Vai al contenuto

Dichiarazioni d'amore dai film

Da Wikiquote, aforismi e citazioni in libertà.

Raccolta di dichiarazioni d'amore tratte dai film.

  • – Adesso tocca a me parlare, bambina mia. Ti dico che ti amo. Hai capito?
    – L'avevo capito da molto tempo. E tu no?
    – Certo, anch'io.
    – Continuerai a dirmelo, vero?
    – Già. Vedi, io l'ho detto, l'ho detto ad altre donne, ma non l'ho mai veramente pensato. Non l'ho mai pensato fino ad ora. Solo con te lo penso. Lo penso sempre. (Sorvegliato speciale)
  • – A me nessuna donna mi ha mai fatto questo effetto. Mi sento leggero, mi sento svampito... I colori... è come se avessero riverniciato tutto...
    – Guarda che non sono io. È il caffè di marijuana. (E allora mambo!)
  • Amore è... è un termine troppo debole per... Ecco, io ti "straamo", ti "adamo", ti "abramo"! No, è un termine troppo debole, io dovrò inventare... (Io e Annie)
  • Anche se un uomo non lo dovrebbe confessare Maria, io te lo dico lo stesso: ci conosciamo poco poco... ma ti amo tanto tanto tanto tanto... (Johnny Stecchino)
  • Buon pomeriggio, Lucius. Volevo dirti una cosa. Io ti amo, Lucius. Io ti amo quanto un giorno è lungo! Ti amo più del sole e della luna messi insieme! E se tu provi lo stesso per me non serve tenerlo nascosto! È un dono l'amore! Allora diciamo "grazie"! "Grazie per questo amore" urlando a squarciagola! Grazie! Grazie! Grazie! (The Village)
  • – Ciao. Sto cercando mia moglie... Un attimo. D'accordo, ok. Ok. Se deve succedere qui allora deve succedere qui. Non ti permetto di sbarazzarti di me. Cosa mi rispondi? Un tempo era la mia specialità, lo sai ero bravo nel salotto, mi mandavano a casa e io li convincevo. E ora io proprio, non lo so... Ma stasera, per il nostro progetto, per la nostra società è stata una serata molto importante. Una serata molto, molto importante. Ma non era completa. Non era neanche lontanamente avvicinabile a una qualsiasi possibile completezza. Perché non potevo condividerla con te. Non sentivo la tua voce e non potevo ridere insieme a te. Mi manca mia... Mi manca mia moglie. Viviamo in un mondo cinico. Un mondo, cinico. E lavoriamo in un ambiente di persone fortemente competitive. Io ti amo. Tu, tu mi completi. E io dovevo proprio...
    – Smettila. Sta zitto. Mi avevi già convinto al ciao... Mi avevi già convinto al ciao! (Jerry Maguire)
  • [sotto l'effetto dell'ipnosi] Devo uccidere Frank Drebin.
    – Ma tu lo ami Frank Drebin... e Frank Drebin ama te. Jane, ascolta: se tu non mi ami più allora premi pure quel grilletto perché Jane, senza di te la mia vita non avrebbe senso. Finalmente ero riuscito a trovare qualcuno da amare, di un amore puro, pulito, un amore senza fronzoli.
    – Devo uccidere Frank Drebin.
    – Viviamo in un mondo corroso dalla follia, Jane. E forse i nostri problemi si perdono in un mare di sciocchezze inutili, ma è la nostra inutilità e nessuno può permettersi di toglierla. Jane, da quando ti ho incontrata mi sono accorto di cose che non avevo mai notato prima: gli uccellini che cantano... la rugiada che spande la sua brillantezza sulle foglie appena nate... i semafori...
    – Devo uccidere...
    – Questa mattina ho comprato una cosa per te. È ben poca cosa... ma è molto per lo stipendio di un poliziotto onesto. È un anello di fidanzamento. Te l'avrei dato prima, ma volevo aspettare di restare solo con te. Jane, io ti amo.
    [fa cadere la pistola a terra e lo abbraccia] Oh, Frank! (Una pallottola spuntata)
  • Emily, non posso più nasconderlo: ti amo. È la solita storia, un uomo e una donna, Romeo e Giulietta, Biancaneve e i sette nani... (Un giorno alle corse)
  • – Ho sempre saputo che eri vivo! Lo sapevo! Ma tutti mi dicevano che dovevo smetterla con questa idea, che dovevo scordarti. Io ti amo. Sei l'amore della mia vita.
    – Anch'io ti amo, Kelly. Più di quanto saprai mai. (Cast Away)
  • – Io ti amo.
    – Tu... Mi ami?
    – Sì, ti amo. E non è... Non è un amore platonico. La nostra è una grande amicizia, non è un sentimento superficiale, è un'amicizia importante, ma quello che io provo è diverso; è amore. È molto... È molto semplice, una cosa vera. Tu sei la... La perfetta incarnazione di quello che io cercavo in un altro essere umano. Lo so che tu mi consideri solo un amico e che l'idea di trasformare questo sentimento è lontana anni luce da te ma... Te lo dovevo dire. Ti giuro, io non ce la facevo più. Non posso starti accanto senza aver voglia di stringerti. Non riesco a guardarti negli occhi senza provare quel languore, quel desiderio che si prova soltanto nei romanzi rosa. Non posso parlarti, perché avrei bisogno dirti che ti amo, qualunque cosa tu sia. Lo so che... Che questo potrebbe... Costarmi la tua amicizia; ma dovevo rischiare. Dovevo dirtelo. Non mi sono mai sentito così prima. E lo accetto; mi piace come sono cambiato. E se questa mia confessione significherà smettere di vederci, lo sopporterò. Era necessario che tu lo sapessi, dovevo togliermi questo peso dallo stomaco. Non m'importa che succederà. Anche se... Il tuo sguardo dice chiaramente che... Che non mi puoi accontentare. Non fa niente... Io lo immaginavo. Ma io so, io so che c'è una parte di te che ha esitato per un attimo, e quest'attimo mi basta per capire che anche tu provi qualcosa. Allora ti chiedo: per favore ci riesci... Ci riesci a non negarlo almeno? Ci riesci a viverlo? Soltanto per dieci secondi. Alyssa, non esiste nessun altro, su questo pianeta di merda, che mi abbia mai regalato la metà delle cose belle che mi hai dato tu. Non rischierei la nostra amicizia se non fossi sicuro che si può trasformare. Perché esiste qualcosa tra me e te. Non puoi negarlo. Se anche non ci parleremo più dopo stasera, sappi che io... Che io sono cambiato per sempre. E ti ringrazio per quello che hai significato per me. È qualcosa che porterò con me tutta la vita. E non c'è bisogno di un quadro comprato in un ristorante per ricordarmene. (In cerca di Amy)
  • – Io ti amo, per me sei perfetta. Ti voj ben. Ti voglio bene. Scappiamo insieme?
    – E chi ci corre dietro? (Ieri, oggi, domani)
  • Mrs Morrow, non sono mai stato capace di fare bei discorsi ma... sento uno strano senso di calore quando siete vicino a me. È come stare accanto a una bella stufa panciuta quando fuori c'è la brina. (Il letto racconta...)
  • Neo, non ho più paura ormai. L'Oracolo mi aveva detto che mi sarei innamorata e che proprio l'uomo che avrei amato sarebbe stato l'Eletto. Capisci quindi che non te ne puoi andare. Non puoi morire, perché io ti amo. Mi senti, Neo? Io ti amo. (Matrix)
  • P.S. Ti amo, Holly, e so che anche tu mi ami. Non hai bisogno delle mie cose per ricordarti di me, non hai bisogno di conservarle come prova del fatto che sono esistito e che esisto ancora nella tua mente. Non hai bisogno di mettere i miei maglioni per sentire il mio abbraccio. Io sono già lì... e ti tengo sempre abbracciata. (P.S. I Love You)
  • Questa è una confessione, io ti amo. Sono una donna passionale e sola, e tu sei l'amore della mia vita. Adesso lo sai. Perciò, per favore, distruggi questa lettera e vattene. Io sarò di ritorno all'ora di cena e tu dovrai essertene già andato. Perché vedi chéri, se mai dovessi trovarti ancora a casa, il fatto stesso che tu sia rimasto, vorrebbe dire una cosa sola, che mi vuoi quanto ti voglio io come compagna di tutta la vita e che sei pronto a legare la tua esistenza alla mia per sempre e a fare da padre alla mia bambina. (Lolita)
  • Roger, tesoro, voglio che tu sappia che ti amo. Ti ho amato più di quanto una donna abbia mai amato un coniglio. (Chi ha incastrato Roger Rabbit)
  • Se i vostri sentimenti sono gli stessi di aprile, ditelo ora. Il mio affetto e i miei desideri sono immutati, ma una vostra parola mi farà tacere per sempre. Se invece i vostri sentimenti fossero cambiati, devo dirvelo: mi avete stregato anima e corpo e vi amo... vi amo... vi amo. E d'ora in poi non voglio più separarmi da voi. (Orgoglio e pregiudizio)
  • – Sei impossibile, sei testarda, sei petulante, sei... vedi uno che pesta una cacca e non glielo dici neanche, sei tremenda. Da quando ti conosco mi comporto da scemo anche più del solito e vaffanculo mi piaci.
    – Che cavolo dici, sei solo un bugiardo, e ti svegli con un alito pestilenziale, e con quella faccia non hai mai fatto il modello per le foto delle cornici, sei saccente, ignorante e anche presuntuoso, e da che ti ho conosciuto mi sono comportata come una povera pazza, e vaffanculo mi piaci anche tu. (Matrimonio per sbaglio)
  • Senza di te la vita non è vita, ma con te la morte non è morte. (Ivan il Terribile)
  • [Correndo verso Ted]: Ted!
    – Mary!
    – Ted! Hai dimenticato le chiavi. [Ted, triste, se ne va] Eri sincero quando hai detto quelle cose prima?
    – Voglio che tu sia felice, Mary.
    – Ma io sarei più felice con te.
    – Mi stai prendendo per il culo, vero? [Mary indica di no con la testa] E come la mettiamo con Brett Favre, eh scusa.
    – Che ti ho detto la prima volta che ci siamo conosciuti? Tifo per i Niners! [Mary e Ted si baciano] (Tutti pazzi per Mary)
  • Ti amo. (The Imitation Game)
I love you
P zqae tqr [messaggio cifrato]
  • – Ti amo!
    – Lo so. (L'Impero colpisce ancora)
  • Ti amo per come ti conosco, perché ti conosco. So tutto di te. Il bene e il male. Il meglio e il peggio. (Original Sin)
  • Tu sei il più grande stronzo mai cagato sulla faccia della terra! Accidenti Hank. Ti amavo allora e ti amo ora, vero. Ti amo perché sei contemporaneamente la più egoista e la più generosa persona che conosco. Ti amo perché odi i prepotenti anche se lo sei. Ma quel continuo anticipare i pensieri degli altri, neanche avessi la palla di vetro! Quel, quel... avere inghiottito un vocabolario e vomitarlo fuori tutto... io scomparivo accanto a te! (The Judge)