Autobiografia

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Citazioni sull'autobiografia.

  • È incredibile la quantità di cose che riesce a fare gente che non è mai nata: Romolo fondò Roma, Noè fece l'Arca, Robinson sopravvisse per vent'anni in un'isola deserta, con lo scomodo aggiuntivo di muoversi tra pagine e parole di un grosso libro, due volumi. Quale stupendo espediente dell'anima è, ad esempio, l'autobiografia immaginaria, o l'autobiografia anonima; e nella autobiografia tradizionale, chi è il personaggio e chi l'autore? (Giorgio Manganelli)
  • George Orwell dichiarava di non aver mai letto un'autobiografia, perché non riteneva nessuno onesto fino al punto di riferire sinceramente le umiliazioni subite. (Tom Wolfe)
  • Non ho interesse per la mia autobiografia perché penso che l'autobiografia [...] mi renderebbe schiavo mentre il romanzo mi rende libero. (Giuseppe Pontiggia)
  • Non ho resistito e mi sono messo a scrivere questa storia dei miei primi passi nell'arena della vita, anche se avrei potuto farne a meno. Di certo so una cosa sola: non mi metterò mai più a scrivere la mia autobiografia, nemmeno dovessi campare cent'anni. Bisogna essere troppo bassamente innamorati di sé per scrivere senza vergogna della propria persona. (Fëdor Dostoevskij)
  • Non volevo scrivere questo racconto della mia vita: un'autobiografia non può che essere una presuntuosa ripetizione di «io». (Robert Baden-Powell)
  • Ogni artista scrive la propria autobiografia. (Havelock Ellis)
  • Pensavo che le autobiografie dovessero essere scritte quando, nell'autunno della vita, si ripensa il passato. (Benazir Bhutto)
  • Racconto retrospettivo in prosa che una persona reale fa della propria esistenza, quando mette l'accento sulla vita individuale, in particolare sulla storia della sua personalità. (Philippe Lejeune)

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]