The Aviator

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

The Aviator

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Aviator

Lingua originale inglese
Paese Usa
Anno 2004
Genere drammatico, biografico
Regia Martin Scorsese
Soggetto John Logan
Sceneggiatura John Logan
Produttore Michael Mann, Graham King, Charles Evans, Jr.
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Note
  • Vincitore di 5 premi Oscar (2005):
    • Migliore attrice non protagonista (Cate Blanchett)
    • Migliori costumi
    • Miglior montaggio
    • Migliori scenografie
    • Miglior fotografia

The Aviator, film statunitense del 2004 con Leonardo DiCaprio e Kate Beckinsale, regia di Martin Scorsese.

Tagline
Alcuni uomini sognano il futuro. Lui lo ha costruito.

Frasi[modifica]

  • Il mezzo del futuro... Il mezzo del futuro... Il mezzo del futuro... Il mezzo del futuro... (Howard Hughes)
  • Tutti lavorano per te, Howard. (Noah Dietrich)
  • Non dirmi che non lo posso fare e non dirmi che non può essere fatto. (Howard Hughes)
  • Quando prendo una tigre per la coda, non la lascio certo andare. (Howard Hughes)
  • Senti, diminuisci l'angolo di cabrata se proprio devi, un Le Rhône rotativo non ti pianta a 60°, io l'ho fatto! (Howard Hughes)
  • Vieni dentro con latte, vieni dentro con latte, vieni dentro con latte, vieni dentro con latte... (Howard Hughes)
  • Andrà più veloce. (Howard Hughes riferito all'aereo)
  • Dì a Jimmy che voglio 10 biscottini al cioccolato, pezzetti di cioccolato medi, non troppo vicini ai bordi. (Howard Hughes)
  • Quarantena. Q-u-a-r-a-n-t-e-n-a. Quarantena. (Howard Hughes)
  • Tu di' questo a Juan Trippe da parte mia. Digli che lo ringrazio dei fiori. E che può baciare... con partecipazione... le mie chiappe. (Howard Hughes)
  • Deve aprire la busta con la mano destra, e tenerla inclinata ad un angolo di 45°, cosicché io possa metterci la mano dentro, senza toccare la carta... (Howard Hughes)
  • Se c'è una variazione, sia pure infinitesimale, l'intero procedimento, deve essere ripetuto dal principio, ripetuto dal principio, ripetuto dal principio... (Howard Hughes)
  • Quando sarò grande, piloterò gli aeroplani più veloci mai costruiti, farò i più grossi film mai visti e sarò l'uomo più ricco del mondo. (Howard Hughes)
  • Faccia del suo peggio, Mr Hughes. (Katharine Hepburn)
  • C'è troppo Howard Hughes in Howard Hughes; è questo il problema. (Katharine Hepburn)
  • All'improvviso sbuchi da quella porta per dirmi che mi pianti così come niente e hai la faccia tosta di pretendere cortesia?! (Howard Hughes a Katharine Hepburn)
  • NON! Fare! La superiore! Non ci devi neanche provare! Tu sei una stella del cinema! Niente di più! (Howard Hughes a Katharine Hepburn)
  • Se lo fate presentare a quelle udienze, il mondo intero vedrà quello che è diventato: è meglio che se lo ricordino com'era. (Juan Trippe) [A Noah Dietrich, dopo aver parlato con Howard e constatato la sua pazzia]
  • Senatore Brewster, se lei non fosse andato oltre ogni misura, se non mi avesse piantato continuamente coltellate nei fianchi, sarei stato disposto a prendermi una strapazzata in questa sua fiera pubblicitaria. Avrei potuto starmene tranquillo e accettare una certa quantità di insulti, semplicemente perché...io sono solo un privato cittadino, mentre lei è un senatore. Con ogni genere di potere. Ma credo che questo maledetto circo sia durato anche troppo! [...] Lei mi ha chiamato 'bugiardo' signore, sulla stampa! Lei mi ha chiamato 'bugiardo', e 'ladro', e 'profittatore di guerra'! (Howard Hughes) [All'inizio della sua prima udienza pubblica dinanzi alla Commissione di Owen Brewster]
  • Vede, il fatto è che io tengo molto all'aviazione: è stata la grande gioia della mia vita, ecco perché ho messo anche i miei soldi in quegli aeroplani e ci ho perso dei milioni, senatore Brewster. Eppure continuerò a perderci dei milioni...è il mio mestiere. Ora, se ho perso tanto denaro del Governo durante la guerra spero che la gente vedrà la cosa in prospettiva. Vede, più di altri sessanta aeroplani commissionati a ditte come Lockheed, Douglas, Northorp e Boeing non sono mai diventati operativi. In totale, più di ottocento milioni di dollari sono stati spesi durante la guerra per aerei che non hanno mai volato. Oltre sei miliardi sono andati in altri armamenti che non sono mai stati forniti. Eppure...la Hughes Aircraft, con i suoi cinquantasei milioni, è l'unica impresa che si trova indagata in quest'aula, quindi non posso non pensare che la cosa abbia più a che fare con la TWA che con gli aerei che non hanno mai volato! (Howard Hughes) [Durante l'ultima udienza pubblica dinanzi alla Commissione di Owen Brewster]
  • Ho un'altra cosa da dire a questa Commissione, e ha a che fare con l'Hercules. Io sono accusato di essere molte cose che non sono esattamente lusinghiere. Sono accusato di essere capriccioso, sono stato chiamato un playboy, sono stato perfino chiamato un eccentrico, ma non penso di avere la reputazione di essere un bugiardo. E' superfluo dire che l'Hercules è stato una monumentale impresa: il più grande aeroplano che sia mai stato costruito. E' alto più di cinque piani, con un'apertura alare più lunga di un campo di football, più di un intero isolato. E io ci ho buttato la vita su questa cosa, ho messo in gioco tutta la mia reputazione. E ho dichiarato in diverse occasioni che se l'Hercules non arrivava a volare avrei lasciato questo Paese per non tornarvi mai più! E lo confermo! Ora, senatore Brewster, lei può convocarmi, lei può arrestarmi, può anche dichiarare che mi sono arreso e che mi sono dato alla fuga, ma...beh...io ne ho le tasche piene di queste idiozie! Buon pomeriggio! (Howard Hughes) [Durante l'ultima udienza pubblica dinanzi alla Commissione di Owen Brewster]

Dialoghi[modifica]

  • [Per girare una scena del suo film, Howard Hughes ha bisogno che il cielo sia coperto da nuvole, ma il professor Fitz ancora non ha trovato il luogo] Howard: Siamo stati a Chatsworth, Santa Cruz, Encino, San Diego, Riverside, Van Nuys, e Bakersfield!! Sono passati otto mesi!!! Dove sono le mie stramaledette nuvole, eh?!?!
    Professor Fitz: Si muovono, Mister Hughes! Le nuvole si muovono! È il loro mestiere, si muovono!
    Howard: Guardi! Li vede quelli?! Mi costa cinquemiladuecentosettantuno dollari al giorno tenere quegli aeroplani a terra!! Si decida a trovarmi un po' di nuvole, eh?!?
  • Audi: Montiamo un motore wasp 550!
    Howard: Con benzina a 100 ottani, il che ci darebbe una potenza massima di quanto?
    Audi: 700 cavalli... Wow!
    Howard: E noi lo pompiamo a 1000 e abbiamo l'aereo più veloce mai costruito! [risatina]
  • Katharine: Ho sentito che fai la corte a Ginger Rogers. Cosa c'è di vero?
    Howard: Mmh, è solo un'amica...
    Katharine: Ah! Gli uomini non possono essere amici delle donne, devono possederle o lasciarle perdere... è una spinta primitiva dai tempi dei cavernicoli, è tutta in Darwin: cacciare, uccidere, mangiare carne. Si tratta appunto del "sesso maschile"!
    Howard: Scusa! Come?
    Katharine: Bene! Se sei sordo, devi ammettere la cosa! Fatti un auricolare, o va' da mio padre: è un urologo, ma è tutto collegato dentro al corpo, non ne sei convinto?
    Howard: Mmm...
    Katharine: Io, mi mantengo sana. Sette docce al giorno per tenermi pulita, anche perché sono una di quelle volgarmente dette "sportivone". Be', non sono sportivona, sono atletica! E sudo! Ebbene sì, questa è la bieca verità: io sudo, e tu sei sordo! Siamo una bella coppia di spostati!
  • Katharine: Howard sta costruendo un nuovo aereoplano.
    Ms. Hepburn: Luddie una volta ha costruito una casa per il canarino!
  • Ava: Oh Dio, Howard, tu ascolti le mie telefonate?
    Howard: No! No! No, tesoro! Mai farei questo, mai farei questo! Io... leggo solo le trascrizioni, ecco tutto.
  • Howard: Vuoi fare la guerra contro di me?
    Senatore Owen Brewster: Non sono io, Howard. È il Governo degli Stati Uniti. Abbiamo battuto Germania e Giappone. Chi diavolo sei tu?
  • [Howard è in preda alle sue follie e si è chiuso all'interno della sua sala cinematografica personale, completamente nudo. Riceve la visita di Juan Trippe, che resta fuori alla porta per tutta la durata del dialogo in compagnia di Noah, il braccio destro di Howard] Juan: Howard...?
    Howard: C'è qualcuno...? Chi è...?
    Juan: Howard, sono Juan.
    Howard: Juan...Juan certo, già! Avevamo un appuntamento, vero? Sì! Me ne ricordo. Senti...ho un dannatissimo raffreddore, una cosa tremenda, quindi è meglio se ti siedi lì fuori perché io non voglio farti ammalare. Non me lo perdonerei mai, non voglio farti ammalare! Non voglio farti ammalare! Non vo....
    Juan: Ok Howard, sono seduto. Senti, ho portato la nostra contabilità. Dunque, la Pan Am è quotata 13 e 5/8, la TWA a 4 e un quarto. Quindi se tu...
    Howard: Ma dai!! Ma piantala! Piantala! Piantala! Piantala! Piantala! Lo sappiamo tutti e due che non vendo la TWA. E poi tu non te la potresti permettere! Solo le nostre rotte nazionali valgono il doppio della Pan Am!
    Juan: Beh, tenendo conto che le nostre azioni si vendono al triplo delle vostre direi che è un'affermazione assurda, Howard.
    Howard: Quello che...Quello che voglio dire è che voi non avete tratte nazionali, d'accordo? Cioè, se prendi la TWA tu copri il globo quindi non te la vendo. E tu lo sai che non te la vendo. E' questo il punto: Owen Brewster lavora per te!
    Juan: Howard, non ho eletto io il senatore Brewster. Possiamo ringraziare gli elettori del Maine per questo.
    Howard: Senti, se io mi presento alle sue udienze, la cosa si mette male! Molto male, per tutti noi!
    Juan: Beh, credo che andrebbe molto peggio per te. Mentre il bravo popolo d'America perdeva i suoi figli ad Anzio, tu producevi un film porno e fabbricavi aerei che non volano.
    Howard: Beh, è un'accusa ingiusta, no? Insomma, l'XF-11 ha volato piuttosto bene per un'ora e quarantacinque minuti. Ti avrei voluto lassù con me Juan, è stato...è stato entusiasmante!
    Juan: Mettila come vuoi, ma devi rispondere della famosa "papera".
    Howard (Sbatte un cuscino sulla porta): Si chiama Hercules!! E vedrai che volerà, maledizione!!
    Juan: Me lo auguro: il popolo americano si merita qualcosa per i suoi tredici milioni di dollari!
    Howard: Non voglio vendere la TWA! Non voglio!
    Juan: Questo lo so Howard, questo lo so. Ma penso che la otterrò comunque. Tu non potrai far fronte al prestito della Equitable dopo che Brewster avrà distrutto la tua reputazione e non troverai capitali addizionali per la linea aerea. Le udienze inoltre dimostreranno che la Hughes Aircraft è malgestita da incompetenti e che...finirà in bancarotta. Ma tu non sarai insolvente, avrai ancora la Tool Co.: forse te ne tornerai a Houston a ricostruire il tuo impero. Io te lo auguro di cuore. Ma a quel punto la Pan Am avrà comprato la TWA, e ridipinto tutti quei magnifici Constellation in blu e bianco. Così, quando tornerai qui, volerai su un aereo Pan Am.
    Howard: Beh...sei riuscito a mettermi all'angolo, bello. Non è una posizione in cui mi sento molto comodo.
    Juan: Credo che starai meno comodo alle udienze del senatore Brewster. Molto pubbliche, Howard ...Un sacco di fotografi e di cronisti: ho sentito dire che non ami particolarmente la folla, forse noi potremmo risparmiartelo...
    Howard: Ti ringrazio...della considerazione, Juan! Trovo che sia...molto commuovente! E' stato un vero piacere. Noah ti riaccompagnerà all'aeroporto. Fa' buon volo...fa' buon volo...
    Juan: Grazie Howard, e tu curati quel raffreddore.
    Howard: Aaah, non ti preoccupare, lo farò senz'altro! Ci vediamo!
  • Howard: Vuoi sposarmi?
    Ava: Sei troppo folle per me. [proposta di matrimonio]
  • [Durante la seconda udienza pubblica dinanzi alla commissione di Brewster] Howard (Al Senatore Brewster): Senza giri di parole: il 12 febbraio, al Mayflower Hotel, è stato o non è stato lei a dirmi che se vendevo la TWA alla Pan Am tutta questa investigazione sarebbe stata annullata?
    Senatore Owen Brewster: No, non l'ho detto affatto, e le ho ripetutamente chiesto di sottoporre le sue domande per iscritto!
    Howard: Da quanto tempo conosce Juan Trippe, signor senatore?
    Senatore Owen Brewster: Conosco mister Trippe da qualche tempo, è vero. E' il fatto non è in discussione!
    Howard: Non è forse vero che Juan Trippe ha donato ben ventimila dollari alla sua ultima campagna? Insomma, Trippe mi ha parlato come se lei lavorasse per lui!
    Senatore Owen Brewster: Io sono amico personale di mister Trippe e...
    Howard: Non è forse vero che lei accetta biglietti gratis dalla Pan Am per girare il mondo in cerca di appoggio per la sua proposta di legge?
    Senatore Owen Brewster: No, non è affatto vero!
    Howard: Ma chi ha scritto quella proposta, senatore?
    Senatore Owen Brewster: Non è questo il modo...
    Howard: CHI ha formulato in realtà la proposta di legge? Le parole esatte della proposta le ha scritte lei?
    Senatore Owen Brewster: Non è così che queste udienze verranno condotte mister Hughes!
    Howard: Ho il testo qui, forse le rinfrescherà la memoria. "Proposta S-987 emendativa dell'aviazione civile": lei ha presentato questa proposta al Senato. Sono tante parole: le ha scritte tutte lei? Almeno qualcuna, senatore?
    Senatore Owen Brewster: No, senta mister Hughes...
    Howard: No, l'intera proposta è stata redatta da funzionari della Pan Am, ed è intesa a dare a quella linea aerea il monopolio del traffico internazionale. E lei ha promosso questa proposta in giro per il mondo per conto della Pan Am! Dico bene?
    Senatore Owen Brewster: Io ho doveri che mi portano in giro per tutto il mondo, mister Hughes...
    Howard: A che diavolo serve che un senatore del Maine vada in visita nel Perù, scusi?
    Senatore Owen Brewster: Io stavo...stavo cercando degli sbocchi commerciali per...le nostre esportazioni.
    Howard: Ah...comprano tante aragoste laggiù, vero? Senatore Brewster, quante volte ha visitato gli uffici di Juan Trippe a New York negli ultimi tre mesi? Eh? Vuole che sia io a rammentarglielo, senatore?
    Senatore Owen Brewster: Ok, questa storia è durata troppo. Juan Trippe è un grande americano, la sua linea aerea ha promosso le sorti dell'aviazione civile di questo paese per decenni! Juan Trippe è un patriota! Juan Trippe non è persona a cui interessi fare soldi!
    Howard: Uhm...sono sicuro che i suoi azionisti saranno felici di sentirlo...

Citazioni su The Aviator[modifica]

  • Anche se avessimo trattato solo il suo rapporto con l'aeronautica, avrei fatto il film, perché mi attirava la tragicità delle debolezze di Hughes, il modo in cui le ha spesso superate ma che, alla fine, lo hanno prevaricato. Certo, io stesso non sono esente da paranoie – so per esempio cosa può succederti in testa quando non dormi per 40 ore di seguito come faceva lui – ma non a livello di quel pover uomo. (Martin Scorsese)

Altri progetti[modifica]