Discussione:Francesco Cossiga

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search


mi sembra eccessiva una sezione sulle citazioni di travaglio su Cossiga.Il precedente commento non firmato è stato inserito da 193.205.81.1 (discussioni · contributi), in data 00:33, 22 mag 2010.

Serve per evitare di "sommergere" le citazioni altrui con citazioni di una sola persona, si fa normalmente quando le citazioni sono almeno tre. In questo caso sono proprio tre: non mi pare di per sé un numero esagerato, se è questo che intendi dire. Se ci sono altre obiezioni vediamo. --Nemo 17:20, 25 lug 2010 (CEST)
Più che altro, mi chiedo a cosa serve una voce del genere, visto che le citazioni contenute riguardano solo opinioni espresse in diatribe personali fra Cossiga e Travaglio. Si vogliono riportare, per forza, le opinioni di T. su Cossiga? C'è un articolo in data 17 aprile 2013 https://www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/17/colle-11-presidenti-cossiga-lagente-tra-dossier-e-picconate/566213/, facente parte di una serie su tutti i PdR, che è molto più attinente --Il Tista (scrivimi) 17:28, 18 mar 2020 (CET)

Nuova fonte[modifica]

Per le affermazioni di cossiga dell'intervista di Andrea Cangini c'è una seconda fonte oltre a quella del giornale Quotidiano Nazionale, non tale da escludere la prima, ma ritengo abbastanza importante da non poter essere ignorata: Governo italiano, rassegna stampa: http://rassegna.governo.it/testo.asp?d=32976406 Il precedente commento non firmato è stato inserito da 93.150.52.161 (discussioni · contributi), in data 13:36, 10 lug 2011.


Senza fonte[modifica]

  • Alla mia veneranda età accade di dover essere alle prese con i medici. Ma la malattia finisce per essere una cosa bellissima, quando aiuta ad allontanare la tentazione della politica.
  • Craxi è un balente, da "balentia", che in sardo significa coraggio, sposato con la capacità e l'abilità, e con il senso dell'onore.
  • Di questa questione della P2 non mi sono mai impicciato, non so di cosa si tratti, non mi sento vincolato dalle risultanze della commissione parlamentare di tre legislature fa, così come non mi sento vincolato dalla commissione parlamentare sui fatti di Lissa e dell'ammiraglio Persano. Rispetto molto di più gli uomini, le persone, il principio della certezza del diritto, la presunzione d'innocenza e sono in attesa di conoscere i giudizi definitivi della magistratura su questo problema. Io non so se alcune persone che sono state messe nelle liste ci fossero o no, io ho detto semplicemente che alcune di quelle persone le conosco, sono dei grandi galantuomini e per i servizi che hanno reso, essendo io al governo del paese, sono dei patrioti.
  • I gladiatori sono stati additati al pubblico ludibrio dei patrioti. Brava gente che qualcuno ha tentato di confondere con stragisti. e questa è un'altra delle vergogne nazionali.
  • Lo Stato è in ritardo.
  • Se ho i capelli bianchi e le macchie sulla pelle è per questo. Perché mentre lasciavamo uccidere Moro, me ne rendevo conto. Perché la nostra sofferenza era in sintonia con quella di Moro.
  • Si potrebbe fare un libro con i nomi dei sovrani inglesi decapitati per aver attentato alla Costituzione. Magari aggiungendoci Francesco Cossiga, perché ha firmato il decreto di arruolamento per Gladio.
  • So tutto su Gladio: come era fatta e come non era fatta. Per filo e per segno. E quindi, quando ne parlo, ne parlo con perfetta cognizione di causa. E mi sono immediatamente sbracciato per garantire che era una cosa perfettamente lecita, anzi doverosa, e senza doppi fondi, esponendomi in prima persona.
  • Sono depresso: nessuno intercetta le mie telefonate.
  • Sono certo che questa circostanza della riunione della Gran Loggia potrà offrire alla massoneria italiana l'opportunità di confermare e consolidare il nobile impegno, sempre testimoniato dal Grande Oriente, per l'elevazione spirituale dell'uomo, condotta attraverso la difesa e la promozione dei valori di libertà, di giustizia e di solidarietà.