Donatella Bisutti

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Donatella Bisutti (? – vivente), poetessa, scrittrice e giornalista italiana.

Fernanda Romagnoli. L'anima in disparte[modifica]

Incipit[modifica]

Ci sono poeti che hanno un destino di silenzio, anche se a tratti sembra che la gloria, o la fama almeno, li abbia per un attimo baciati. Il silenzio, in vita e in morte, tranne che per qualche breve istante, pare essere il destino di Fernanda Romagnoli, poetessa romana morta nell'86 all'età di settant'anni. Di lei poeti come Bertolucci e Sereni hanno parlato come di una delle voci più alte del nostro Novecento. Ezra Pound diceva che il poeta si misura solo dopo morto. Adesso è dunque tempo di misurare questa poetessa che in circa quarant'anni, dal 1943 al 1980, pubblicò solo quattro libri (Capriccio, 1943, Berretto rosso, 1965, Confiteor, 1973, Il tredicesimo invitato, 1980), ciascuno dei quali meditato a lungo, e che ebbe un riconoscimento tardivo, giunto soltanto alla pubblicazione dell'ultimo volume, quando la Romagnoli aveva 64 anni.

Citazioni[modifica]

  • Una donna senza storia, Fernanda Romagnoli, se non questa sua quasi segreta passione dello scrivere: come la poetessa americana Emily Dickinson, che amava molto e alla quale per certi aspetti è affine.
  • Il silenzio può avere molte forme. A volte è un'acqua buia. In questa oscurità sembra sprofondato oggi il suo nome.
  • Scoprii in seguito che quando era uscito Il tredicesimo invitato, alcuni fra i nostri maggiori poeti e critici – Attilio Bertolucci, Vittorio Sereni, Luigi Baldacci, Carlo Betocchi, Pietro Cimatti, Marco Forti e Dario Bellezza- ne avevano scritto con entusiasmo su importanti giornali come di una rivelazione.
  • La sua fortuna letteraria era stata come il percorso breve e subito cancellato di una stella cadente che si accende per qualche attimo solo quando è vicina al termine della sua corsa. Prima e dopo quell'attimo, nulla, o quasi.
  • È sempre arduo realizzare una vocazione poetica, ma come può essere più difficile per una "donna di casa"!
  • Il poeta è sempre socialmente poco accettato, almeno finché non è coronato dalla fama: anche allora resta inaccettabile ai più, ma il piedistallo su cui viene posto, isolandolo di fatto, neutralizza la diversità che egli rappresenta.
  • Ogni vita attua un suo disegno iniziale fino al suo rigoroso compimento.

[Donatella Bisutti, Fernanda Romagnoli. L'anima in disparte, Poesia, Anno XII, marzo 1999 n. 126, Crocetti Editore.]