Naufragio

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search
Il naufragio (C.J. Vernet, 1772)

Citazioni sul naufragio e sui naufraghi.

  • Chi non naufragò in mare, può naufragare in porto. (proverbio italiano)
  • Curarsi [...] per certe malattie è come imparare a nuotare. In caso di naufragio non serve che a prolungare l'agonia. (Pitigrilli)
  • E il naufragar m'è dolce in questo mare. (Giacomo Leopardi)
  • Molte volte pensai che la Pace fosse arrivata | quando la Pace era tanto lontana – | come i Naufraghi – che credono di avvistare la Terra – | al Centro del Mare – || e lottano stremati – solo per scoprire | tanto disperatamente come me – | quanto illusorie le Rive – | o un qualsiasi Porto siano. (Emily Dickinson)
  • Nulla scompare per sempre. Dopo un naufragio, rimangono frammenti a galleggiare. (Valerio Evangelisti)
  • "O Signore, ti preghiamo non perché non accadano i naufragi, ma finché, se accadono, tu voglia guidarli verso le coste delle Cornovaglia, per il beneficio di noi poveri abitanti". Così dice una loro vecchia preghiera dei primi del diciannovesimo secolo. In quell'angolo della Cornovaglia dimenticato dalla legge, prima che fosse istituita la guardia costiera Britannica... esistevano bande che per avidità di bottino, provocavano deliberatamente i naufragi, attirando le navi verso il loro crudele destino sulle rocce della selvaggia costa della Cornovaglia. (La taverna della Giamaica)
  • Questo scontento, quest'uggia, e il mare stesso che stremato si getta per le rive come un naufrago: ogni vita è naufragio se non ne afferriamo il senso. (Fabio Tombari)
  • Sbaglia ad accusare Nettuno chi fa naufragio la seconda volta! (Publilio Siro)

Altri progetti[modifica]