Animali fantastici e dove trovarli

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Animali fantastici e dove trovarli

Immagine Fantastic Beasts & Where to Find Them Cast (Cropped).jpg.
Titolo originale

Fantastic Beasts and Where to Find Them

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito, Stati Uniti d'America
Anno 2016
Genere fantastico, avventura
Regia David Yates
Soggetto J. K. Rowling
Sceneggiatura J. K. Rowling
Produttore David Heyman
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Animali fantastici e dove trovarli, film del 2016 con Eddie Redmayne e Katherine Waterston, regia di David Yates.

Frasi[modifica]

  • [Parlando all'animale dentro la sua valigia] Dougal... non ti agitare, per favore. Non manca molto. (Newt Scamander)
  • [Chiamando Newt] Ehi! Signor Tizio Inglese! Il suo uovo si sta schiudendo. (Jacob Kowalski)
  • Non sto civettando. (Queenie Goldstein)
  • [Tra sé] Che hai fatto oggi, Jacob? Sono stato dentro una valigia. (Jacob Kowalski)
  • [In piedi davanti a una vetrina rotta, coperto di gioielli rubati] Sono andati di là, agente. (Jacob Kowalski)
  • [Vedendo un leone apparire per strada] Trovo New York inaspettatamente interessante. (Newt Scamander)
  • [Dopo aver scoperto la fuga di Newt e Jacob] Ma gli abbiamo fatto la cioccolata... (Queenie Goldstein)
  • Per la barba di Merlino! (Newt Scamander)
  • Scusi, signor Gnarlak. [gli tira un pugno, ribaltandolo] Mi ricorda il mio caposquadra! (Jacob Kowalski)
  • [A Jacob e Queenie] Voi due andate di là. E cercate di non essere prevedibili. (Newt Scamander)
  • Pickett? Fammi un sorriso, avanti. Pickett, fammi un... [Pickett gli fa una pernacchia] Va bene, questo è indegno di te. (Newt Scamander)
  • Tina, sbuchi sempre fuori dove meno dovresti. (Percival Graves (Gellert Grindelwald))
  • [Rivolto agli Auror] Giù le bacchette, o dovrete rispondervi a me! (Percival Graves (Gellert Grindelwald))
  • [Rivolto a Newt] Moriremo, un pochino? (Gellert Grindelwald)
  • [In una lettera a Jacob] Gentile signor Kowalski, lei è sprecato in una fabbrica di scatolame. Accetti questi gusci di uova di Occamy come garanzia per la sua pasticceria. Un benefattore. (Newt Scamander)
  • Alohomora! [incantesimo] (Newt Scamander)
  • Accio! [incantesimo] (Tina Goldstein)
  • Revelio! [incantesimo] (Newt Scamander)

Dialoghi[modifica]

  • Ufficiale di dogana: Britannico, eh?
    Newt: Sì.
    Ufficiale di dogana: Prima volta a New York?
    Newt: Sì.
    Ufficiale di dogana:C'è del cibo, lì dentro?
    Newt: No.
    Ufficiale di dogana: Bestie vive? [si apre un chivistello della valigia, e Newt lo richiude]
    Newt: Devo farla aggiustare...ahm, no.
    Ufficiale di dogana: Diamo un'occhiata. [Newt regola un piccolo quadrante di ottone su "Babbanabile", l'ufficiale apre la valigia e ci trova dei vestiti] Benvenuto a New York.
  • Mary Lou: Sei un cercatore? Un cercatore della verità?
    Newt: Sono più un cacciatore, in realtà.
  • Tina: Almeno mi dica che ha provveduto al No-Mag.
    Newt: A cosa?
    Tina: Al No-Mag. Non-Magico. Il non mago!
    Newt: Ah!... Scusi, noi li chiamiamo Babbani.
  • Tina: È appena stato in Guinea Equatoriale?
    Newt: E ho compiuto un anno sul campo. Sto scrivendo un libro sulle creature magiche.
    Tina: Una guida per sterminarle?
    Newt: No, una guida per far capire alla gente perché dobbiamo proteggere queste creature invece che ucciderle.
  • [un Billywig ronza accanto a loro]
    Tina: Che cos'era?
    Newt: Una falena. Molto grossa.
  • [Newt e Tina passano per una folla di No-Mag verso l'appartamento di Jacob]
    Poliziotto: Ehi! Ehi, zitti! C'è una testimonianza!
    Donna: Questa è stata un'altra esplosione di gas! Io non ce li riporto i ragazzini lassù, se non è sicuro!
    Poliziotto: Mi scusi, signora, ma non c'è odore di gas.
    Uomo: Sì, sì, non era gas, agente. Io l'ho visto. Era un gigantesco, enorme ippopo... [Newt gli passa accanto e agita la bacchetta] ...gas. Sì, gas! Gas! [la folla inizia a dargli ragione]
  • Tina: Era aperta?
    Newt: Solo un pizzico.
  • [Newt si prepara a cancellare la memoria a Jacob]
    Tina: Non può Obliviarlo, aspetti! Ci serve come testimone.
    Newt: Scusi, ma se mi ha urlato dietro per mezza New York per non averlo fatto prima.
    Tina: È ferito! Sta male, non vede?
    Newt: Se la caverà. Il Purvincolo non ha un morso serio. [Jacob vomita in un angolo, e lui inizia a preoccuparsi] Sì, ammetto che... è una reazione più grave del previsto. Ma se fosse una cosa seria, avrebbe...
    Tina: Cosa?
    Newt: Be', il primo sintomo sarebbero fiamme dall'ano. [Jacob si tasta il sedere, spaventato]
    Tina: Oh, che gran pasticcio!
  • Newt: Lei è una Legilimens?
    Queenie: mh-hm, sì... ma ho sempre avuto problemi con voi britannici. È per l'accento.
    Jacob: Lei sa leggere nel... pensiero?
    Queenie: Oh...stai tranquillo, caro. Pensano tutti quello che ha pensato lei quando mi ha visto.
  • Jacob: Signor Scamander?
    Newt: Oh, mi chiami Newt.
    Jacob: Newt. Non credo che sia un sogno.
    Newt: Cosa glielo fa dire?
    Jacob: Non ho la capacità di immaginarmelo.
  • Newt: Bisogna che vada. Devo trovarli prima che si facciano del male.
    Jacob: Prima che si facciano del male?
    Newt: Sì, signor Kowalski. Si trovano in un territorio straniero, circondati dalle più feroci creature sul pianeta... umani.
  • Newt: Lei piace alla gente, vero signor Kowalski?
    Jacob: Oh, be', sono sicuro che piaci anche tu, eh?
    Newt: No, io no, li infastidisco.
  • Newt: Le hanno concesso il prestito?
    Jacob: No. Non do garanzie. Sotto le armi troppo tempo, non lo so.
    Newt: Ha fatto la guerra?
    Jacob: Certo che ho fatto la guerra, come tutti. Perché, tu no?
    Newt: Io lavoravo più con i draghi. Forteventre. Ucraini. Fronte orientale.
  • Newt [dando un casco a Jacob]: Metta questo.
    Jacob: Ma... perché dovrei indossare un affare così?
    Newt: Perché il suo cranio è suscettibile a rottura se compresso con forza.
  • Newt [fissando una pettorina a Jacob]: Adesso, non si deve assolutamente preoccupare.
    Jacob: Ti crede mai nessuno quando dici di non preoccuparsi?
    Newt: Be', la mia filosofia è: preoccupati e soffri due volte.
  • Jacob: Qualcuno vuole dirmi questo Obscuriale o Obscurius che cosa sarebbe?
    Tina: Non se ne vedeva uno da secoli.
    Newt: Ne ho incontrato uno in Sudan tre mesi fa. Erano di più, un tempo, ma ancora esistono. Risale a prima della clandestinità. Quando ancora venivamo cacciati dai Babbani- I maghi e le streghe, da piccoli, a volte cercavano di reprimere la magia per evitare persecuzioni. Così invece di imbrigliare o controllare i loro poteri hanno sviluppato quello che chiamiamo un Obscurus.
    Tina: È un'instabile, incontrollabile forza oscura che erompe e attacca...e poi svanisce...gli Obscurali non vivono a lungo, vero?
    Newt: Non ci sono casi documentati di Obscuriali arrivati a più di dieci anni. Quella che ho visto in Africa ne aveva otto quando... ne aveva otto quando è morta.
    Jacob: Ma che cosa vuoi dirmi? Che il senatore Shaw è stato ucciso da un bambino?
  • Graves (Grindelwald): Lei è un uomo interessante, signor Scamander.
    Tina: Signor Graves... [Graves la interrompe]
    Graves (Grindelwald): L'hanno cacciata da Hogwarts per aver messo a rischio una vita umana...
    Newt: È stato un incidente.
    Graves (Grindelwald) ...con un animale. Eppure uno dei suoi insegnanti si è opposto con forza alla sua espulsione. Ora: come mai Albus Silente è così affezionato a lei?
  • Graves (Grindelwald): Quindi lasciare libero un branco di pericolose creature è stato solo un altro incidente? E' così?
    Newt: Perché avrei dovuto farlo apposta?
    Graves (Grindelwald): Per smascherare la stirpe dei maghi. Provocare una guerra tra il mondo magico e quello non magico.
    Newt: Intende un massacro per il bene superiore.
    Graves (Grindelwald): Sì. Diciamo.
    Newt: Non sono uno di quei fanatici di Grindelwald, signor Graves.
  • Jacob: Come? Non devi Obliviarmi?
    Queenie: Certo che no. Sei uno di noi, ora.
  • [dopo che una delle creature di Newt salva Tina dall'esecuzione e li protegge dagli incantesimi degli Auror]
    Tina [correndo]: Cos'è quel coso?
    Newt: Un Velenottero.
    Tina [ridendo]: Già lo amo!
  • Tina: Graves ha sempre insistito che le perturbazioni dipendevano da un animale. Dobbiamo trovare le tue creature, così non potrà più usarle come capro espiatorio.
    Newt: Ce n'è solo una da recuperare. Dougal, il mio Demiguise.
    Tina [sorridendo]: Dougal?
    Newt: C'è un problemino: è, ehm... invisibile.
    Tina: Invisibile?
    Newt: Sì, più o meno sempre, lui ha...ehm...
    Tina: Come si prende una cosa...
    Newt: Con immensa difficoltà.
  • Jacob [aspettando davanti a un bancone]: Che si deve fare qui, per bere? [una bottiglia gli compare in mano e, dietro il bancone, spunta un elfo domestico che Jacob contempla allibito]
    Barista: Che c'è? Non hai mai visto un elfo domestico?
    Jacob [fingendosi disinvolto]: Ah, no, no, no, figurati, li amo. Gli elfi domestici! Mio zio è un elfo domestico.
  • Queenie: I No-Mag sono tutti come te?
    Jacob [in tono serio e seduttivo]: No, solo io sono come me. [beve un cicchetto di Acquallegra e gli sfugge una risata stridula e acuta]
  • Newt: Dimmi di farmi gli affari miei, ma... ho visto qualcosa in quella pozione della morte. Ti ho visto abbracciare il Secondo Salemiano.
    Tina: Si chiama Credence. Sua madre lo picchia. Lei picchia tutti quelli che adotta, ma lui sembra odiarlo di più.
    Newt: E' lei la No-Mag che hai aggredito?
    Tina: E' così che ho perso il posto. L'ho assalita in un'adunata di fronte ai suoi seguaci. Li hanno dovuti Obliviare tutti. Fu un grande scandalo.
  • Gnarlak: Allora... lei è quello con la valigia piena di mostri, eh?
    Newt: Le notizie volano. Speravo che fosse in grado di dirmi se ci sono stati avvistamenti. Tracce. Cose così.
    Gnarlak: Lei ha una bella taglia sopra la testa, signor Scamander. Perché aiutarla? Invece di consegnarla?
    Newt: Immagino che dovrò convincerla, in qualche modo.
    Gnarlak: Lo consideri il costo del coperto. [Newt gli porge due galeoni] Il MACUSA offre molto di più. [Newt estrae uno strumento di metallo] Un lunascopio? Ne ho già cinque.
    Newt [tirando fuori qualcos'altro]: Uovo di Ashwinder congelato.
    Gnarlak: Ora sì, cominciamo... [vede Pickett uscire dalla tasca di Newt] un momento... quello è un Asticello, vero?
  • Credence: Mamma...
    Mary Lou: Non sono la tua mamma. Tua madre era contro natura. Una donna malvagia.
  • Tina: Dimmi la verità... ora è tutto quello che è uscito dalla valigia?
    Newt: Ti dirò la verità. Sì, è tutto.
  • Jacob: Avete detto scuola? C'è una scuola? Una Scuola di Magia, qui in America?
    Queenie: Oh, ma certo! Ilvermorny. Senza dubbio la migliore scuola di maghi del mondo.
    Newt: Converrai con me che la migliore Scuola di Magia del mondo è Hogwarts.
    Queenie: Hogcomenò!
  • Graves (Grindelwald): Tu sei un Magonò, Credence. L'ho fiutato nell'istante in cui ti ho conosciuto.
    Credence: Cosa?
    Graves (Grindelwald): Hai ascendenze magiche, ma nessun potere.
    Credence: Ma lei doveva insegnarmi.
    Graves (Grindelwald): E' impossibile insegnarti. Tua madre è morta. È questo il tuo premio.
  • Graves (Grindelwald) [dopo che Credence si rivela essere l'Obscurus]: Credence, ti devo delle scuse.
    Credence: Mi fidavo di lei, la credevo mio amico. La credevo diverso.
    Graves (Grindelwald): Lo puoi controllare, Credence.
    Credence: Non credo di volerlo, signor Graves.
  • Graves (Grindelwald): Sciocchi. Capite che cosa avete fatto?
    Picquery: L'Obscuriale è stato ucciso per mio ordine, signor Graves.
    Graves (Grindelwald): Sì. E la storia ne terrà debito conto, Madama Presidente. Stasera si è consumata l'ingiustizia!
    Picquery: Si era reso responsabile della morte di un No-Mag. Poteva smascherare l'intera comunità. Ha infranto una delle nostre più sacre leggi.
    Graves (Grindelwald): Una legge che ci tiene rintanati come topi di fogna! Una legge che soffoca la nostra vera natura! Una legge che costringe a vivere nella paura, a farsi piccoli per non rischiare di essere scoperti! Le chiedo, Madama Presidente... lo chiedo a tutti voi... questa legge che protegge? Noi? O loro? [si fa per andarsene] Mi rifiuto di inchinarmi oltre.
    Picquery: Auror, alleggerite il signor Graves della sua bacchetta e riportatelo indietro.
  • Grindelwald [con disprezzo]: Riuscirete a trattenermi?
    Picquery: Faremo del nostro meglio, signor Grindelwald.
  • Jacob [riguardo la sua imminente perdita di memoria]: Ehi, è la cosa migliore. Dai... io, in fondo, non avrei nemmeno dovuto essere qui. Non avrei dovuto sapere niente di niente. Lo sanno tutti che Newt mi ha fatto restare perché... ehi, Newt, perché mi hai fatto restare?
    Newt: Perché mi piaci. Perché tu sei mio amico. E non dimenticherò quanto mi hai aiutato, Jacob.
    Queenie: Io vengo con te. E ce ne andremo, da qualche altra parte. Vedi... io non lo troverei mai un altro come te.
    Jacob: Ce ne sono milioni come me.
    Queenie: No. No. Ce n'è solo uno come te.
  • Newt [salutando Tina al molo di New York]: Be', è stato...
    Tina [ridendo]: Eh, sì!
  • Cliente [riferito alle paste di Jacob a forma di animali fantastici]: Da dove prende le sue idee, signor Kowalski?
    Jacob: Ah, non lo so. Non lo so. [sorride] Arrivano e basta.

Altri progetti[modifica]