Gigi D'Alessio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Gigi D'Alessio

Luigi "Gigi" D'Alessio (1967 – vivente), cantautore e attore italiano.

Citazioni di Gigi D'Alessio[modifica]

  • [Su Mario Merola] Era tanto grande quanto umile. Con Mario Merola se ne va veramente un pezzo importante della storia di Napoli paragonabile per importanza a Massimo Troisi e a Totò.[1]
  • Ho suonato anche per qualche boss. [...] Spesso non mi pagavano: un bacio e via. Alla camorra ho regalato un mucchio di canzoni: ero obbligato. Se dicevo "no" chi mi proteggeva? Anche i giornalisti ci vanno. E al mattino ricevono il cachemire.[2]
  • La musica è come una dona nuda, le metti il giubbotto di pelle e diventa rock, le metti il vestito da sposa e diventa romantica. Siamo tutti uniti dalla stessa musica. Sanremo o ti apre le porte del mondo, o ti chiude anche quella di casa.[3]
  • [A Napoli] novantanove volte su 100 finisci scugnizzo. Vengo dai quartieri popolari, cresciuto dalla nonna. Quando entravo in casa, battevo forte i piedi per far scappare i topi. E niente doccia. Scendevi per strada e ti fottevano la cartella. Poi la bicicletta. Poi il motorino. Alla quarta diventavi scugnizzo. Alla delinquenza ho preferito la musica: dieci anni di conservatorio.[2]
  • Travaglio mi fa ridere. Non per ciò che dice: per lo sguardo, per i silenzi. È il Troisi del nord.[2]

Citazioni tratte da canzoni[modifica]

Portami con te[modifica]

Etichetta: RCA, 1999.

  • Maledettissimo pezzo di stella cadendo hai colpito il mio cuore lo sai | dove sei | senza di te nella vita magari le altre bastavano | per sopravvivere. (da Dove sei, n. 5)

Il cammino dell'età[modifica]

Etichetta: RCA, prodotto da Geppino Afeltra e Pierluigi Germini, 2001.

  • E si perderà | per un bacio dato già | quella voglia di giocare con le bambole. (da Il cammino dell'età, n. 1)
  • Insieme a lei | ne ho fatte di fotografie | ci sono scritte date e pezzi di poesie | m'ha regalato senza mai stancarsi l'anima | e io non posso farla piangere per te | tu sei la neve e lei rimane sempre il sole. (da Insieme a lei, n. 2)

Uno come te[modifica]

Etichetta: RCA, prodotto da Gigi D'Alessio e Adriano Pennino, 2002.

  • Sei importante sai | sei la frase che ho scritto di notte sui muri degli attimi | con l'inchiostro che tutta la vita rimane indelebile. (da Sei importante, n. 3)

Quanti amori[modifica]

Etichetta: RCA, prodotto da Gigi D'Alessio e Adriano Pennino, 2004.

  • Non c'è vita da buttare | per la fine di un amore | c'è più spazio nel tuo cuore per l'amore che verrà. (da Non c'è vita da buttare, n. 3)
  • Anche un sogno può far male. (da Non c'è vita da buttare, n. 3)
  • Restare amici non si può | per chi si è amato come noi. (da Liberi da noi, n. 4)
  • Le mani | sono le tue mani | Così piccole che una carezza | fatta sul mio viso non mi basta mai | Domani | io con le mie mani | ruberò dal sole un raggio d'oro | e poi fra le tue dita te l'avvolgerò | Quando in chiesa il nostro grande amore | un giorno porterò. (da Le mani, n. 8)
  • Le promesse vanno fatte senza luce | ma il tuo sogno va gridato a piena voce. (da Campioni nel cuore, n. 14)

Note[modifica]

  1. Citato in «Era grande e umile», Gigi D’Alessio lo paragona a Totò, il Centro, 14 novembre 2006.
  2. a b c Dall'intervista di Andrea Scanzi, D'Alessio: "Vi racconto la mia vita pericolosa. Fra Carosone e i boss", Il Fatto Quotidiano, 25 marzo 2012.
  3. Durante la conferenza stampa rilasciata in occasione della 67ª edizione del Festival di Sanremo, 9 febbraio 2017; citato in #Sanremo 2017: Gigi D'Alessio e la sua canzone dedicata alla mamma, fra ricordi e musica, SanremoNews.it, 9 febbraio 2017.

Filmografia[modifica]

Altri progetti[modifica]

Opere[modifica]