The Judge (film 2014)

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.
Jump to navigation Jump to search

The Judge

Questa voce non contiene l'immagine di copertina. Per favore aggiungila, se puoi. :)
Titolo originale

The Judge

Lingua originale inglese
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2014
Genere drammatico
Regia David Dobkin
Sceneggiatura Nick Schenk, Bill Dubuque
Produttore Susan Downey
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The Judge, film statunitense del 2014 con Robert Downey Jr. e Robert Duvall, regia di David Dobkin.

Frasi[modifica]

  • Fidati. Nessuno vuole andare a Carlinville, Indiana. Scappano tutti via! (Hank) [Alla figlia Lauren]
  • Vuoi fare qualcosa per me? Innaffia le cazzo di ortensie! (Hank) [Alla moglie]
  • Alla veglia mi ha dato la mano mentre gli altri li abbracciava. Questa famiglia è un cazzo di dipinto di Picasso! (Hank)
  • Ma dove'eravate quando distribuivano i testicoli? (Hank) [Ai fratelli]

Dialoghi[modifica]

  • Kattan: E come ci si sente, Hank? A sapere che tutti quelli che rappresenti sono colpevoli?
    Hank: Bene! Per gli innocenti costo troppo!
  • Kattan: È la prima volta che tua madre viene a mancare o lo fai in tutte le cause che stai per perdere?
    Giudice Carter: Le mie condoglianze.
    Hank: Grazie. Prima volta!
  • Glen: Dov'è la famiglia?
    Hank: Non poteva. Scuola.
    Glen: Oh, d'estate! Quindi a Chicago vanno a scuola sempre.
    Hank: È chiusa, però devono...sono solo.
  • Dale: Ciao Hank! Fai colazione?
    Glen: Nel caso sbrigati!
    Hank: Ciao Hank! Andiamo a fare colazione, vieni con noi? Ok, quando? Stiamo andando! Ah, sì, il tempo di vestirmi. Certo sei della famiglia meriti un minimo di considerazione. Era così difficile?
    Glen: Veniamo qui tutti i sabati da 35 anni, oh, già oggi ci sei tu!
  • Sam: Dai, hai ancora i capelli! Quanta fatica sprecata, ti preoccupavi per niente. E le tue altre paure?
    Hank: Questa. Si è avverata. Vedere una ex ragazza.
    Sam: Non fissarmi, lo so che sto bene! Mi dispiace per tua madre. Eravamo rimaste amiche, c'eravamo incontrate martedì...il mistero della vita. Spero che ti ricordi dov'è il cimitero!
    Hank: Oh, già, sei invitata...è naturale!
    Sam: Sì. Mangia devi andare.
    Hank: Sono invitato anch'io!
  • Glen: Amore, noi andiamo al Fire Fly per un drink.
    Hank: No.
    Glen: E dai!
    Hank: Me ne vado a letto!
    Glen: No, drink!
    Hank: Ok!
  • Glen: Hank, ci tirava le cose per avere attenzione, non per farci male lo sai, vero?
    Hank: No...usava i comandi canini per avere attenzione, ci tirava i periodici per sport!
  • Glen: Guardi se vado bene?
    Hank: Altroché se guardo, sono i tuoi occhi.
    Glen: Chiedevo sì...
    Hank: Dritto.
    Dale: Odori di lei...è un buon odore. Che cos'è?
    Glen. È play doh ecco cos'è! Stai facendo attenzione?
    Hank: Raddrizza.
    Dale: Perché play doh?
    Hank: Vai...vai...vai, così...piano...piano, stop!! [Sbattono contro il garage]
    Glen: Cazzo! Me l'hai fatto a posta!
    Hank: No, non direi!
    Glen: No, tu l'hai fatto a posta!
  • Hank: Ehi Giudice, dove vai! Il penitenziario dell'Indiana è di qua!
    Joseph: Ma fottiti!
  • Hank: Allora, ehm...dove si direbbe più ferrato, vecchi mobili o legge? Veloce.
    C.P.: Ah, be', legge! Legge.
    Hank: Laurea?
    C.P.: Sì.
    Hank: Sì ha presente di che si parla o sì ne ha presa una.
  • Joseph: Il Joe del quinto mese.
    Hank: Come?
    Joseph: Il Joe del quinto mese...undici lettere. Joe DiMaggio. Joe DiMaggio, il famoso giocatore che ha sposato Marilyn Monroe.
    Hank: La sa la risposta, però te la chiede!
  • Sam: Perché sei venuto qui? Sono contenta di vederti ma non sono nata ieri Hank, ti conosco.
    Hank: E che cosa sai? Sincera. Che sono uno per bene? Che sono leale, che sono un fenomenale avvocato che in quanto a etica non mi battono neanche gli Hamish? Che sai? Dimmelo. Sono abituato a essere messo sotto esame.
    Sam: Quello che so è che non me ne andrei mai da Carlinville, la adoro. E tu sei solo un ragazzo dell'Indiana che sta facendo veramente di tutto per fingere di non esserlo!
  • Hank: Vice sceriffo, lei prima faceva l'agente a Detroit.
    Dickham: Obiezione! Le su credenziali non sono in questione.
    Hank: Volevo solo dargli il benvenuto a Carlinville!
  • Dickham: Mi piaci quando fai i tuoi giochetti.
    Hank: Ti amo anch'io, ma sei noioso.
  • Dickham: Premeditazione. Dipingerò tuo padre come un coglione puritano determinato a ottenere ciò che ritiene giustizia.
    Hank: Mio padre è un coglione puritano determinato determinato a ottenere ciò che ritiene giustizia! Quindi vincerai facile.
  • Joseph: Qui ci sta bene un brindisi... a che cosa, non lo so, ma ci sta bene un brindisi!
    Hank: Buona fortuna in aula.
    Joseph: Buona fortuna.
  • Sam: Ciao. Come stai?
    Hank: Non lo so. Dipende dal verdetto. Sono il padre di Carla, vero?
    Sam: Oddio, ancora? Perché, ma lascia stare no? Sta bene!
    Hank: Certo, sì. E su, è natta 9 mesi dopo che me la sono squagliata. O è così o mi hai tradito! Non va bene in ogni caso, solo che una versione va un po' meno bene dell'altra. E il fatto è...senti...che brutta cosa. Coraggio, al bar c'è Carla, mai vista, mai, ok? Ero lì con Dale e Glen e...
    Sam: È lui il padre!
    Hank: Chi, è lui il padre.
    Sam: Sì, Glen non lo sa.
    Hank: No, mio...mio fratello?
    Sam: Sì, è stata l'unica volta!
    Hank: Glen? È Glen lo stronzo? Cosa?
    Sam: Cosa, cosa?
    Hank: Come hai fatto con Glen?
    Sam: Ti eri squagliato!
    Hank: Piano! Un concerto dei Metallica è squagliarsela?
    Sam: E se non torni che cos'è? Era tanto debole, era tanto dolce, era quasi normale. Mi serviva uno normale!
    Hank: Ah ecco, perché io che sono?
    Sam: Ah, be', tu sei il più grande stronzo mai cagato sulla faccia della terra! Accidenti Hank. Ti amavo allora e ti amo ora, vero. Ti amo perché sei contemporaneamente la più egoista e la più generosa persona che conosco. Ti amo perché odi i prepotenti anche se lo sei. Ma quel continuo anticipare i pensieri degli altri, neanche avessi la palla di vetro! Quel, quel... avere inghiottito un vocabolario e vomitarlo fuori tutto... io scomparivo accanto a te! [Dichiarazioni d'amore dai film]
    Hank: Ripeti.
    Sam: Da capo? [Si baciano]
  • Joseph: Sei tu.
    Hank: Sono io?
    Joseph: Sì.
    Hank: Cosa?
    Joseph: Ti ricordi quella domanda sul migliore avvocato? Per te è quello con cui lavoravi...per me sei tu!

Altri progetti[modifica]