La guerra dei mondi (film 2005)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

La guerra dei mondi

Descrizione di questa immagine nella legenda seguente.

Uno dei set usati per le riprese del film

Titolo originale

War of the Worlds

Lingua originale inglese
Paese Usa
Anno 2005
Genere Fantascienza, thriller, azione
Regia Steven Spielberg
Soggetto Herbert George Wells (romanzo)
Sceneggiatura Josh Friedman, David Koepp
Produttore Kathleen Kennedy, Colin Wilson
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

La guerra dei mondi, film statunitense del 2005 con Tom Cruise, regia di Steven Spielberg.

Tagline
Sono già qui.

Incipit[modifica]

Nei primi anni del ventunesimo secolo, nessuno avrebbe creduto che il nostro mondo fosse osservato da intelligenze più evolute della nostra, che mentre gli uomini erano impegnati nella vita di tutti i giorni, qualcuno li studiasse, li analizzasse con la stessa precisione con la quale l'uomo scruta al microscopio le creature effimere che brulicano e si moltiplicano in una goccia d'acqua. Con infinito compiacimento, l'uomo percorreva il globo in lungo e in largo, fiducioso del proprio dominio su questo mondo. Eppure, attraverso la volta dello spazio, intelletti vasti e freddi e ostili guardavano al nostro pianeta con occhi invidiosi. E lentamente e indisturbati ordivano i loro piani contro di noi. (narratore) [voce fuori campo]

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Eravamo in collegamento con New York, ma sono rimasti al buio. Poi con Washington e si sono spenti anche loro, poi Los Angeles, Chicago... Ci siamo collegati con Londra. Abbiamo perfino chiamato le tv locali per far trasmettere il servizio, ma è lo stesso dappertutto: non risponde nessuno. Una volta che i tripodi si muovono non arrivano più notizie dalla zona. (Giornalista)
  • Tu puoi anche odiarmi, ma io ti voglio bene! (Ray) [a Robbie]
  • La mia macchina mi fa sognare. | Io ci salgo ed è come volare. | La mia macchina blu è quello che amo di più. | È veloce, lei sfreccia in città. | È la mia luce nell'oscurità | Solo lei io per sempre amerò. | È la sola cosa che ho. (Ray) [ninna nanna]
  • Questa non è guerra come non sarebbe una guerra fra uomini e vermi... questo è uno sterminio. (Ogilvy)
  • La conosco bene la morte io. Guido un'ambulanza in città... [...] Sai chi sono quelli che ce la fanno, Ray? Quelli che non crepano prima di arrivare in ospedale. Sono quelli che tengono gli occhi aperti, che continuano a fissarti, che continuano a pensare. Sono quelli che sopravvivono. Non possiamo perdere la testa. Scappare: è questo che uccide. Io voglio vivere da morire. (Ogilvy)
  • Ci bevono! Ci bevono! E dopo ci spruzzano come fertilizzante! (Ogilvy)
  • Noi siamo la resistenza, Ray! Loro non possono occupare questo paese! L'occupazione fallisce sempre, la storia ce l'ha insegnato migliaia di volte! (Ogilvy)

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Sal: Sai qual è il tuo problema, Ray?!
    Ray: Conosco un paio di donne che sarebbero felici di dirtelo!
  • [Rachel ha una scheggia di legno infilata nel dito]
    Ray: Farà infezione.
    Rachel: No, invece no.
    Ray: Sì, che farà infezione.
    Rachel: No, invece. Quando sarà pronto il mio corpo la espellerà.
  • [I tripodi attaccano gli umani]
    Robbie: Che cos'era? Terroristi?
    Ray: No, qualcosa che arriva da qualche altro posto...
    Robbie: Cioè, tipo dall'Europa?
    Ray: Macché Robbie! Non dall'Europa!
  • Ray: Vi preparo la cena. Vi preparo qualcosa. Che abbiamo qui? Abbiamo... ketchup... senape... tabasco... e salsa barbecue. Certo che sei stato bravo, Robbie... vinaigrette... ti avevo detto di prendere da mangiare, che cavolo hai preso?
    Robbie: È quello che c'era da te in cucina.
  • Rachel: Sono allergica al burro d'arachidi.
    Ray: E da quando?
    Rachel: Da sempre.
  • Ray: Però le decisioni importanti le prendo io, ok?
    Robbie: Quando sarebbe? Mai, Ray? L'anno del mai è la tua scadenza, Ray.
    Rachel: Piantala, Robbie. Dai.
    Ray: Senti, basta con questo cazzo di "Ray"! Va bene? Sono "papà", "signore" o se preferisci chiamami "signor Ferrier". Per me sarà un po' strano, ma decidi tu.
  • Robbie: Seguiamo questi soldati e ci uniamo a tutti quelli che non sono morti e gliela facciamo pagare! Sì, gliela facciamo pagare! Ecco che facciamo!
    Ray: Ora perché non ti fai venire un'idea per cui tua sorella di dieci anni non debba arruolarsi, Robbie?!

Explicit[modifica]

Quando gli invasori arrivarono e cominciarono a respirare e a nutrirsi, quegli organismi infinitesimali, che Dio nella sua saggezza aveva messo sulla Terra, iniziarono a condannarli, annientarli, distruggerli dopo che tutte le armi e gli stratagemmi umani avevano fallito. Mediante il sacrificio di miliardi di vittime, l'uomo ha acquisito la sua immunità, il suo diritto alla sopravvivenza tra le infinite creature di questo pianeta, e quel diritto è suo contro ogni sfida, poiché gli uomini non vivono e non muoiono invano. (narratore) [voce fuori campo]

Citazioni su La guerra dei mondi[modifica]

Frasi promozionali[modifica]

  • Nei primi anni del ventunesimo secolo, nessuno avrebbe creduto che il nostro mondo venisse osservato da intelligenze più evolute della nostra, che mentre gli uomini erano impegnati nella vita di tutti i giorni, qualcuno li studiasse, li analizzasse. Con infinito compiacimento, l'uomo vagava per il globo terrestre, fiducioso del proprio dominio su questo mondo. Eppure, attraverso la volta dello spazio, esseri freddi e ostili guardavano al nostro pianeta con occhi invidiosi. E lentamente e indisturbati tracciavano i loro piani contro di noi.[1]
  • Sono già qui.[2]

Note[modifica]

  1. Variazione dell'incipit del film. Dal trailer in italiano. Cfr. La guerra dei mondi - Trailer italiano, MoviePlayer.it
  2. Dalla locandina in italiano. Cfr. Locandina, CinemaDelSilenzio.it

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]