Sideways - In viaggio con Jack

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Sideways – In viaggio con Jack

Immagine OnSet.JPG.
Titolo originale

Sideways

Lingua originale inglese
Paese Usa
Anno 2004
Genere commedia, drammatico
Regia Alexander Payne
Soggetto Rex Pickett (romanzo)
Sceneggiatura Alexander Payne, Jim Taylor
Produttore Michael London
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Sideways – In viaggio con Jack, film statunitense del 2004 con Paul Giamatti e Thomas Haden Church, regia di Alexander Payne.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Pinot Nero? E perché è bianco? (Jack)
  • Io non bevo nessun cazzo di Merlot, chiaro? (Miles)
  • Consulta il medico prima di usare il prodotto. Effetti collaterali includono orticaria, perdita di appetito, bassa pressione. Se hai il diabete o hai problemi ai reni, sei morto, stronzo! (Jack)
  • Secondo me, aprire uno Cheval Blanc del 1961, quello è il momento speciale! (Maya)
  • Ha la buccia sottile, è sensibile, matura presto. E, insomma... non è una forza come il Cabernet che riesce a crescere ovunque e fiorisce anche quando è trascurato. No, al Pinot Nero servono cure e attenzioni. Sì, infatti cresce soltanto in certi piccolissimi angoli nascosti del mondo. E... e solo il più paziente e amorevole dei coltivatori può farcela, è così. Solo chi si prende davvero il tempo di comprendere il potenziale del Pinot sa farlo rendere al massimo della sua espressione. E inoltre, andiamo... oh, i suoi aromi sono i più ammalianti e brillanti, eccitanti e sottili e antichi del nostro pianeta. (Miles)
  • Il vino è un essere vivente. E amo immaginare l'anno in cui sono cresciute le uve di un vino. Se c'era un bel sole, se pioveva. E amo immaginare le persone che hanno curato e vendemmiato quelle uve. E se è un vino d'annata, penso a quante di loro sono morte. Mi piace che il vino continua a evolversi. Che se apro una bottiglia oggi avrà un gusto diverso da quello che avrebbe se l'aprissi un altro giorno. Perché una bottiglia di vino è un qualcosa che ha vita. Ed è in costante evoluzione e acquista complessità, finché non raggiunge l'apice. Come il tuo Cheval Blanc. E poi comincia il suo lento, inesorabile declino. E che sapore... cazzo, quant'è buono! (Maya)
  • Sa di pulmino scolastico di Los Angeles. Non avranno nemmeno diraspato, sperando in una parvenza di concentrazione. Hanno pressato con tanto di foglie e topi e hanno ottenuto questa merda di collutorio che sa di trementina e catrame. (Miles)
  • Ci sono cose che io devo fare e che tu non capisci. (Jack)
  • Sono uno sbaffo di escremento su un lacero tessuto che scivola sul mare tra milioni di tonnellate di liquame. [1](Miles)

Note[modifica]

Altri progetti[modifica]