Dredd - La legge sono io

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Dredd - La legge sono io

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Sceneggiatura e oggetti di scena

Titolo originale

Judge Dredd

Lingua originale inglese
Paese USA
Anno 1995
Genere fantascienza, azione
Regia Danny Cannon
Soggetto John Wagner e Carlos Ezquerra (fumetto), Michael De Luca, William Wisher Jr.
Sceneggiatura William Wisher Jr., Steven E. de Souza
Produttore Edward R. Pressman, Andrew G. Vajna
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Dredd – La legge sono io, film statunitense del 1995 con Sylvester Stallone, regia di Danny Cannon.

Incipit[modifica]

Nel terzo millennio il mondo cambiò. Il clima, le nazioni, tutto venne sconvolto. Gli spazi aperti si trasformarono in un deserto riarso e avvelenato che fu chiamato "la Terra Maledetta". Milioni di persone si ammassarono in poche megalopoli le cui strade furono percorse da bande di selvaggi che instaurarono un clima di violenza impossibile da controllare. La legge come noi la conosciamo si disintegrò. Da tale rovina nacque un ordine nuovo. Una società governata da una nuova forza, una forza con il potere sia di giudicare che di eseguire le condanne. I suoi componenti erano al tempo stesso poliziotti, giurati e giustizieri. Erano... i Giudici! (Voce narrante)

Frasi[modifica]

  • Io sono... la legge! Gettate le vostre armi! Tutti gli occupanti... sono dichiarati... in arresto! Questo è l'ultimo avvertimento! (Dredd)
  • Tutti sono innocenti finché non diventano inevitabilmente colpevoli. (Rico)
  • Io non ho infranto la legge! Io sono la legge! (Dredd)
  • [Rivolto a Griffin] Tu vuoi il terrore? Eccomi qua! Vuoi il caos? Io sono il caos! Vuoi un nuovo inizio? Eccomi, io sono il nuovo inizio!!! (Rico)
  • [Rivolto agli Angeli] La leggendaria famiglia degli Angeli, terrore della Terra Maledetta: assassini, mangiatori di rifiuti e, in generale, figli di puttana! (Dredd)
  • Chi dice che la politica è noiosa? (Rico)
  • Dammi la mano. È la terza volta, Dredd. (Hershey)

Dialoghi[modifica]

  • Dredd: Omicidio volontario di un giudice in missione.
    Imputato: Fammi indovinare, ergastolo?
    Dredd [uccide l'imputato]: Morte. La seduta è tolta.
  • Hershey: Non ti farebbe bene un'emozione ogni tanto? Eh?
    Dredd: Emozioni? Dovrebbero proibirle per legge.
  • Hershey: Non hai mai avuto un vero amico?
    Dredd: Sì, una volta.
    Hershey: E che è successo?... Dredd, aspetta! Vorrei sapere che cosa è successo.
    Dredd: L'ho condannato.
  • Fergie: Non avevo scelta! Si stavano ammazzando là dentro!
    Dredd: Potevi uscire dalla finestra.
    Fergie: Quaranta piani? Sarebbe stato un suicidio!
    Dredd: Può darsi. Ma legale.
  • Rico: Sono l'unico che non ti ha mentito!
    Dredd: Questo lo giudico io! [iniziano a combattersi]

Explicit[modifica]

Hershey: Non è male a sentirsi umani?
Dredd: Affermazione prevedibile!

Altri progetti[modifica]