Ottimismo e pessimismo

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Ottimista e pessimista (V. E. Makovskij, 1893)

Citazioni su ottimismo e pessimismo.

  • Il pessimismo è pericoloso solo se induce alla resa; ma altrimenti il male lo fa l'ottimismo e il tranquillismo che inducono a non far niente. (Giovanni Sartori)
  • Il pessimismo è un segno di squilibrio mentale, come d'altronde l'ottimismo. (Emil Cioran)
  • Il pessimista sa quello che vuole; l'ottimista, neppure questo. (Roberto Gervaso)
  • L'essenza del mio ottimismo è il pessimismo costruttivo. (Fausto Cercignani)
  • L'ottimismo deriva da Dio e il pessimismo dalla mente umana. (Inayat Khan)
  • L'ottimista afferma che viviamo nel migliore dei mondi possibili, il pessimista teme che sia vero. (James Branch Cabell[1])
  • L'ottimista ama la vita; il pessimista la conosce. (Roberto Gervaso)
  • L'ottimista è un imbecille felice, il pessimista un imbecille infelice. (Georges Bernanos)
  • L'ottimista ha in comune con il pessimista la predisposizione a guardare verso il futuro, a chiedersi: saranno migliori o peggiori gli anni a venire? (Tim Parks)
  • L'ottimista vede la rosa e non le spine; il pessimista si fissa sulle spine, dimentico della rosa. (Khalil Gibran)
  • L'ottimista vede opportunità in ogni pericolo, il pessimista vede pericolo in ogni opportunità. (Winston Churchill)
  • L'uomo è privo di immaginazione nel pessimismo come nell'ottimismo. (Isaac Bashevis Singer)
  • La vera saggezza è nel pensare da pessimista, poiché la natura delle cose è ingiusta e crudele e la illusione è debolezza; ma, nella vita pratica e nella misura del possibile, agire da ottimista poiché nessuna energia, nessuno sforzo di bontà e di amore vanno mai interamente perduti. (Francesco Saverio Nitti)
  • Ogni ottimista si muove nel solco del progresso, affrettandolo, mentre i pessimisti vorrebbero mantenere fermo il mondo. (Helen Keller)
  • Mi pare, del resto, che l'atteggiamento pessimistico si addica di più che non quello ottimistico all'uomo di ragione. L'ottimismo comporta pur sempre una certa dose di infatuazione, e l'uomo di ragione non dovrebbe essere infatuato. [...] Il pessimismo non raffrena l'operosità, anzi la rende più tesa e diritta allo scopo. Tra l'ottimista che ha per massima: "Non muoverti, vedrai che tutto si accomoda", e il pessimista replicante: "Fa' d'ogni modo quel che devi, anche se le cose andranno di male in peggio", preferisco il secondo. (Norberto Bobbio)
  • Non diventare mai pessimista: un pessimista l'azzecca più spesso di un ottimista, ma un ottimista si diverte di più. E nessuno dei due può cambiare la marcia degli eventi. (Robert Anson Heinlein)
  • Pessimista per principio, ottimista per temperamento... è possibile essere l'uno o l'altro. Come? Non correndo mai rischi inutili e minimizzando i rischi che non puoi evitare. Questo ti permette di giocare allegramente, senza farti turbare dalla certezza del risultato. (Robert Anson Heinlein)
  • Sarebbe ingiusto passare sotto silenzio la definizione misteriosa ma suggestiva data, pare, da una bambina: «Un ottimista è un uomo che vi guarda gli occhi, un pessimista un uomo che vi guarda i piedi». (Gilbert Keith Chesterton)
  • Se è vero che l'ottimismo permette al mondo di andare avanti e che il pessimismo lo rallenta, allora è pericoloso propagare una filosofia pessimista. (Helen Keller)
  • Sono un pessimista a causa dell'intelligenza, ma un ottimista per diritto. (Antonio Gramsci)

Osho Rajneesh[modifica]

  • Il pessimista continua a cercare il lato oscuro delle cose, negando quello più luminoso; accetta solo una mezza verità. L'ottimista nega il lato oscuro delle cose, accettandone solo quello luminoso; anche lui è nel vero solo a metà.
  • Se il pessimista ha torto, l'ottimista non ha ragione; né l'uno né l'altro sono pronti ad accettare la verità così com'è. Entrambi scelgono.
  • Un pessimista può diventare ottimista; un ottimista può diventare pessimista. Un pessimista non è altro che un pessimista a testa in giù, e viceversa.

Note[modifica]

  1. Attribuita erroneamente anche a Robert Oppenheimer e Oscar Wilde.

Voci correlate[modifica]