Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Emblema del PCUS

Partito Comunista dell'Unione Sovietica, partito politico sovietico fondato nel 1912 e dissolto nel 1991.

Citazioni sul Partito Comunista dell'Unione Sovietica[modifica]

  • Ho l’impressione che nel Partito Comunista dell’Unione Sovietica si erano manifestati fin dall’anteguerra, ma in modo particolare dopo la guerra, i segni di una riprovevole apatia. Questo partito godeva di una grande reputazione, aveva anche conseguito grandi successi sulla sua via, ma nello stesso tempo aveva cominciato a perdere lo spirito rivoluzionario, era stato contagiato dal burocratismo e dalla routine. Le norme leniniste, gli insegnamenti di Lenin e di Stalin erano stati convertiti dagli aparatciki in formule e slogan rancidi e privi di valore per l’azione. L’Unione Sovietica era un grande paese, il popolo lavorava, produceva e creava. Si diceva che l’industria si sviluppasse ai ritmi richiesti, che l’agricoltura progredisse, ma questo sviluppo non era del livello auspicato. (Enver Hoxha)
  • I cittadini più attivi e più coscienti appartenenti alla classe operaia e agli altri strati di lavoratori si uniscono nel Partito Comunista (bolscevico) dell'U.R.S.S., che è l'avanguardia dei lavoratori nella loro lotta per il consolidamento e lo sviluppo del regime socialista. (Costituzione sovietica del 1936)
  • Il Partito comunista dell'Unione Sovietica ritiene che oggi uno dei nostri compiti più importanti sia quello di accelerare il progresso tecnico-scientifico, di armare i lavoratori delle cognizioni tecnico-scientifiche moderne, di applicare il più rapidamente possibile nella vita i risultati delle scoperte scientifiche. Ciò permetterà di utilizzare in modo più completo l'immenso potenziale creativo della nostra società socialista, accelererà sensibilmente la creazione della base materiale e tecnica del comunismo. (Leonid Il'ič Brežnev)
  • Il Partito Comunista dell'Unione Sovietica si è forgiato nelle tempeste delle lotte rivoluzionarie. Non si è sviluppato in un periodo pacifico, è passato attraverso duri anni di reazione, guerre e rivoluzioni. La sua ricca esperienza, le sue tradizioni, i suoi principi ideologici organizzativi e tattici hanno un inestimabile valore per i partiti comunisti di tutti i paesi. (Pietro Secchia)
  • Per venticinque anni Lenin ha educato il nostro partito e ne ha fatto il partito operaio più forte e più temprato del mondo. (Iosif Stalin)

Nikita Sergeevič Chruščёv[modifica]

  • Al giorno d'oggi la tessera del partito non rappresenta per il suo possessore nient'altro che la speranza di assicurarsi una comoda nicchia nella nostra società socialista. Gente astuta di questi tempi riesce ad ottenere da questa nostra società socialista molto di più di quanto non dia.
  • Il nostro partito porta ancora i segni delle dannose conseguenze delle purghe.
  • Il partito è il cervello e l'occhio della nazione. Il partito deve vedere, deve capire, e deve fare in modo che anche gli altri capiscano, che tutta la nazione capisca. Ma il partito è divenuto una burocrazia pesante. È cresciuta, è un enorme burocrazia che interferisce con la produzione.
  • Sarebbe un tradimento dei principi fondamentali del nostro partito credere che possa esistere una coesistenza pacifica tra l'ideologia marxista-leninista da una parte e quella borghese dall'altra.

Altri progetti[modifica]