Le crociate - Kingdom of Heaven

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Le crociate - Kingdom of Heaven

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

Kingdom of Heaven

Lingua originale inglese
Paese Regno Unito, Germania, Stati Uniti d'America
Anno 2005
Genere epico, storico, guerra, drammatico
Regia Ridley Scott
Sceneggiatura William Monahan
Produttore Ridley Scott
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Le crociate – Kingdom of Heaven, film del 2005 con Orlando Bloom, regia di Ridley Scott.

Frasi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Che uomo è un uomo che non rende il mondo migliore? (Baliano)
  • Uccidere un infedele non è assassinio, è la via al paradiso. (Predicatore)
  • Come puoi essere all'inferno, se sei nel mio cuore? (Baliano)
  • Non do alcun credito alla religione. Sotto la parola religione ho visto la follia di fanatici di ogni denominazione venire chiamata "volontà di Dio"; la santità sta nell'agire rettamente e nel coraggio da parte di coloro che non possono difendersi. E la bontà, ciò che Dio desidera, sta qui e qui. Secondo ciò che decidete di fare ogni giorno, sarete un uomo buono o no. (Cavaliere Ospitaliere)
  • A sedici anni ottenni una grande vittoria, in quel momento sentii che avrei vissuto cento anni, ora so che non vedrò i trenta. Nessuno di noi conosce la propria fine, in realtà, o quale mano ci condurrà ad essa. Un re può muovere un uomo, un padre può rivendicare un figlio, ma ricordate che persino quando coloro che vi muovono sono re, o uomini di potere, la vostra anima appartiene unicamente a voi. Quando sarete innanzi a Dio non potrete dire: "Ma mi hanno detto gli altri di farlo" o "Non conveniva la virtù, in quel momento". Non sarà sufficiente, ricordatevelo. (Baldovino)
  • È la mia terra. Cosa sarei se non cercassi di migliorarla? (Baliano)
  • Un re non uccide un re. Non sei stato abbastanza vicino a un grande re per imparare dal suo esempio. (Saladino) [a Guido di Lusignano]

Dialoghi[modifica]

TriangleArrow-Right.svg Citazioni in ordine temporale.

  • Goffredo: Non che non avessero il diritto di prenderti, è stato il modo di chiederlo!
    Baliano: Avevano il diritto di prendermi.
    Goffredo: Ce l'ho anch'io.
  • Guido di Lusignano: Chi è costui?
    Goffredo: Mio figlio.
    Guido di Lusignano: Vi avessi affrontato quando eravate capace di procreare bastardi...
    Goffredo: Conoscevo vostra madre quando procreava i suoi. Fortunatamente, siete troppo vecchio per essere uno dei miei.
  • Goffredo: Sai cosa ti attende, in Terra Santa? Un nuovo mondo. Un uomo che in Francia non aveva casa, In Terra Santa è padrone della città. Colui che era il padrone della città, mendica nel fango. Là, alla fine del mondo, non sei ciò che sei nato, ma ciò che dentro di te sei pronto ad essere.
    Baliano: Spero di trovare perdono. Non so altro.
    Goffredo: Quale che sia la tua posizione, tu sei della mia casata. Il che significa che servirai il re di Gerusalemme.
    Baliano: Un re cosa chiederebbe a un uomo come me?
    Goffredo: Un mondo migliore di quanto si sia mai visto. Un regno di rettitudine. Un regno dei cieli.
  • Goffredo: Non avere timore innanzi ai tuoi nemici. Sii impavido e retto cosicché Dio possa amarti. Di' il vero, sempre, anche se ti conduce alla morte. Salvaguarda gli indifesi. E non fare torti. È il tuo giuramento. [tira uno schiaffo a Baliano] E questo affinché te ne ricordi.
    Cavaliere Ospitaliere: Sorga un cavaliere. E Barone di Ibelin.
    Goffredo [a Baliano]: Difendi il re. Se il re non c'è più, proteggi il popolo.
    Cavaliere Ospitaliere: È ora, mio signore, di confessarvi a Dio, non a vostro figlio. Vi pentite di tutti i vostri peccati?
    Goffredo [guardando intensamente il figlio illegittimo Baliano]: Di tutti, tranne uno. [ultime parole]
  • Sibilla: Cosa avverrà di noi?
    Baliano: Il mondo deciderà. Il mondo decide sempre.
  • Mullah: Perché ci siamo ritirati? Dio non era a favore di lui. Dio solo determina gli esiti delle battaglie.
    Saladino: Gli esisti delle battaglie sono determinate da Dio; ma anche dalla preparazione, dal numero dei soldati, l'assenza di malattie, la disponibilità di acqua. Non si può mantenere un assedio con il nemico alle spalle. Quante battaglie ha vinto Dio per i musulmani prima del mio arrivo? Ossia, prima che Dio determinasse il mio arrivo?
  • Patriarca di Gerusalemme: Quando un corpo viene bruciato, esso non può risorgere nel giorno del giudizio.
    Baliano: Se non bruciamo questi corpi, moriremo tutti per l'epidemia entro tre giorni. Dio comprenderà, mio signore. E se non lo farà, allora non è Dio, e non abbiamo di che temere.
  • Baliano: Offrite un accordo, io non lo chiedo.
    Saladino: Concederò a ogni anima un salvacondotto per le terre cristiane. A ogni anima: le donne, i bambini, i vecchi e tutti i vostri cavalieri e soldati, e la vostra regina. A nessuno sarà fatto del male. Giuro su Dio.
    Baliano: I cristiani massacrarono tutti i musulmani quando presero la città.
    Saladino: Io non sono quegli uomini. Io sono Ṣalāḥ ad-Dīn, Ṣalāḥ ad-Dīn.
    Baliano: Allora a queste condizioni consegno Gerusalemme.
    Saladino: Salamu alaykum.
    Baliano: E la pace sia con voi. Quanto vale Gerusalemme?
    Saladino: Niente. Tutto.

Citazioni su Le crociate - Kingdom of Heaven[modifica]

  • Abbiamo scelto un momento storico durante il quale Gerusalemme era in pace, cosa che sembra impossibile oggi... abbiamo cercato di ritrarre entrambe le fazioni in campo in modo equilibrato, senza estremismi o prese di posizione. L'eroe, Baliano, è un uomo che si pone delle domande, s'interroga sul significato di "azione giusta". (Ridley Scott)

Altri progetti[modifica]