Jurassic World - Il regno distrutto

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Jurassic World - Il regno distrutto

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Chris Pratt alla première

Titolo originale

Jurassic World: Fallen Kingdom

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2018
Genere fantascienza, avventura, drammatico, thriller
Regia Juan Antonio Bayona
Sceneggiatura Colin Trevorrow e Derek Connolly
Produttore Belén Atienza, Patrick Crowley e Frank Marshall
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Jurassic World, film statunitense del 2018 con Chris Pratt e Bryce Dallas Howard, regia di Juan Antonio Bayona.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • John aveva detto bene. Queste creature non hanno bisogno della nostra protezione. Hanno bisogno della nostra assenza. (Benjamin Lockwood)
  • [Vedendo un brontosauro] Che spettacolo! Non pensavo che non avrei visto uno vivo. È bellissima. (Zia Rodriguez)
  • Se non dovessi più tornare, ricorda: sei tu che mi hai fatto venire. (Owen Grady)
  • Va' armato, dacci dentro, torna sano. Ti copriamo le spalle. (Ken Wheatley)
  • [Rivolto a Blue] Tu mi conosci. (Owen Grady)
  • Se c'è una lezione ineluttabile che tutto il ciclo della nostra drammatica storia ci ha insegnato è che l'uomo è inevitabilmente attratto dalla guerra. E che è disposto ad usare ogni mezzo necessario pure di vincerla. (Eli Mills)
  • Blue dimostra... interesse, preoccupazione, iperintelligenza, abilita cognitive. Visto? Piega la testa, la spinge in avanti, muove più velocemente gli ochci, è curiosa. Ha grande empatia. (Owen Grady)
  • [Rivolto a Owen e Claire] Salve! Dovevate restare sull'isola! Avevate più speranze! (Ken Wheatley)
  • Una creatura del futuro, realizzata con elementi del passato! Signore e signori, vi avverto, questa è l'unione perfetta tra le due creature più pericolose che abbiano mai calpestato la Terra! Lo abbiamo chiamato... Indoraptor! L'arma perfetta per l'era moderna! Nato per il combattimento! La sua risposta tattica è più acuta di quelle di qualunque soldato umano! (Gunnar Eversoll)
  • [Presentando l'Indoraptor] Progettato dal dottor Henry Wu, ha un quoziente intellettivo paragonabile al velociraptor! Le biospecifiche comprendono il potenziamento dell'olfatto, è addestrato a rispondere a un sistema di mini-laser con codice impulso che gli permette di isolare e individuare la preda in ambienti complessi! Voilà! Per prima cosa, il laser punta il bersaglio! Una volta agganciato, il segnale acustico fa partire l'attacco! Questo animale è implacabile! (Gunnar Eversoll)
  • [Liberando i dinosauri] Ho dovuto farlo. Sono vivi, come me. (Maisie Lockwood)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Ian Malcolm: Io credo che dovremmo consentire i nostri magnifici e gloriosi dinosauri di essere eliminati dal vulcano.
    Senatore: Silenzio, prego!
    Ian Malcolm: Sarebbe davvero triste, ma... noi abbiamo alterato il corso della storia. Questo lo ristabilisce.
    Senatore: Sta insinuando che l'Onnipotente ha preso in mano la situazione?
    Ian Malcolm: Senatore, con tutto il rispetto, Dio non fa parte dell'equazione, no. Quello che voglio dire è che nell'ultimo secolo abbiamo accumulato una notevole potenza tecnologica. E ci siamo dimostrati abbondantemente incapaci di gestire quel potere. Ottant'anni fa, chi ha previsto la proliferazione del nucleare? Però c'è. Adesso abbiamo il potere della genetica, allora quanto ci vorrà perché si rifonda in tutto il mondo e quale uso se ne farà? Non finirà con la de-estinzione dei dinosauri.
    Senatore: Non so se ho capito di cosa sta parlando.
    Ian Malcolm [sospira]: Io sto parlando di un cambiamento cataclismatico causato da noi.
    Senatore: Che cambiamento?
    Ian Malcolm: Il cambiamento è come la morte. Non sappiamo cos'è finché non ce la troviamo di fronte.
  • Eli Mills: Signor Eversoll. È un piacere di conoscerla dopo tanto tempo. Come va?
    Gunnar Eversoll: Mi scusi.
    Eli Mills: Sì?
    Gunnar Eversoll: Dove sono i dinosauri?
    Eli Mills: I dinosauri sono... sono in viaggio.
    Gunnar Eversoll: Oh, quindi intanto dovrei vendere questi?
    Eli Mills: No, non deve preoccuparsi, saranno qui presto.
    Gunnar Eversoll [balbettando]: Ah, io con dilettanti non ci lavoro, perciò contatto i miei acquirenti e annullo la fama.
    Eli Mills: Saranno qui domani. I suoi acquirenti non rimarranno delusi. Mi creda, di qualunque ramo siano allevamento, industria, caccia sportiva, troveranno qualcosa del loro gradimento. Undici specie, ciascuna delle quali ha proprietà biofarmaceutiche uniche. La stima ha quattro milioni per specie.
    Gunnar Eversoll: Quattro milioni si fanno una giornata fiacca a casa mia. Lei mi fa perdere tempo.
    Eli Mills: Ne ha mai fatti cento milioni in una giornata, eh? [Gunnar ride] Tutto questo è passato. Io voglio parlare con lei del futuro.
    Gunnar Eversoll: Le concedo dieci minuti.
  • Maisie Lockwood: Nonno? Nonno, sveglia. [vede il calendario di suo nonno, che ruba forse la sua foto ricordo del vecchio amico, ma lui si sveglia] Nonno.
    Benjamin Lockwood: Maisie, che fai ancora in piedi?
    Maisie Lockwood [riferita a Gunnar]: C'era un uomo oggi con il signor Mills.
    Benjamin Lockwood: Forse era un problema che aveva che fare con il rifugio. Tutto qui.
    Maisie Lockwood: Li ho sentiti. Venderanno i dinosauri. Li porteranno qui!
    Benjamin Lockwood: Ah, sono sicuro che hai frainteso.
    Maisie Lockwood: No, ho sentito bene!
    Benjamin Lockwood: Maisie, dovresti già essere a letto a dormire. Ne riparliamo domattina.
    Maisie Lockwood: Ma...
    Benjamin Lockwood: Maisie, me ne occuperò domani. Va' a dormire.
    Maisie Lockwood: Buonanotte.
    Benjamin Lockwood: Buonanotte, tesoro.
  • Henry Wu [riferito a Blue]: È sicuro che vivrà?
    Eli Mills: Se muore, abbiamo un campione di sangue!
    Henry Wu: No, no! Non è sufficiente! Il raptor è un prototipo comportamentale! Ci serve in buona salute!
    Eli Mills: Non stato io a sparare quella bestiaccia! Che cosa posso fare, me lo dica?
    Henry Wu: Lei non ha la più pallida idea. Non si rende conto di quello che sto facendo qui! È in grado di capire la complessità di creare una forma di vita completamente nuova?!
    Eli Mills: No, però sono in grado di capire la complessità di pagarla, ok?!
    Henry Wu: I suoi saranno sprecati, se non mi porterà Blue in buona salute! Per tenere sotto controllo la prossima iterazione, dev'esserci un legame familiare con un link genetico strettamente correlato!
    Eli Mills: Traduca, Henry.
    Henry Wu: Ha bisogno di una madre! Il DNA di Blue farà parte del patrimonio genetico del prossimo Indoraptor. Quindi sarà geneticamente codificato per riconoscere la sua identità e assumere i suoi tratti. Empatia! Obbedienza! Tutto ciò che manca al prototipo che ha adesso!
    Eli Mills: Quindi, quanto tempo ci vorrà?
    Henry Wu: Non è uno sprint, signor Mills. È una maratona.
    Eli Mills: Una maratona mi sembra più costota. E poi il tempo è quasi esaurito, come la mia pazienza, Henry!
    Henry Wu: Lei deve capire che siamo un territorio inesplorato. Un lupo, geneticamente è a malapena distinguibile da un bulldog, ma all'interno di quella zona grigia... C'è l'arte.
    Eli Mills: Ah, mi risparmi la poesia, Henry! Lo può fare? Lo può fare?!
    Henry Wu: Sì, lo posso fare.
    Eli Mills: E allora lo faccia!
    Eli Mills: Grazie! [si allontana]
    Henry Wu: Dio, che rompicoglioni.
  • Benjamin Lockwood: Pensavi di riuscire a farla franca?! Dentro la mia casa!
    Eli Mills: Mi ha affidato il compito di proiettare il suo patrimonio nel futuro. E io l'ho fatto.
    Benjamin Lockwood: Maledetto!!! [ultime parole] Prendi quel telefono. Voglio che sia tu a chiamare la polizia. Sarà più facile se sarai tu a raccontare i fatti.
    Eli Mills: Come vuole, signore. Sa, stavo pensando che John Hammond aveva ragione. È stata una cosa contro natura quella avete fatto. Non sono l'unico colpevole qui, giusto, signore?
  • Eli Mills: Salve, Claire. Volevo scusarmi con lei personalmente. Non avrei voluto coinvolgerla, ma era l'unico modo per avere il raptor! [Claire cerca di aggredirlo furiosamente, ma Owen lo ferma] Ci serviva.
    Owen Grady [consolando Claire]: Andiamo. È così? Questo è quanto? Sei un tipo in gamba, potevi aprire una fondazione, curare il cancro, invece no tu... Che fai? Vendi specie in pericolo?
    Eli Mills: Le ho salvate, piuttosto!
    Claire Dearing: Ha tradito un moribondo per i soldi.
    Eli Mills: Claire, io ammiro il suo idealismo, ma questi animali li abbiamo sfruttati entrambi. Almeno io ho l'onestà di ammetterlo.
    Claire Dearing: Io non ho mai fatto assolutamente niente di illegale!
    Eli Mills: Lei ha autorizzato la creazione dell'Indominus Rex! Ha sfruttato un essere vivente tenuto in gabbia per soldi. Perché sarebbe diverso, eh? [si rivolge a Owen] E lei l'uomo che ha dimostrato che i raptor eseguono gli ordini. Non ha mai pensato alle applicazioni della sua ricerca? Quanti milioni può valere un predatore addestrato? [sarcastico] Voi due, siete i genitori del nuovo mondo. [Owen prende il suo braccio per fargli male nelle sbarre]
    Ken Wheatley: Ehi, lascialo andare!
    Claire Dearing: Owen!
    Owen Grady: Credo che gli lo spezzerò.
    Ken Wheatley: Lascialo andare. [Owen lascia il braccio di Eli]
    Eli Mills: Claire... [Claire lo colpisce in pancia] Aah!!
    Ken Wheatley: Come concludiamo la faccenda?
    Eli Mills: Beh, per quanto ne sanno tutti gli altri, loro sono morti bruciati sull'isola. [si allontana insieme con Ken]
  • Claire Dearing [vedendo Maisie che corre disperata e impaurita]: Ehi, aspetta! Dove vai?! Aspetta! [a Owen] È la nipote di Lockwood.
    Owen Grady: Ehi! Ehi, piccola. Non puoi uscire da lì? [Maisie scuote tristemente la testa]
    Claire Dearing: Ti ricordi di me? [Maisie annuisce] Sì? Io mi chiamo Claire. E tu?
    Maisie Lockwood: Maisie. Maisie Lockwood.
    Claire Dearing [sorridendo affettuosamente]: Oh, Maisie. Be', lui un mio amico Owen.
    Maisie Lockwood: Ti ho visto con il velociraptor. Con Blue.
    Owen Grady: Oh! Ah, sì? Ti... ti piacciono i dinosauri? [Maisie annuisce] Brava, anche a me. Facciamo così, se esci da li dentro, ti racconto tutto quello che so di Blue. Ti va bene? [Maisie annuisce] D'accordo, sì. Vieni giù.
    Claire Dearing: Tesoro, dovresti aiutarci a trovare tuo nonno. Puoi portarci da lui?
    Maisie Lockwood [piangendo dalla angoscia]: No!
    Owen Grady: Sei scesa quaggiù da sola? Molto coraggiosa. Forse avresti bisogno di qualche amico.
    Maisie Lockwood [abbraccia Owen, piangendo]: È morto!
    Owen Grady: Senti, noi adesso stiamo andando a cercare i nostri amici per andare via da qui. Ti va di venire?
    Claire Dearing: Anche noi servirebbe un'amica.
  • Claire Dearing [riferita all'Indoraptor]: Cos'è quella cosa?
    Maisie Lockwood: L'hanno fatta loro. Il signor Mills e l'altro uomo.
    Claire Dearing: Quale uomo?
    Maisie Lockwood [indica Henry Wu]: Lui.
  • Henry Wu: Che stai facendo?! Questo animale [l'Indoraptor] non è in vendita!
    Eli Mills: Sei vuoi creare dipendenza, devi dargli un assaggio.
    Henry Wu: Quello è un prototipo!
    Eli Mills: Sì, ma quel prototipo vale almeno ventotto milioni di dollari già adesso. Si rilassi, ne faremo degli altri.
    Henry Wu: Anche loro.
  • Eli Mills: No! Vuoi due siete fatti l'uno per l'altra! Maisie, vieni con me.
    Owen Grady: I tuoi soldi li hai presi, adesso vattene.
    Eli Mills [sospirando]: Che volete fare, eh?!
    Claire Dearing: Fermeremo questa storia! Tutto quanto!
    Eli Mills: Come?! Tornando indietro prima che Hammond giocasse a fare dio?! Non si può più, non è possibile!
    Claire Dearing: Ma dobbiamo provarci!
    Eli Mills: È troppo tardi! Maisie, vieni con me! [i due si rifiutano onestamente per tenerla al sicuro] Oh, è così adesso ve ne occuperete voi, eh? Non potete immaginare che cosa sia. Cosa credete che abbia diviso Hammond e Lockwood, eh? Lockwood non ha mai avuto una nipote. Voleva solo riavere sua figlia. [Owen e Claire rimangono forse scioccati da quella notizia] E aveva la tecnologia. Ne ha creata un'altra. La riportata in vita. [all'improvviso apparve l'Indoraptor che divora i suoi uomini, e alcuni di loro scappano]
  • Owen Grady [vedendo Blue]: Ciao, piccola.
    Craire Dearing: Owen!
    Owen Grady: Shhh. Tranquilla, non ci farà del male. [si avvicina per accarezzarlo] Ehi. Blue, vieni con me. Ti portiamo in un posto sicuro.

Explicit[modifica]

Quante altre prove vi servono? Quante volte dev'essere ribadito? Stiamo causando la nostra estinzione. Abbiamo superato troppi limiti. E la nostra dimora è stata irrimediabilmente inquinata da avidità e megalomania politica. Il potere della genetica è stato liberato e ovviamente sarà una catastrofe. Questo cambiamento è stato inevitabile da quando abbiamo ridato vita al primo dinosauro. Ci siamo convinti che il cambiamento improvviso accada al di fuori dell'ordine naturale delle cose, come un incidente d'auto, o al di fuori del nostro controllo, come una malattia mortale. Non concepiamo il cambiamento improvviso, radicale e irrazionale, come intessuto nella trama dell'esistenza. Eppure posso assicurarvi che lo è profondamente. E sta avvenendo ora. Gli esseri umani e i dinosauri saranno costretti a convivere, d'ora in poi. Queste creature erano qui prima di noi. E se non stiamo attenti, rimarranno anche dopo. Dobbiamo adattarci a nuove minacce che non possiamo immaginare. Siamo in una nuova era. Benvenuti a Jurassic World. (Ian Malcolm)

Altri progetti[modifica]