Vai al contenuto

Jane Eyre (film 1996)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Jane Eyre

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Jane Eyre

Lingua originale inglese e francese
Paese Francia, Stati Uniti d'America, Italia, Regno Unito
Anno 1996
Genere drammatico, romantico
Regia Franco Zeffirelli
Soggetto Charlotte Brontë (romanzo)
Sceneggiatura Franco Zeffirelli, Hugh Whitemore
Produttore Dyson Lovell
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Jane Eyre, film del 1996 con Charlotte Gainsbourg e William Hurt, regia di Franco Zeffirelli.

Dialoghi[modifica]

Citazioni in ordine temporale.

  • Rochester: Davvero lo credete?
    Jane: Cosa, signore?
    Rochester: Che le ombre non sono meno importanti della luce.
    Jane: Credo che nessuno di noi è perfetto, che nessuno di noi è privo di difetti da nascondere.
    Rochester: Voi non siete nata austera come io non sono nato malvagio, signorina Eyre. Una volta avevo un cuore pieno di tenerezza, ma la sorte mi ha un po' sballottato. Adesso sono duro e irriducibile come se fossi di gomma indiana. C'è ancora speranza per me?
    Jane: Speranza di che cosa?
    Rochester: Di trasformare di nuovo la mia gomma indiana in tanta carne e sangue.
  • Signora Reed: Tu sei venuta al mondo per essere il mio tormento.
    Jane: Non sono vendicativa e vorrei riconciliarmi con voi. [porge la mano alla signora Reed, che la rifiuta] Amatemi o odiatemi come volete, avete il mio completo e sincero perdono.
  • Rochester: Non dibatterti come un uccello selvatico in una gabbia.
    Jane: Non sono un uccello in gabbia, sono un essere umano libero e indipendente, con una sua volontà.
    Rochester: Allora resta, resta e sposami.
    Jane: Non dovete prendervi gioco di me!
    Rochester: Dico sul serio, Jane. Resta a Thornfield, diventa mia moglie.
    Jane: E la signorina Blanche?
    Rochester: Io non amo Blanche Ingram, né lei ama me. Jane, dolce e strana creatura quasi ultraterrena, io ti amo come la mia stessa carne. Te ne prego, sposami.
  • Rochester: Tu vuoi restare con me? Come?
    Jane: Sarò la tua amica, la tua infermiera, la tua compagna. Non resterai mai solo, almeno finché avrò vita.
    Rochester: Io non sono migliore di un albero abbattuto. Mi ha colpito la folgore, sono inaridito.
    Jane: Non sei stato abbattuto! Sei vigoroso e pieno di vita. Nuove piante cresceranno e presto ti avvolgeranno, perché la tua forza offrirà loro un sostegno sicuro.

Citazioni su Jane Eyre[modifica]

  • Il miglior Zeffirelli da decenni. Pulito, non ridondante, essenziale. Aderisce al tradizionale testo della Brönte persino con modestia. Il resto lo fanno la campagna, i castelli inglesi e William Hurt. (il Farinotti)

Altri progetti[modifica]