Emrys Jones (geografo)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Emrys Jones

Emrys Jones (1920 – 2006), accademico e geografo gallese.

Citazioni di Emrys Jones[modifica]

  • [Sull'Ecumenopoli] C'è qualcosa di spaventoso e di inquietante nell'idea di un'amorfa colata di cemento, una struttura ameboide che cerca il proprio cammino nelle campagne. Siamo agli antipodi dell'idea tradizionale di città ordinata, delimitata e delimitabile: «Gerusalemme è una città circondata da mura». Le antiche cinte murarie [...] non avevano solo scopi difensivi ma erano anche simboli dell'imposizione di un ordine cosmico.[1]
  • Per ogni persona che vede la metropoli come una terra promessa dalle strade lastricate d'oro, ne esiste un'altra pronta a sottoscrivere le parole di Shelley: «l'inferno è una città, proprio come Londra». Accanto alle attrazioni, alle opportunità, alla ricchezza c'è sempre stato anche l'opposto: nei casi peggiori miseria e degrado, in quelli migliori problemi e difficoltà enormi per gli abitanti. E le malattie delle metropoli riproducono in grande quelle delle città. È troppo facile idealizzare le metropoli del passato e vederne soltanto i monumenti e la gloria; ci vuole più immaginazione per vederle popolate da decine di migliaia di uomini e donne fin troppo consapevoli dei prezzi pagati per abitarvi e soprattutto, forse, delle enormi pressioni create anche soltanto dalle semplici cifre. L'esperienza che Giovenale ebbe della Roma imperiale si è ripetuta milioni di volte.[2]

Note[modifica]

  1. Da La metropoli del futuro, in Metropoli. Le più grandi città del mondo, traduzione di Giovanni Gozzini, introduzione di Cesare de Seta, Donzelli, Roma, 1993, p. 155. ISBN 88-7989-753-5
  2. Da L'ambiente, in Metropoli. Le più grandi città del mondo, p. 181.

Altri progetti[modifica]