Roma (serie televisiva)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

Roma

Serie TV

Immagine Set_of_HBO’s_“Rome”_at_Cinecittà,_Rome_(20632954385).jpg.
Titolo originale

Rome

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America, Regno Unito, Italia
Anno

2005 – 2007

Genere storico, drammatico, azione
Stagioni 2
Episodi 22
Ideatore John Milius, William J. MacDonald, Bruno Heller
Rete televisiva HBO, BBC Two, Rai 2
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Roma, serie televisiva statunitense prodotta dal 2005.

Prima stagione[modifica]

Episodio 1, L'aquila rubata[modifica]

  • Guardami Marte. Guardami ora Marte. Sono Tito Pullo e questi uomini insanguinati sono il mio dono a te. (Pullo)
  • Ha l'astuzia [Pompeo] di una sardina. È un povero stupido. Incomincia la guerra. (Cesare)

Episodio 11, I resti[modifica]

  • Hai corrotto un uomo ma hai salvato migliaia di soldati. (Cesare)
  • Gladiatore 1: Stiamo attenti a questo, è un soldato.
    Gladiatore 1: Alzati e combatti.
    Pullo: No, non posso.
    Gladiatore 1: Non è così che funziona, devi opporre resistenza.
    Pullo: E perché se non lo voglio. Io voglio soltanto morire. Avanti uccidetemi, che sia finita.
    Gladiatore 2: Basta, muoviti.
    Gladiatore 1: Che ti è successo? Dov'è la tua dignità?
    Pubblico dall'arena: Alzati e combatti. Alzati!
    Gladiatore 2: Ehi, soldato! Svegliati! Perché non vieni qui a succhiarmi le palle?
    Gladiatore 1: Impugni la tua spada. Mettiti in piedi e la tieni in pugno. Questo è tutto quello che devi fare.
    Gladiatore 2: Sei solo un maledetto figlio di puttana. Tu e tutta la tredicesima. Maledetti figli di puttana!
    Pullo: Non parlare della tredicesima.
    Gladiatore 2: Che paura! Ci piscio sulla tredicesima.
    Gladiatore 1: Porci, voi della tredicesima.
    Gladiatore 2: Perché tu e la tredicesima non vi mettete in fila e non mi succhiate il caz... [Pullo prende di sorpresa la lancia del Gladiatore 2 e lo uccide]

Episodio 12, Calende di febbraio[modifica]

  • La guardia può tenere lontani i miei nemici, ma nulla può con i miei amici. (Cesare)
  • Dovrei lasciare Roma, nascondermi, perché tu fai brutti sogni? (Cesare)
  • Non si preoccupa di noi, ci crede codardi. (Bruto)
  • Quindi il tiranno è morto, la Repubblica è restaurata e tu sei sola. (Servilia) [ Rivolto ad Azia]

Altri progetti[modifica]