In compagnia dei lupi

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

In compagnia dei lupi

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Company of Wolves

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito
Anno 1984
Genere fantastico, horror
Regia Neil Jordan
Soggetto Angela Carter
Sceneggiatura Angela Carter, Neil Jordan
Produttore Chris Brown, Stephen Woolley
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

In compagnia dei lupi, film britannico del 1984 con Sarah Patterson e Angela Lansbury, regia di Neil Jordan.

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Nonna: C'e qualcosa che dovrei dirti.
    Rosaleen: Sì, nonna.
    Nonna: Ma forse sei ancora troppo piccola.
    Rosaleen: Oh, dimmi nonna!
    Nonna: Troppo piccola per poter capire.
    Rosaleen: Su nonna, ti prego!
    Nonna: Forse nessuna bambina è troppo piccola. Un lupo può essere diverso da quello che sembra. Può presentarsi sotto molteplici forme.
    Rosaleen: Cioè?
    Nonna: Il lupo che ha assalito e sbranato tua sorella era peloso all'esterno. Ma quando lei è morta è andata dritta in cielo. La peggiore razza di lupi è quella che ha il pelo nascosto dentro. E quando ti morde ti trascina con sé all'Inferno.
    Rosaleen: Che significa con il pelo dentro? Come un cappotto foderato di pelliccia?
    Nonna: Cosa dici, sciocchina! Ascolta: c'era una volta una donna, in un villaggio... che volle sposarsi con un viandante...
  • Giovane Sposa: Mio Dio! [dopo aver aperto la porta e aver fatto entrare il suo primo sposo, che credeva morto]
    Giovane Sposo: Sto morendo di fame.
    Giovane Sposa: Vuoi qualcosa da mangiare?
    Giovane Sposo: Te l'ho appena chiesto. [si è seduto al tavolo a mangiare la minestra, ma si accorge dei figli della donna, che cominciano a piangere spaventati]: Da dove sono usciti fuori questi stupidi marmocchi?
    Giovane Sposa: Dalla mia pancia.
    Giovane Sposo: Sono figli tuoi... ma non sono figli miei! Aaargh! Adultera! Speravi che non tornassi più! [in preda all'ira, si alza e rovescia il tavolo]
    Giovane Sposa [terrorizzata dalla reazione violenta dell'uomo]: Credevo che i lupi ti avessero portato via!.
    Giovane Sposo [si avvicina minacciosamente alla donna, togliendosi la tunica che lo ricopre]: Meglio i lupi che una puttana! Ah, se fossi ancora un lupo ti darei una buona lezione!.
    Giovane Sposa [abbraccia i suoi figli in preda al terrore, mentre il suo primo marito si trasforma in lupo mannaro]: Venite qui! [osservando il volto del licantropo, ritornato umano dopo essere stato decapitato dal nuovo marito] Guarda come è diventato bello... è come quando ci siamo sposati.
  • Rosaleen: Non mi lascerò mai picchiare da un uomo.
    Nonna: Oh, quelli sono dolci come il miele, finché non hanno ottenuto da te quello che vogliono. Colto il fiore, esce la belva.
    Rosaleen: E quando i lupi... i lupi veri intendo, fanno l'amore, dopo i maschi picchiano le femmine?
    Nonna: Animali! Sono solo animali!

Altri progetti[modifica]