It (film 2017)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

It

Immagine IT (2017 film) logo.svg.
Titolo originale

It

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2017
Genere horror
Regia Andrés Muschietti
Soggetto Stephen King (romanzo)
Sceneggiatura Chase Palmer, Cary Fukunaga, Gary Dauberman
Produttore Seth Grahame-Smith, Roy Lee
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

It, film statunitense del 2017, regia di Andrés Muschietti.

TaglineDi cosa hai paura?

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Pensi che questa mi aiuterà, Eddie? (Lebbroso/It)
  • Dove stai andando, Eddie? Saresti già arrivato a casa, se abitasi qua. Su, vieni dal clown, Eddie. Galleggerai quaggiù. Tutti galleggiamo quaggiù. Sì galleggiamo! (Pennywise/It)
  • Ma Bill, se verrai quaggiù con me... galleggerai anche tu! [...] Anche tu! Anche tu! Anche tu! Anche tu!! Anche tu!! Anche tu!! Anche tu!!! Anche tu!!! Anche tu!!! Anche tu!!! Anche tu!!! Anche tu!! Anche tu!!! (Georgie Denbrough/It)
  • Beep Beep, Richie! (Pennywise/It)
  • È ora di galleggiare. (Pennywise/It)
  • Gustosa, gustosa, bellissima paura! (Pennywise/It)
  • Non è abbastanza reale per te, Billy? Non sono abbastanza reale, io?! [...] È stato abbastanza reale per Georgie! (Pennywise/It)
  • Stanno stretti sotto i letti, sette spettri a denti stretti. (Bill Denbrough)
  • [Rivolto a Mike] Non hai voluto darmi retta, vero? Non dovevi restare a Derry. I tuoi l'hanno fatto e gli è andata malissimo. Divento triste quando vedo quel mucchio di cenere. L'incendio... avrei dovuto appiccarlo io. (Henry Bowers)
  • [Rivolto a Pennywise/It] Giuro che ti ammazzo!!! (Eddie Kaspbrak)
  • Ehi, Bevvie. Sei ancora la mia bambina? (Alvin Marsh/It)

Dialoghi[modifica]

  • Georgie [perde la barchetta di carta del fratello in un tombino]: No! No! Oh, Bill mi ucciderà. [nell'ombra spunta gli occhi del clown, e lui si spaventa]
    Pennywise/It: Ciao, Georgie. Bella la tua barchetta. La vuoi riavere?
    Georgie: Ehm... sì, per favore.
    Pennywise/It: Sembri un bravo bambino. Scommetto che hai molti amici.
    Georgie: Ne ho tre, ma è mio fratello, il mio migliore amico.
    Pennywise/It: E dov'è, ora?
    Georgie: Sta male, è a letto.
    Pennywise/It: Ah, ma allora gli tiro su il morale: gli do un bel palloncino! Vuoi un palloncino anche tu, Georgie?
    Georgie: Io non posso prendere niente da persone che non conosco.
    Pennywise/It: Oh... Beh, io sono Pennywise, il Clown Ballerino! "Pennywise?" - Sì? - "Ti presento Georgie. Georgie, ti presento Pennywise". Non siamo più estranei adesso. Non è vero?
    Georgie: Che ci fai dentro la fogna?
    Pennywise/It: Oh, la tempesta mi ha soffiato via. Ha soffiato via anche tutto il circo. [ridacchia] Lo senti l'odore del circo, Georgie? Ci sono le noccioline... lo zucchero filato... gli hot-dog... e...
    Georgie: ...pop-corn?
    Pennywise/It: Pop-corn! È quello che ti piace di più?
    Georgie: Ah-a!
    Pennywise/It: Oh, io lo adoro! Ah, ah, ah! Perché fa "Pop"! "Pop-pop-pop-pop-pop"!
    Georgie: "Pop-pop"! [ridono, di punto in bianco, Pennywise smette di ridere e lo fissa affamato, e Georgie si preoccupa] Però, io adesso devo tornare a casa...
    Pennywise/It: Oh... e senza la tua barchetta? Non vorrai perderla, vero? Bill ti ucciderebbe. Tieni. Afferrala. Afferrala, Georgie. [Georgie comincia allungare il braccio per la sua barchetta, Pennywise glielo strappa con un morso]
    Georgie [ultime parole, tenta di scappare ma il clown lo prende e lo trascina nelle fogne]: Billy!!!
  • Henry: Sfigati!
    Bill: Fai s-s-s-schifo, Bowers!
    Eddie: Zitto, Bill!
    Henry: Hai d-d-d-detto qualcosa, B-b-b-billy?! Ti abbiamo lasciato in pace per tuo fratello. È finita, Denbrough. [fa per picchiarlo ma nota che suo padre Oscar lo sta guardando] Sarà un'estate di merda per te e i tuoi amici finocchi.
  • Betty [Bill e Richie aprano la porta "Per niente spaventoso"]: Dov'è la mia scarpa? [Bill accende la luce e vedono la ragazza senza gambe appesa al soffitto per i polsi. Chiudono la porta]
    Richie: Dove cavolo erano le gambe?! Porca vacca, ma che cazzo è?!
    Bill: Non è reale! Pensa al manifesto col bambino scomparso! Non è reale, quindi, questo non è reale!
  • Bev: Io non ho paura di te!
    Pennywise/It: L'avrai presto!
  • Bill: Georgie?
    Georgie/It: Perché ci hai messo tanto?
    Bill: Ti ho cercato per tutto questo tempo.
    Georgie/It: Non sapevo come fare ad uscire da qui. Lui ha detto che potevo riavere la mia barchetta.
    Bill: Andava veloce?
    Georgie/It: Stargli dietro era impossibile.
    Bill: "Starle", Georgie. Le barche sono femmine.
    Georgie/It: Portami a casa, Billy. Voglio tornare a casa. Mi manchi tu e voglio stare con mamma e papà.
    Bill: Anche io voglio tanto che tu tornassi a casa. Con mamma e papà. Mi manchi così tanto.
    Georgie/It: Ti voglio bene, Billy.
    Bill: Anch'io ti voglio bene... [gli punta una pistola in fronte] ma tu non sei Georgie.
  • Eddie e Stan: Bill!!
    Eddie: Bill!!!
    Bev: No, non farlo! Lascialo, ti prego!
    Pennywise/It: No! Me lo prendo! E dopo prenderò tutti voi! E mi nutrirò della vostra carne, come mi nutro delle vostre paure! O... Se mi lasciate in pace. Io prenderò lui. Solamente lui e poi potrò fare il mio lungo riposo. E voi tutti potrete continuare a vivere, crescere, prosperare e godervi le vostre vite felici, fino a quando la vecchiaia non vi riporterà sottoterra!
    Bill: Andate!
    Pennywise/It: Sì: andate.
    Bill: Vi ho coinvolti io in questa storia. E... m-m-mi dispiace tanto.
    Pennywise/It: "Mi dispiace". [ridacchia]
    Bill: Andate!
    Bev: Ragazzi, non possiamo!
    Bill: Mi dispiace.
    Richie: Lo avevo detto, Bill. Cazzo, te lo avevo detto! "Io non voglio morire.". È colpa tua! Mi hai dato un pugno in faccia. Mi hai fatto camminare nell'acqua fetida. Mi hai portato in una cazzo di casa di drogati! E adesso... [afferra una mazza da baseball] Mi tocca uccidere questo clown di merda. [Pennywise ringhia] Benvenuto nel Club dei Perdenti, stronzo!!!
  • Bill: Ecco perché non hai ucciso Beverly. Lei non aveva paura di te. Nemmeno noi, ne abbiamo. Non più, ormai. Adesso sei tu, quello che ha paura. Perché sai che morirai di fame.
    Pennywise/It [si aggrappa all'orlo di una voragine]: "Stanno stretti sotto i letti, sette spettri a denti stretti. Stanno stretti sotto i letti, sette spe-spe-spe..." [la sua forma di Pennywise inizia a sgretolarsi] Paura... [cade nella voragine]

Altri progetti[modifica]