere dalla disperazione. (Jason a Madeline)
  • La porterò via da lì! (Michael a Walter)
  • Michael: Tu mi devi ancora quindici giorni per aver aiutato il tuo amico.
    Operations: Sì te li avevo promessi.
    Michael: Li vorrei prendere adesso.
    Operations: D'accordo Michael fai quello che devi fare, ma sei da solo, se scopro che hai utilizzato risorse della Sezione Uno o impiegato la nostra forza lavoro, agirò di conseguenza.
    Michael: Ne sono consapevole.
  • Nikita: Non hai una squadra di supporto... non potevi sapere se ero ancora viva... e se era stata una sottostazione di Bright Star? Hmmm? Non saresti mai uscito vivo da qui.
    Michael: Se fossi morta, non avrebbe avuto importanza.

Episodio 20, Un volto allo specchio[modifica]

  • Abbiamo un agente colpito! (Michael a Sezione Uno)
  • Guarda che io sembro solo un vecchio idiota! (Walter a Jason)
  • Nikita in condizione otto, sparare al cuore... (Madeline a Sezione Uno)
  • Walter: Stai tranquillo, puoi fidarti di me, sono dalla tua parte.
    Jason: E a te che cosa importa?
    Walter: Guarda che non sono come gli altri, e ho le mie ragioni.
  • Nikita: Michael ma come mai sei qui? Ma cos'hai fatto?
    Michael: Ho preparato la cena, ho pensato che avessi fame e che non volessi uscire.
  • Michael: Se sei nei guai...
    Nikita: L'unico guaio al momento è che sento che tu non ti fidi di me, hai già tirato le tue conclusioni vero? Hai letto il mio referto medico Michael.
    Michael: Sì.
    Nikita: E c'è qualcosa che non ti piace.
    Michael: Ti sei sparata da sola.
    Nikita: Sì è vero.
    Michael: Perché?
    Nikita: Era una cattiva idea assassinare l'unico uomo che poteva tirarmi fuori dalla Sezione per sempre, mi dispiace Michael... avevo un'occasione e dovevo coglierla.
  • Madeline: Usare l'accesso corneale di Michael è motivo di annullamento.
    Nikita: Madeline le tue minacce non mi interessano più ormai. Non fai più paura.
    Madeline: Non penserai sul serio di farla franca. Mi dispiace per te Nikita...
    Nikita: Questa è un'emozione? Per causa mia?
    Madeline: C'è voluto parecchio tempo per arrivare a questo punto.
    Nikita: Ce n'è voluto troppo secondo me!

Episodio 21, Alla luce del sole[modifica]

  • Dove posso sentirmi al sicuro Michael, se non posso fidarmi neppure di te? (Nikita a Michael)
  • Hai passato anni ad addestrare e imparare a conoscere Nikita, non la troveremo in base alle nostre informazioni, abbiamo bisogno di un profilo più personale. (Madeline a Michael)
  • Ah, ciao Michael... Ho letto una cosa molto interessante su una rivista, sembra che stare senza zucchero faccia molto male alla salute. (Walter a Michael)
  • A Nikita è stato insegnato che s'è esposta deve nascondersi in piena vista. (Michael a Quinn/Nikita)
  • Come ho detto... Nikita è molto emotiva, è per questa ragione che si mette sempre nei guai. (Quinn/Nikita a Michael)
  • Non avevo altra scelta Michael. Cellula Rossa ci ha offerto una via di fuga, potremmo essere liberi... (Quinn/Nikita a Michael)
  • Voglio che catturiate Michael e Quinn, e li riportiate alla Sezione Uno immediatamente! (Operations a Devenport)
  • Non voglio che tu cambi un'altra volta. (Michael a Nikita)
  • Michael... è finita. Ci possiamo rilassare, non ci troveranno mai. (Nikita a Michael)
  • Jason: Non perdete mai l'abitudine di tenere le bocche cucite.
    Madeline: È un'opportunità straordinaria Jason Crawford, la tua sorte qui alla Sezione Uno è nelle tue mani, ti senti pronto per questo?
    Jason: Mi sento pronto Madeline, basta che non accada nulla a Naomy. Mio fratello Jason si aspetta che rispettiate i patti.
  • Quinn/Nikita: ...Ma non ti è mai venuto in mente che forse non vuoi che troviamo Nikita?
    Michael: Per quale ragione?
    Quinn/Nikita: Perché sei innamorato di lei?
  • Michael: Non ho mai amato Nikita.
    Quinn/Nikita: Credevo che tutti fossero convinti del contrario.
    Michael: Infatti era quello che noi volevamo credessero.
    Quinn/Nikita: Voi?
    Michael: Operations, Madeline e io.
    Quinn/Nikita: Ho visionato in database centinaia di volte Michael, tutto il tempo che hai passato con Nikita...
    Michael: Avevo l'incarico di addestrarla di agevolare il suo inserimento.
    Quinn/Nikita: Insomma darle qualcuno a cui appoggiarsi, a cui credere?
    Michael: Esatto.
    Quinn/Nikita: E per lei non provi nulla? I miei complimenti Michael, comincio a capire perché sei considerato così prezioso. Inserisco i dati, ti farò avere il nuovo profilo.
  • Michael: Non ti muovere.
    Quinn/Nikita: Michael...
    Michael: Nascondersi in piena vista... la Sezione è l'ultimo posto dove cercheremmo.
    Quinn/Nikita: Michael ti dovrò fare rapporto, dovrai rispondere del tuo comportamento.
    Michael: E tu dovrai rispondere della tua reazione quando ho detto che non provavo niente per Nikita.
  • Michael: Perché?
    Quinn/Nikita: Non potevo andarmene senza di te, Michael, sono tornata per convincerti a venire con me. Ti ho dimostrato ch'è possibile, devi solo seguirmi.
    Michael: Nessuno lascia davvero la Sezione Uno.
    Quinn/Nikita: Hai ragione... questo posto resterà nella mia testa, ma forse insieme possiamo dimenticare.
    Michael: Alla fine sarebbero riusciti a trovarti.
    Quinn/Nikita: Non senza il rivelatore, non dopo aver cancellato il mio dossier, non se io non avessi voluto farmi trovare.
  • Operations: È molto probabile che io venga trasferito alla Supervisione e tu prenderai il comando qui. La Sezione Uno sarà tua. Non mi sembri entusiasta?
    Michael: Al contrario.
  • Operations: Stai dormendo Madeline!
    Madeline: Sei libero di credere quello che vuoi.
    Operations: Due dei miei operativi sono in fuga, una delle squadre è stata completamente distrutta e lo stratega in capo non sa che pesci pigliare, che cos'altro dovrei credere?
    Madeline: Mi serve solo un po' di tempo.
    Operations: Hai solo ventiquattr'ore, se nel frattempo Michael e Nikita non saranno ritrovati, sarai rimossa dall'incarico.
  • Walter: Ho ritrovato la fede amico.
    Jason: Di che stai parlando?
    Walter: Di Nikita e Michael, hanno lasciato la gabbia.
    Jason: È impossibile.
    Walter: È quello che pensavano tutti qui dentro, loro ce l'hanno fatta, oramai sono fuori.
    Jason: Mamy e Papy saranno neri.
    Walter: Eh... questa è la parte migliore, li dovresti vedere. Madeline sta per avere un collasso e Operations sta consumando la moquette dell'ufficio a forza d'andare avanti e indietro.
    Jason: Già vorrei proprio vederlo.

Episodio 22, Quattro anni luce dopo[modifica]

  • Alla vita! (Michael a Nikita)
  • Lavora per me giù al Centro, la mia copertura era totale, la sua diciamo... atipica, avete di fronte il meglio del meglio. (Mr. Jones/Mick a Madeline ed Operations)
  • Ho scelto Nikita per il suo libero arbitrio e perché... disprezza quanto basta la Sezione Uno. (Mr. Jones/Mick ad Operations e Madeline)
  • Non ho nessuna voglia di stare a sentire cosa pensa del mio operato la prima che si improvvisa dirigente. (Madeline a Nikita e Mr. Jones/Mick)
  • Ti devo contraddire, le decisioni sul mio destino le prendo da sola. (Madeline a Mr. Jones/Mick)
  • Che cosa vorresti che ti dicessi? Che frequenterò un corso accelerato di compassione? (Operations a Nikita)
  • Tu eri la mia ancora. Quando stai sotto copertura tanto tempo come me, devi trovare un centro di gravità, qualcosa a cui aggrapparti per non andare alla deriva, tu eri quel centro. (Nikita a Walter)
  • Allora risparmiati la fatica, sappiamo entrambi che ho violato tutte le regole del mondo per aiutare te e Michael! (Walter a Nikita)
  • Qualcuno doveva pur usarlo l'armamentario di Walter. (Nikita a Michael)
  • Nikita: Che stiamo aspettando?
    Michael: Siamo circondati.
    Nikita: Nessun movimento.
    Michael: Appunto.
    Nikita: Vogliamo usare l'auto?
    Michael: Non faremmo dieci metri.
    Nikita: Ho tre granate, possiamo creare un corridoio, l'autostrada è a meno di un kilometro.
    Michael: No... capiterà un'altra occasione.
  • Operations: Dovremmo trattarli bene.
    Madeline: Sono d'accordo, ma non ci possiamo fidare.
    Operations: È sempre stato così, fin dal giorno in cui lei è arrivata. Tra loro un legame che possiamo spezzare in un solo modo.
    Madeline: Chi dei due?
    Operations: Nikita.
    Madeline: Non sono d'accordo.
    Operations: Michael è più prezioso, e tu lo sai.
    Madeline: Chi tra i due resterà in vita non ci perdonerà mai, dovranno essere loro a decidere.
    Operations: Qual è la differenza?
    Madeline: A chi vive servirà un punto di riferimento, sentirà il bisogno di credere in noi, ma gli servirà giustificazione.
    Operations: Anche se mentirà a se stesso?
    Madeline: Sì.
  • Michael: Nikita, è così che deve andare...
    Nikita: No. Devono uccidere tutti e due.
    Michael: Non lo faranno mai, gli serve uno di noi.
    Nikita: Dovremmo vivere tutti e due.
    Michael: Sai che non permetteranno che accada.
    Nikita: Se ti annulleranno io non vorrò più vivere, mi farò colpire dal primo proiettile che mi spareranno.
    Michael: Non lo puoi fare... Quando non ci sarò più avrò bisogno di te.
    Nikita: Che cosa vuoi dire?
    Michael: Sto parlando di Adam. Tu sei l'unica di cui mi posso fidare.
    Nikita: Sarebbe meglio che a lui ci pensassi tu stesso.
    Michael: Dopo avermi annullato tu sarai sottoposta ad un condizionamento, per impedire che tu possa suicidarti... Passerà un po' di tempo e ti riporteranno qui, non sarà così doloroso come credi...
    Nikita: Tu potresti stare senza di me, io non riuscirei mai a vivere senza di te.
    Michael: Non è vero.
  • Michael: Preferirei un proiettile...
    Operations: Un proiettile? Nikita ha ragione, tu supererai la sua morte, lei non sarà mai in grado di superare la tua. Questo è solo un piccolo aiuto per facilitarti le cose.
    Michael: No! No!
  • Nikita: ...hai sempre dimostrato un totale disinteresse per la tua condizione fisica, più di chiunque altro, sei stato fedele ai principi che caratterizzano questa organizzazione.
    Michael: Non è vero Nikita, ho tradito la Sezione Uno, ho sempre anteposto la tua incolumità a qualunque altra cosa.
    Nikita: L'unica possibilità che ho è consigliare il tuo annullamento.
    Michael: C'è qualche missione suicida in calendario?
    Nikita: Sì.
    Michael: Ti ringrazio.
  • Michael: ... Perché hai violato il protocollo?
    Nikita: Non ero pronta a vederti morire.
    Michael: Resterai fuori?
    Nikita: No, devo rientrare, ma tu puoi farcela. Questo coprirà il segnale, potrai allontanarti dall'emisfero, tieni.
    Michael: E tu che cosa farai?
    Nikita: Me la caverò, ho ancora una carta da giocare, loro mi sono debitori.
    Michael: Vieni con me.
    Nikita: Non posso.
    Michael: È questo che desideri?
    Nikita: Io non ti amo, non ti ho mai amato.

Altri progetti[modifica]

Medaglia di Wikiquote
Questa è una voce in vetrina, il che significa che è stata identificata come una delle migliori voci prodotte dalla comunità.
È stata riconosciuta come tale il giorno 4 dicembre 2008.
Naturalmente sono ben accetti suggerimenti e modifiche che migliorino ulteriormente il lavoro svolto.

Segnalazioni · Criteri · Elenco voci in vetrina