Stargate (film)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Stargate

Immagine Stargate3D 1.jpg.
Titolo originale

Stargate

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1994
Genere fantascienza, azione
Regia Roland Emmerich
Sceneggiatura Dean Devlin, Roland Emmerich
Produttore Dean Devlin, Joel B. Michaels, ShowBIZ Data
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note
  • Vincitore del "Saturn Award" per il miglior film di fantascienza nel 1994

Stargate, film statunitense del 1994 con Kurt Russell e James Spader, regia di Roland Emmerich.

Tagline
Ti porterà a un milione di anni luce dalla Terra. Potrai tornare indietro?

Frasi[modifica]

  • Allora, perché i militari hanno tanto interesse per dei geroglifici di cinquemila anni fa? (Daniel Jackson)
  • Quindi lei avrebbe risolto in due settimane quello che loro non hanno risolto in due anni? (Gen. West)
  • Cercavamo segni di civiltà ed ecco che li abbiamo trovati! (Daniel Jackson) [quando incontrano gli umani di Abydos]
  • Ecco, guardi, qui dice che un viaggiatore proveniente da stelle lontane fuggì da un mondo morente per prolungare la durata della propria vita... Il suo corpo era debole e in dispascimento, non poteva restarne alla fine, tutta la sua specie era in via di estinzione. Allora egli viaggiò, esplorò le galassie per trovare un modo per ingannare la morte. E... Guardi qui: giunse in un mondo ricco di vita, dove incontrò una razza primitiva: gli umani! Una specie che egli con tutti i suoi poteri e conoscenze poteva tenere in vita eternamente. Capì che dentro un corpo umano poteva rinnovare la propria vita per sempre. Così, a quanto è scritto, trovò un giovane, qui dice: "mentre gli abitanti terrorizzati fuggivano, la notte divenne giorno. Incuriosito e per nulla spaventato, il ragazzo andò verso la luce." Ra prese il giovane e si impossessò del suo corpo come una specie di parassita in un organismo ospite. E con le sue nuove sembianze umane si proclamò sovrano. Si servì dello stargate per portare migliaia di persone su questo pianeta come schiavi, per le miniere. Come quelle che abbiamo visto. È chiaro che quel minerale è la base portante della sua tecnologia, con esso può mantenersi in vita in eterno. Però... Qualcosa accadde a questo punto sulla Terra: una rivolta, una ribellione, e lo stargate fu sepolto sulla Terra. Temendo una rivolta anche qui, Ra proibì la scrittura... Non voleva che la gente si tramandasse la verità. (Daniel Jackson)
  • Porta i miei saluti a Tutankhamon, stronzo! (Jack O'Neill) [prima di uccidere la guardia Anubis]

Dialoghi[modifica]

  • Daniel Jackson: Ci sono simboli dappertutto, ehm... Nomi, titoli e ranghi dei proprietari, offerte, tutti gli edifici più importanti dell'epoca erano coperti di geroglifici molto elaborati. Quand'è che la comunità scientifica accetterà il fatto che i faraoni della IV° dinastia non hanno costruito la grande piramide di Cheope? No, un momento, all'interno della piramide, la più imponente struttura mai eretta dall'uomo, è totalmente privo di qualunque iscrizione! E...
    Scettico#1: Dottor Jackson, lei tralascia il fatto che il colonnello Vyse rinvenì iscrizioni ritrovati dagli scalpellini, con il nome di Cheope all'interno della piramide!
    Daniel Jackson: La sua scoperta era un falso. [si mette a scrivere sulla lavagna]
    Scettico#1: Spero che ce ne darà le prove!
    Scettico#2: Secondo lei, allora, chi ha costruito le piramidi?
    Daniel Jackson: Non ne ho la più pallida idea, sinceramente. Ma può essere stato...
    Scettico#2: Qualcuno da Atlantide? Marziani, potrebbe darsi! [ridono]
    Daniel Jackson: Il punto fondamentale è stabilire quando furono costruite. [i membri del pubblico iniziano ad alzarsi per andarsene] Sappiamo tutti che con le nuove tecniche geologiche la datazione della Sfinge va spostata indietro nel tempo, e quindi io credo che dovremmo rivedere le conoscenze fin qui acquisite che ci portavano a pensare che... vorrei dirvi... che un sistema avanzato di scrittura che finora sono riuscito a decifrare era presente già nelle due prime dinastie e che in un certo senso... è come se fosse basato su un prototipo molto... precedente... [se ne sono andati tutti] Cos'è, la pausa per il pranzo?
  • Catherine Langford: Eccoci qua, Jackson. Benvenuto nel pozzo!
    Daniel Jackson: Certo che... dove lo avete trovato? [il coperchio di pietra che bloccava il portale]
    Catherine Langford: Nella piana di Giza, nel 1928.
    Daniel Jackson: Non avevo mai visto niente di simile!
    Catherine Langford [ride]: Ovviamente, Jackson! Non lo ha mai visto nessuno.
    Traduttore: Ci sono due fasce di geroglifici, quelli noti sulla fascia interna sono uguali a quelli del cartiglio al centro sulla fascia esterna... un tipo di scrittura mai trovato prima.
    Daniel Jackson [osserva i simboli, che sono la combinazione per il gate su Abydos]: Non sono geroglifici, forse è una forma diversa di ieratico o cuneiforme.
    Catherine Langford: Già.
    Daniel Jackson: Be', la traduzione della fascia interna è sbagliata. Avete usato il dizionario di Budge. Chissà perché lo ristampano ancora...
    Traduttore [Daniel cancella la sua traduzione]: E-Ehi! Mi scusi, m-ma che sta facendo?! Ci siamo serviti di tutte le ricerche fatte fino a oggi!
    Daniel Jackson: Strano l'uso di questo termine, "Gebeh"?
    Traduttore: Già.
    Daniel Jackson: Seguito dall'avverbiale "sedjem-en-ef" cioé "sigillato" e "sepolto"... [scrive una nuova traduzione]
    Traduttore: Mi scusi, ma cosa sta facendo?
    Daniel Jackson: Questo non è "sarcofago"... [riscrive] È "per sempre". Chi diavolo l'avrà tradotto?
    Traduttore: L'ho tradotto io...
    Daniel Jackson: Allora, il testo dice "un milione di anni fa nel cielo è Ra, dio del sole, sigillata e sepolta per sempre"... Qui non è "porta del cielo", è... [riscrive] "Porta delle stelle"... Stargate!
  • Catherine Langford: Colonello O'Neill, credo che lei mi debba una spiegazione. Mi era stata garantita completa autonomia.
    Jack O'Neill: I piani sono cambiati.
    Catherine Langford: Perché è qui, perché hanno assegnato lei a questo progetto?
    Jack O'Neill: Sono qui in caso abbiate successo.
  • Daniel Jackson: Che cos'è?
    Catherine Langford: È il suo "stargate". Venga, Jackson.
  • Jack O'Neill: Il suo compito qui è riallineare lo stargate, lo sa fare o no?
    Daniel Jackson: Non posso!
    Jack O'Neill: Non può o non vuole?
    Daniel Jackson: Posso decifrare i simboli sullo stargate, ma devo trovare l'ordine di successione. Sulla Terra quest'ordine era indicato nel coperchio, dovremo trovarne uno simile anche qui. Il problema è trovarlo!
    Ten. Charles Kawalsky: Trovarlo? Come sarebbe "trovarlo", non aveva mai parlato di trovare qualcosa!
    Daniel Jackson: Be', davo per scontato che l'avrei trovato qui arrivando...
    Ten. Charles Kawalsky: Dava per scontato?! Bugiardo, figlio di puttana!! [lo sbatte furiosamente a terra] Non avevi detto che prima lo dovevi trovare!!!
    Jack O'Neill: Kawalsky, organizzi un campo base qui e sistemi i rifornimenti.
    Ten. Charles Kawalsky: Signore, io...
    Jack O'Neill: Questi sono gli ordini.
  • Ten. Louis Ferretti: Che risate se stessimo bloccati qui.
    Soldato: Non fare il menagramo, Ferretti.
    Ten. Charles Kawalsky: Ah, piantatela!
    Ten. Brown: Sì, per favore. Se non ci vedono tornare, apriranno l'accesso dall'altra parte!
    Ten. Louis Ferretti: Ah, no! Non funziona mica così. Vedi, se non apriamo quello da questa parte, siamo fregati! Capito? Datemi retta, ragazzi, ho paura che non andremo più via da qui.
    Ten. Brown: E chiudi il becco!
  • Daniel Jackson [dopo essersi rigenerato nel sarcofago]: Ero morto?
    Ra: È per questo che ho scelto la vostra specie... i vostri corpi, così facili da riparare. Avete fatto molti progressi nel controllo dell'energia atomica.
    Daniel Jackson: Cosa vuoi fare adesso?
    Ra: Non avreste dovuto aprire il cancello. Presto, rimanderò la vostra bomba al vostro mondo, con un carico del nostro minerale... che aumenterà il suo potere distruttivo un migliaio di volte.
    Daniel Jackson: Perché vuoi fare questo?
    Ra: Io ho creato la vostra civiltà, e ora la distruggerò... Ma prima che i miei lavoratori mettano in dubbio la mia autorità, tu proverai a loro che io sono il loro solo Dio uccidendo i tuoi compagni.
    Daniel Jackson: E se non lo facessi?
    Ra: Allora distruggerò te, e tutti coloro che ti hanno visto. [gli strappa l'amuleto di dosso] Ci può essere un solo Ra!
  • Ten. Charles Kawalsky: Allora, che ne pensa? Non sono certo delle truppe speciali, però non vedevano l'ora di arruolarsi!
    Jack O'Neill: Metta via queste armi, tenente, prima che si facciano male! [si mette a ritirare le armi dai ragazzi di Abydos]
    Ten. Charles Kawalsky: Signore?
    Jack O'Neill: Mi ha sentito, li rimandi tutti a casa!
    Ten. Charles Kawalsky: Non hanno più una casa dove andare! E poi il loro aiuto potrebbe esserci utile.
    Jack O'Neill: Per fare cosa? Eh? Per fare cosa?!
    Daniel Jackson: Perché non gli dice tutto, colonnello? Perché non gli dice della bomba?
    Ten. Charles Kawalsky: Di che bomba parla?
    Jack O'Neill: I miei ordini erano precisi... Scoprire segni di eventuali pericoli. Se ne avessi trovati, distruggere lo stargate... Be', ne ho trovati eccome!
    Daniel Jackson: La bomba è nelle mani di Ra. E domani la rimanderà sulla Terra insieme a un bel carico di quel loro minerale. E nelle condizioni in cui è adesso, quando scoppierà sulla Terra avrà un effetto cento volte più distruttivo!
    Jack O'Neill: Troverò quella bomba prima che Ra riesca a farla partire.
    Ten. Charles Kawalsky: Perché non sono stato informato!?
    Jack O'Neill: Perché non c'era motivo di dirlo, Kawalsky! Lei e tutti gli altri dovevate tornare subito indietro sulla Terra con Daniel... Dovevo restare solo io per far saltare lo stargate ed è esattamente quello che farò.
    Daniel Jackson: Ma è lo stargate sulla Terra il vero pericolo, è quello che dovremo far saltare!
    Jack O'Neill: Sì, ha perfettamente ragione, ma dato che lei non sa come farci tornare... Non abbiamo alternative. Dico bene? [si allontana]
  • Daniel Jackson: Anche se sapeva che non sarebbe tornato comunque, ha accettato questa missione. Non ha nessuno che le voglia bene? Non ha una famiglia?
    Jack O'Neill: Avevo una famiglia... Nessuno dovrebbe mai sopravvivere ai propri figli.
    Daniel Jackson: Io non voglio morire, i suoi uomini non vogliono morire, e questa gente non vuole morire. Peccato che lei abbia tanta fretta di morire!
  • Daniel Jackson: Quanto tempo resta ancora?
    Jack O'Neill: Quarantacinque secondi!
    Daniel Jackson: Ra se ne va, la disattivi!
    Jack O'Neill: È quello che sto facendo, ma non ci riesco!
    Daniel Jackson: Come?!
    Jack O'Neill: Non riesco a fermarla, l'hanno manomessa! [lui e Daniel vedono gli anelli trasportatori che portano alla nave di Ra]
    Daniel Jackson e Jack O'Neill [all'unisono]: Mi è venuta un'idea!

Explicit[modifica]

Jack O'Neill: È proprio convinto di quello che fa?
Daniel Jackson: Sì, più che mai.
Jack O'Neill: Andrà tutto bene?
Daniel Jackson [guarda Sha'uri]: Andrà benissimo! E a lei?
Jack O'Neill: Sì! Sì, credo di sì! [si stringono la mano]
Daniel Jackson [gli consegna l'amuleto]: Dica a Catherine che mi ha portato fortuna.
Jack O'Neill: Glielo dirò! [prima di varcare lo stargate] Ci vediamo, dottor Jackson.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]

Stargate
Film: Stargate (1994)
Serie TV: Stargate SG-1 (1997-2006)
Film (direct-to-DVD): Stargate: L'arca della verità (2008) · Stargate: Continuum (2008)